1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. vixent

    vixent Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Ciao a tutti, ho un amico che ha questo problema:convivente è propietario esclusivo di un appartamento (bilocale 1 sola stanza da letto), tra 7 mesi avranno un bimbo( senza sposarsi) vorrebbe acquistare una casa più grande a breve,ora per vari motivi il suo bilocale avrà dei tempi lunghi ad essere piazzato sul mercato ma volendo acquistare subito può cointestare il mutuo al 50% ma intestare la casa solo a lei per usufruire delle agevolazioni prima casa (lei da sola non ha i requisiti necessari per ottenere il mutuo) la sua idea era una volta venduto, dopo 5 anni dall acquisto comprare la metà della nuova casa o in subordine acquistare la nuda propietà lasciando a lei l' usufrutto (es. valore immobile 160000 età 45 anni all atto coefficente 80 usufrutto 128000euro nuda propietà 32000 euro)secondo voi queste due soluzioni sono possibili? grazie in anticipo
     
  2. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    A mio modesto parere, dovresti tenere conto che l'acquisto della casa è in intestazione a persona fisica e che nulla ha a che confrontarsi nel discorso del mutuo...sono due cose diverse anche se sembrano un'unica realtà...ovvero mi spiego meglio la casa la intesti alla tua signora, ma chi può contraddire che all'atto della richiesta mutuo lo cointestate per come atto di garante sia nei confronti dell'ente erogante che del mutuante?...altra cosa è l'intestazione della casa, una volta intestata ad unico proprietario, l'altro non ha alcun diritto e proprietà, non ha nessun titolo se non in caso di insolvenza nei confronti della persona che non onora il debito, dove potrai richiedere una sorta di prelazione per il recupero del credito...spero essere stato abbastanza chiaro...;)
    spero esserti stato d'aiuto....:)
     
    A vixent piace questo elemento.
  3. vixent

    vixent Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Certamente per 5 anni lui sarebbe a rischio in caso di separazione non essendo sposati ma questo è un problema diciamo ''privato'', anche lei se il compagno nella sudetta ipotesi non continuasse a pagare la sua parte sarebbe in difficoltà quello che mi interessava sapere era più che altro la possibilità di fattibilità di soluzioni di questo tipo.
    grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina