1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. nikita1

    nikita1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Sono un privato, di recente ho acquistato una proprietà che richiede ristrutturazione e modifiche catastali.
    Mi sono rivolto ad una geometra, consigliato da conoscenti. A fronte di un preventivo da me considerato eccessivo ho successivamente deciso di non affidarmi alla sua prestazione. I miei rapporti si sono limitati a tre consulenze ed incontri, che hanno portato a due bozze di progetto (di cui una su mie precise indicazioni), un computo metrico e l'accenno ad un preventivo da parte di una ditta di sua scelta.
    Preciso che mi sono offerto subito di corrispondere la professionista per il lavoro comunque da lei svolto, come mi sembra giusto e corretto. Ora questa persona pretenderebbe il pagamento di una fattura di € 2.500, ripeto per tre consulenze nel suo ufficio, due bozze di progetto ed un computo metrico. Aggiungo che nessun accordo scritto è intercorso tra di noi.
    Vi chiedo come dovrei comportarmi di fronte ad un caso del genere. Grazie.
     
  2. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Mi sembra strano che ti abbia fatto una bozza di progetto senza che tu sia stato convinto di dargli incarico. Praticamente il tuo comportamento reiterato l'ha indotto nella convinzione di avere l'incarico. Meglio fargli completare il lavoro e pagarlo
     
  3. nikita1

    nikita1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Il preventivo mi era stato comunicato in un primo tempo verbalmente, ma già dopo la stesura delle due bozze del progetto. Questo avveniva prima di Pasqua, venerdì scorso ho ritirato il computo metrico redatto e contestualmente mi veniva consegnato il preventivo ufficiale. Durante il weekend ho preso la mia decisione definitiva, che ho comunicato non appena possibile, cioè stamattina.
     
  4. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Per te quanto vale il consulto ex il lavoro svolto?
     
  5. nikita1

    nikita1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Non ho i benché minimi parametri per valutarlo in maniera adeguata. Ma un paio d'ore al massimo su autocad e forse altrettante per il computo metrico a quel prezzo mi sembrano una follia
     
  6. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    2500 euro per un progetto a definizione tale da compilare il computo metrico sono pochi e non bastano 2 ore ne per fare un progetto ne tanto meno per un computo metrico.
    La colpa non è tua, è stato ingenuo il geometra che forse sperando di conquistare un cliente si è messo a fare tutto il lavoro senza prendere un anticipo.

    é *ovvio* che ha fatto un progetto su tue indicazioni su che l'avrebbe dovuto fare?
    Quando si progetta, almeno come lo facciamo noi, si ritaglia uno spazio su misura del committente, delle necessita sue e dei suoi familiari, ogni progetto ha una componente artigianale che non si può quantificare a ore
     
    Ultima modifica: 28 Aprile 2014
    A Bagudi, Rosa1968 e ingelman piace questo elemento.
  7. nikita1

    nikita1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Condivido Cafelab, così dovrebbe essere un approccio professionale ad un progetto. Invece non è questione né di colpe né di ingenuità: di fronte ad un investimento importante ci debba essere un'accurata valutazione, solo uno sprovveduto compra a scatola chiusa.
    Quindi affidando un compito importante ed oneroso quale una ristrutturazione è pacifico che io voglia sapere con chi ho a che fare, stabilire un contatto ed infine decidere, almeno nella fase preliminare come in questo caso, se il suo modus operandi è per me soddisfacente e congruo con l'onorario richiesto.
    In quanto alla sua presunta buona fede ho risposto con altrettanta buona fede, offrendomi di corrispondere quanto fatto fino adesso.
    Infine scusami un artigiano è un artigiano, un artista è un artista, un geometra è un geometra, un architetto è un architetto. Ma anche a non voler essere così settario, quale sarebbe in questo caso quel quid intellettivo non quantificabile profuso su un progetto ideato da altri e nel computo di semplici calcoli aritmetici?
     
  8. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Ma questo è più che giusto, sarebbe bene che con il prossimo progettista che interpellerai tu sia molto chiaro:
    1. Ho da spendere: questa cifra
    2. voglio: questo questo e quest'altro
    3. voglio: poter entrare in casa entro tot giorni

    quando abbiamo clienti decisi, sicuri delle loro necessità e delle loro finanze lavorare diventa un piacere, tutto è più facile e il progetto viene anche meglio.


    sono d'accordo, il mio era solo un modo di dire, purtroppo la professione dell'architetto è così vituperata che per farsi capire bisogna paragonarsi a cuochi, chirurghi e artigiani.

    Un computo metrico non è banale, è una rogna, deve essere estremamente preciso perchè da quello dipende il rispetto del budget, gli extra e la loro mancanza.

    Riconosci il momento in cui l'architetto sta facendo i computi metrici al computer, dal numero di gesti inconsulti che compie in silenzio. Compone tabelle con software dedicati, ma fa uso frequente di post-it dita e pallottoliere da scrivania (perchè con i metodi vecchia maniera si sbaglia meno).
    Associando il gesto alle parole ripetute in mente, l'architetto passa in rassegna tutte le piccole voci atte a descrivere (alla moviola) una lavorazione. Demolisce, ricostruisce, pone in opera guaine impermeabilizzanti, isolamenti termici, strato su strato, massetti, sottofondi, collanti speciali, ma, con la paura di dimenticarsi qualcosa, adopera la tecnica mnemonica di associare movimenti fisici diversi a lavorazioni diverse.
    Dopo venti minuti lo trovi già in stato di trance, sudato come un ciclista, completamente assorto nel suo computo metrico, che si muove come ‘l’ultimo samurai’, con passi laterali e movimenti lenti e precisi delle braccia, mentre pone in opera una soglia di marmo, previa rimozione della preesistente (compresa la rottura con colpo di karaté e frattura della mano), mentre tira in alto e cala in basso cose diverse

    Gli architetti... dovrebbero ammazzarli da piccoli
    Matteo Clemente
     
    A sarda81, Bagudi, Rosa1968 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  9. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    E' solo che la gente non vuol pagare ciò che non vede, salvo poi farti causa se ti dimentichi o sbagli qualcosa. Occorre fare come mi consigliò un professore all'università: è solo un disegnino? Che ci vorrà a fare due pagine di relazione? Allora se le faccia da sè.
    Uno va al bar e paga la pasta (che vede e mangia e paga); uno fa fare un muro all'impresa (che vede e paga): magari il muro non è antisismico però chi lo sa? Il Geometra che ha fatto? L'ingegnere? Ma sono due disegnini, li sanno fare tutti
     
    A sarda81 e Rosa1968 piace questo messaggio.
  10. nikita1

    nikita1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Caro/cara Mari, ripeto per l'ennesima volta che ho sempre inteso corrispondere la prestazione fornita, precisando al contempo ho abbastanza strumenti culturali tali da permettermi di capire il know-how dietro ad un "disegnino" , così come so distinguere un disegnino da un progetto vero e proprio in tutta la sua organicità e complessità. Ma mi vengono da fare due conti: l'opera intellettuale fino ad ora si è espressa in "disegnino" e computo metrico, ammettiamo pure che si tratti del frutto di faticosissime elucubrazioni mentali equiparabili a quelle di un ricercatore del cnr, e che ciascuna abbia richiesto mezza giornata di lavoro, per un totale di 8 ore, facciamo 10 per arrotondare, risulta 2500 : 10= 250 euro all'ora. Neanche un dentista percepisce onorari del genere, eppure fa fronte a spese molto maggiori rispetto alla gestione di un semplice ufficio, quali costosi macchinari, materiale sanitario, personale formato e specializzato. C'è qualcosa che non mi torna, e questo senza neppure ricorrere a facili demagogie come paragoni con il lavoratore od impiegato medio che per guadagnare una cifra simile deve sbattersi per più di un mese...
     
  11. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    chi è Mari?
     
  12. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non sarebbe più semplice - e più chiaro per tutti - chiedere un preventivo iniziale, sottolineando che non si è sicuri di scegliere proprio quel tecnico che si sta interpellando ?

    Un discorsino come si fa con l'idraulico (mi perdonino gli architetti, ma è per fare chiarezza...), del tipo: "Devo fare questo e questo e questo... quanto mi viene a costare ?" e "nel caso in cui non fossi soddisfatto, quanto mi viene a costare la "chiamata" ????
     
    A Rosa1968 e cafelab piace questo messaggio.
  13. nikita1

    nikita1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Mari: intendevo mata, probabilmente lapsus da associazioni di idee: mata, mata hari, mari..

    Sì, sarebbe stata la cosa più intelligente da fare chiedere subito preventivo ed eventuali costi di rinuncia.
    Rilevo comunque un comportamento quantomeno scorretto e schifosamente esoso e non voglio fare paragoni con altri angoli civilizzati su questo pianeta.
    Rimango comunque perplesso: io parlo di geometri e gli interlocutori del forum di architetti. Non si tratta di figure professionali ben distinte, come dire odontotecnico e dentista? (daje con 'sti denti!..)
     
    A mata piace questo elemento.
  14. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    metti il dito nella piaga,
    In effetti... Perché sei andato dall'odontotecnico invece che dal dentista?
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  15. nikita1

    nikita1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Già...
     
  16. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Premetto che non sono un geometra, ma stai sbagliando il paragone: un geometra è un libero professionista come un architetto ed un ingegnere, anche se competenze più limitate; un odontotecnico è un artigiano e non può fare nessuna operazione del dentista .... poi le tariffe (quando cesistevano), erano poco differenti tra i geometri e gli arch/ing
     
    A cafelab piace questo elemento.
  17. nikita1

    nikita1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Come in ogni forum che si rispetti, piano piano la discussione si distacca dal topic originale.
    Finora nessuna risposta concreta al mio problema, se non un consiglio a pagare il "professionista" in questione e fargli completare il lavoro già intrapreso, nonostante non ci sia stata fino ad ora alcuna lettera d'incarico.
    Considerata la meschinità riscontrata, forse sarebbe il caso di fare esattamente così per evitare ogni sorta di ritorsioni ed impedimenti, ma purtroppo non avallo i metodi mafiosi e sono pronto a pagarne le conseguenze.
    Nel frattempo in due consulti con architetti mi sono reso conto della distanza abissale nell'approccio al progetto e col committente, facendomi convincere ancora di più della sensatezza (postuma) della mia scelta.
     
  18. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Buongiorno,
    vuoi una risposta concreta al tuo problema?
    Non pagarlo.
    Che vuoi che ti faccia? ti fa scrivere dall'avvocato? Il mio gli direbbe che per quella cifra non ne vale la pena; capita a tutti il cliente che non paga, fa parte del "gioco"
    Non ti senti a posto con la tua coscienza? offrigli una cifra che ritieni giusta.

    Vediamola da un altro punto di vista: il geometra -anche senza una lettera di incarico nè un anticipo- ha fatto un progetto, ne ha fatto una variante e ti ha fatto addirittura un computo metrico per farti fare il preventivo dall'impresa.
    'sto signore si deve essere fidato di te per darti in mano tutto il suo lavoro senza ricevere nell'altra mano qualcosa.
    A me non sembra il diavolo... O no?
    Tu lavori così? senza contratto, senza pagamento sicuro?

    Mi fa piacere sentirlo dire da qualcuno ogni tanto!!
    Facci un piacere, vallo a dire in giro!
    Per qualche strano motivo in italia tutti ti consigliano di andare dal geometra, quando lavori con clienti stranieri una cosa del genere non esiste proprio ma in italia pare che sia così; anche su qui in forum di addetti ai lavori.

    La nostra reazione come studio di architettura, è di cercare di distinguerci curando molto la qualità del progetto con soluzioni ricercate e tanta attenzione ai dettagli. (il che non vuol dire che l'architetto ti fa spendere di più, ma che utilizza meglio i tuoi soldi)
    Ma ovviamente è difficile cambiare l'opinione popolare soprattutto quando gli ordini dormono e la legge è nebulosa

    Tu, cercando ovviamente un progetto di qualità, perchè sei andato da un geometra invece che da un architetto?
     
  19. nikita1

    nikita1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Sì questa persona si è fidata di me, ed io in altrettanta buona fede ho mostrato fin da subito l'intenzione di non tradire questa fiducia, nonostante la mia intenzione di non procedere più con la sua prestazione. La reazione inviperita è stata: i necessari incontri preliminari si trasformano di colpo in "consulenze" ed in quanto tali mi verranno fatturati, ecco come si arriva agli esorbitanti 2500 euro, svelando cosa nascondesse in realtà la"fiducia" in me riposta. Considerato che sono neoresidente in un comune di circa 8000 abitanti, è facile immaginare cosa potenzialmente possa significare inimicarsi una persona del genere... non è il diavolo, ma mi aspetto che si trasformi in una spina nel fianco...

    Perché sono andato da un geometra e non da un architetto? Perché inizialmente, quando mi fu presentata, mi parve una professionista in grado di coprire quel gap che intercorre tra le due figure. Ma alla fine prevale il vecchio detto: non tutto è oro ciò che luccica!
    I signori geometri non me ne vogliano, non intendo minimamente denigrare o sminuire la loro professione, il loro ruolo li rende comunque indispensabili.
    Ma quanti sergenti sarebbero in grado di guidare un corpo d'armata?
     
  20. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Beh, Nikita1, non è che il forum sia il luogo ideale per attizzare una diatriba tra geometri e architetti...;)

    Diciamo che il percorso di studio è diverso, ma conosco geometri che possono "mangiare in testa" a molti architetti e architetti geniali, che sanno utilizzare il loro percorso formativo al meglio e studiare soluzioni alternative di grande impatto...

    Quello che rimprovero alcune volte agli architetti (avendo lavorato per 20 anni nel "nuovo" ho visto e studiato decine di progetti...) è
    - a volte, di voler fare per forza i fenomeni, escogitando soluzioni teoricamente splendide, ma molto poco pratiche...
    - essere quasi in contrasto con gli strutturisti (in genere ingegneri) e progettare spesso senza curarsi minimamente della struttura, il che porta a volte a stravolgimenti esecutivi, il cui pegno viene pagato poi dagli acquirenti...
    - non ridete, ma l'80% dei progetti non tiene conto della lavatrice.... chissà perchè...:shock:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina