• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

andrea o

Nuovo Iscritto
Mediatore Creditizio
#1
La situazione che pongo è questa:

PREMESSA: X è in subaffitto da 5 anni e paga regolarmente con bonifico al proprietario di casa, il quale aveva fatto un regolare contratto ad Y

AD OGGI: Se il contratto non è ancora scaduto ed il proprietario di casa rivuole l'appartamento perchè fa parte di uno stabile in vendita, X deve lasciare l'appartamento senza alcun diritto da rivendicare? una buona uscita è un suo diritto ?

Se invece il contratto fosse scaduto come cambia la situazione per X ?

In un caso come questo quanto può durare un procedimento di sfratto nei confronti di X ?

Se X denunciasse il proprietario di casa alla agenzia delle entrate in quanto non lo ha mai regolarizzato, avrebbe diritto ad un contratto e quindi poter rivendiare una buona uscita ?

GRAZIE MILLE IN ANTICIPO
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
#2
La situazione che pongo è questa:

PREMESSA: X è in subaffitto da 5 anni e paga regolarmente con bonifico al proprietario di casa, il quale aveva fatto un regolare contratto ad Y

AD OGGI: Se il contratto non è ancora scaduto ed il proprietario di casa rivuole l'appartamento perchè fa parte di uno stabile in vendita, X deve lasciare l'appartamento senza alcun diritto da rivendicare? una buona uscita è un suo diritto ?

Se invece il contratto fosse scaduto come cambia la situazione per X ?

In un caso come questo quanto può durare un procedimento di sfratto nei confronti di X ?

Se X denunciasse il proprietario di casa alla agenzia delle entrate in quanto non lo ha mai regolarizzato, avrebbe diritto ad un contratto e quindi poter rivendiare una buona uscita ?

GRAZIE MILLE IN ANTICIPO
Ciao Andrea,

La “buona uscita” non esiste.

Tuttavia, in accordo tra le parti, e’ una prassi che viene sovente utilizzata per scogliere l’efficacia di contratti in essere.

Se il contratto non e’ ancora scaduto, Y o chi per lui, ha tutto il diritto di godere l’alloggio, fino alla naturale scadenza del contratto.

Se devi porre il caseggiato in vendita, e’ molto più conveniente trovare un accordo economico con l’inquilino, affinche’ liberi l’alloggio, piuttosto che intraprendere un’azione legale.

Tieni presente, che porre in vendita lo stabile, non significa averlo gia’ venduto.

Percio’, bene faresti, ad avere dei buoni rapporti con X.
Trovando sia una intesa economica, sia quella che ti necessita per poter accedere all’alloggio occupato, da mostrar ai potenziali acquirenti.

Quando si rappresentera’ l’acquirente gradito ti muoverai di conseguenza.

Se nel frattempo, il contratto di affitto sara’ arrivato in via di scadenza, X se ne dovra’ andare senza nulla pretendere.

Se invece troverai un accordo con l’acquirente, venderai l’intero fabbricato con dentro X.
Da che se la vedano loro.
 

il_dalfo

Membro Attivo
Professionista
#3
Se X denunciasse il proprietario di casa alla agenzia delle entrate in quanto non lo ha mai regolarizzato, avrebbe diritto ad un contratto e quindi poter rivendiare una buona uscita ?
Se X denunciasse di essere in affitto senza aver contratto di locazione, potrebbe effettuare l'autoregistrazione del contratto di locazione con canone annuo pari al triplo della rendita catastale dell'immobile.
Per ulteriori info ed approfondimenti vedi Decreto Legislativo n. 23 del 14.03.2011 ed in particolare comma 8 e comma 9 della stessa.
Ti dico già che avevan provato a sopprimere ed a modificare quanto previsto ma alla fine, con la legge di stabilità del 2016, è stato definitivamente confermato quanto previsto dal DL 23/2011

P.S.: no, non potrebbe comunque rivendicare la buonuscita nel caso si trattasse di un immobile abitativo.
 

andrea o

Nuovo Iscritto
Mediatore Creditizio
#5
Si X è in “subaffitto” , per spiegarmi meglio possiamo dire che Y ha il contratto di affitto dell’immobile ma poi con un accordo verbale ha ceduto l’abitazione ad X il quale paga l’affitto direttamente al proprietario
 

il_dalfo

Membro Attivo
Professionista
#6
Se non espressamente scritto nel contratto, il subaffitto non è consentito.
In questo caso si verificano diverse possibilità:

1: il locatore potrebbe dire che per quanto lui ne sappia (lui il proprietario) il denaro lo riceve da un delegato del conduttore. Ed allo stesso tempo non avendo il conduttore rispettato i patti del contratto (divieto di subaffitto) potrebbe chiedere la risoluzione del contratto. (a mio avviso suonerebbe moooolto come arrampicata sugli specchi, però....)

2: il subconduttore potrebbe procedere con l'autoregistrazione come scritto sopra e dire che, per quanto ne sappia lui, il precedente conduttore ed il locatore forse si son dimenticati di comunicare la cessazione del contratto in AdE (suona strana anche questa ma meno della prima)

3: il conduttore originale potrebbe saltar fuori con un "machicaxxoèstoqua e perchè te locatore lo hai fatto entare in casa mia mentre io non c'ero?" (strana, si ma sempre meno delle prime due)

Si evince da ciò che locare in nero è moooolto rischioso. Ergo se vuoi vendere l'immobile cerca di avere ottimi rapporti con l'attuale conduttore, se serve dagli dei soldi e mandalo via per quando sarà ora.
 

andrea o

Nuovo Iscritto
Mediatore Creditizio
#7
Se non espressamente scritto nel contratto, il subaffitto non è consentito.
In questo caso si verificano diverse possibilità:

1: il locatore potrebbe dire che per quanto lui ne sappia (lui il proprietario) il denaro lo riceve da un delegato del conduttore. Ed allo stesso tempo non avendo il conduttore rispettato i patti del contratto (divieto di subaffitto) potrebbe chiedere la risoluzione del contratto. (a mio avviso suonerebbe moooolto come arrampicata sugli specchi, però....)

2: il subconduttore potrebbe procedere con l'autoregistrazione come scritto sopra e dire che, per quanto ne sappia lui, il precedente conduttore ed il locatore forse si son dimenticati di comunicare la cessazione del contratto in AdE (suona strana anche questa ma meno della prima)

3: il conduttore originale potrebbe saltar fuori con un "machicaxxoèstoqua e perchè te locatore lo hai fatto entare in casa mia mentre io non c'ero?" (strana, si ma sempre meno delle prime due)

Si evince da ciò che locare in nero è moooolto rischioso. Ergo se vuoi vendere l'immobile cerca di avere ottimi rapporti con l'attuale conduttore, se serve dagli dei soldi e mandalo via per quando sarà ora.
Molto esaustivo, mille grazie !
 

dormiente

Membro Senior
Agente Immobiliare
#8
Se il subaffitto non é scritto nel contratto non significa che non si possa fare, semmai deve essere scritto: divieto di subaffitto..
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

costarelli ha scritto sul profilo di cristian casabella.
Ho un immobile artigianale-commerciale in un piccolo centro commerciale a bastia umbra (tra assisi e perugia) questo composto da 9 studi medici, una palestra,2 bagni e 2 spogliatoi oltre le zone comuni per un totale di 240 mq più 160 mq di terrazzo. E' affittato ad euro 1850+IVA mensili ad una società che svolge poliambulatorio medico con un contratto di 6 anni coperto da fideiussione. Prezzo 340000 rendita 6,5% anno
Alto