1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Laly8513

    Laly8513 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Oggi vi tempesto di domande..:^^:
    Visto che a breve mi troverò a ristrutturare casa ho bisogno che qualcuno mi chiarisca i miei dubbi su mutuo per ristrutturazione e finanziamento.
    Dunque vediamo se mi sono documentata bene: partiamo dal preventivo che mi ha fatto l'impresa edile di circa € 24.000,00 IVA esclusa (compresa di impianto elettrico/idraulico/opere murarie..). L'IVA sulle prestazioni è del 10% ma se mi sono informata bene sui materiali è del 10% fino alla concorrenza della manodopera..ma di questo che c'è frega ammettiamo che l'IVA sia anche del 22% ..il costo della ristrutturazione ammonterebbe a € 29.280,00 circa e se non ho capito male le banche concedono il mutuo solo sull'80% del costo complessivo della ristrutturazione (immagino che per costo della ristrutturazione sia inteso solo il costo delle manutenzioni straordinarie e non di certo della mobilia)...l'80% di € 30.000,00 (arrotondando il costo della ristrutturazione per eccesso) risulta essere di € 24.000,00 e sbaglio o le banche non stipulano mutui di ristrutturazione inferiori a € 30.000,00? Quindi nel mio caso devo pensare ad un finanziamento? Il mio ragionamento è corretto?
     
  2. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Matematicamente parlando si....a fine lavori devi fornirgli fattura?
     
  3. Laly8513

    Laly8513 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Non saprei..ancora devo rivolgermi alla finanziaria..volevo capire peró la distinzione. Sicuramente ho bisogno di un prestito a questo punto che mi copra almeno in parte anche le spese per cucina, porte, camera da letto..cosa che il mutuo non ti consente di fare perchè prende in considerazione il preventivo delle sole spese di ristrutturazine corretto?
     
  4. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Sei conscia, vero, che basarsi sul preventivo di un'impresa per i lavori di ristrutturazione è un modo sicuro per ritrovarsi un sacco di spese fuori budget?
     
    A mata piace questo elemento.
  5. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Non saprei...è una domanda diretta per la banca...ma un mutuo per liquidità?
     
  6. Laly8513

    Laly8513 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si si lo so che sicuramente andrò fuori budget, non lo prendo come preventivo assoluto..solo che mi sembra di aver capito che le banche per erogare il mutuo se ne stanno del preventivo..magari mi sbaglio eh? Le mie sono solo info sentite qua e la..certamente mi rivolgerò ad una banca..ma volevo presentarmi abbastanza preparata...:maligno:
     
  7. Laly8513

    Laly8513 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Perdonami che differenza ha con un finaziamento?
     
  8. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    L'IVA sui materiali è al 22% se li compri tu; se te li fai fatturare unitamente alla posa in opera è tutta al 10%
     
  9. Laly8513

    Laly8513 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si ma solo fino alla concorrenza della manopera corretto?
     
  10. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    No, stai facendo confusione con i beni di carattere "significativo" (sanitari, rubinetterie, caldaie ecc.)
     
  11. Laly8513

    Laly8513 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si si hai ragione Mata, ho riletto con più attenzione le guida sulle detrazioni dell'ag. delle entrate e c'è scritto così ;)
     
    A mata piace questo elemento.
  12. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Da spaziomutui.com:
    [Oggi chi possiede un appartamento (non ipotecato) può ottenere un prestito garantito dal proprio immobile a un tasso molto più vantaggioso rispetto ad un prestito tradizionale (prestito personale senza garanzie reali), e può impiegare la somma senza dare alcuna giustificazione. Tuttavia il tasso di interesse sarà sempre più alto rispetto ad un mutuo tradizionale finalizzato all’acquisto di un’abitazione (in genere fino allo 0,20% o 0,30 % in più).
    Si tratta quindi di un prodotto ibrido, a metà strada tra un mutuo ipotecario e un prestito personale.
    Di contro, il mutuo cash richiede un insieme di spese (atto notarile, istruttoria, perizia, assicurazione, ecc.) che potrebbe superare (ma non è detto) il risparmio ricavato in termini di interessi, rispetto ad un prestito personale. Dunque, prima di sottoscrivere un contratto bisogna valutare con attenzione tutti i pro e i contro delle singole proposte. In genere, il mutuo liquidità è conveniente per somme superiori a 30.000,00 euro.

    L’importo massimo del mutuo liquidità varia sostanzialmente in relazione alla capacità di rimborso del mutuatario (storia creditizia, reddito mensile, altri finanziamenti in corso, ecc.) e al valore dell’immobile (in genere fino al 60%, 80% del valore di mercato).]
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina