1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. alberto bacco

    alberto bacco Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti.
    Ho un piccolo problemuccio.......Due anni fa ho acquistato un immobile tramite l'agenzia immobiliare,fin qui tutto bene..... il problema e' sorto adesso,recandomi in comune per chiedere informazioni x fare il cappotto, il tecnico mi ha risposto che "prima di fare domanda per il cappotto dovrei sistemare la casa ,siccome a loro risolta un rurale (rudere)"...premetto che la planimetria catastale è corretta,sull'atto notarile risulta che i lavori sono stati eseguiti con un permesso di ristrutturazione(peccato che ho scoperto che era una semplice manutenzione ordinaria)e il vecchio proprietario ha dichiarato che non è stato fatto nessun abuso edilizi:shock:ra mi chiedo come mi devo comportarmi,chi deve assumersi le proprie responsabilità? Mi chiedo anche come può un' agenzia immobiliare (molto famosa sul territorio) vendere un immobile senza abitabilità e al tempo stesso un notaio come può rogitare un atto senza eseguire i giusti controlli? Io mi sono affidato a quelli che credevo professionisti e ora mi ritrovo in mezzo a un sacco di guaiiiii........ oltre al danno anche la beffa le opere non sono sanabili e con un mutuo sulle spalle!!!!! Voi mi sapreste dare una dritta?????????
     
  2. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Per fare la manutenzione ordinaria non servono permessi.... qualcosa non torna .....
    Poi non mi e' chiaro cosa intendi per e' "un rurale (rudere)."
     
    A Rosa1968 e alberto bacco piace questo messaggio.
  3. alberto bacco

    alberto bacco Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao...praticamente il comune ha rilasciato questa "specie di manutenzione ordinaria" dove viene specificato che si possono sostituire gli infissi e il manto del tetto peccato che all'epoca del rilascio di questa "manutenzione ordinaria" parliamo del 1997 lo stabile in questione(casa mia)era un rudere...ovvero non esisteva il secondo piano,non esisteva il tetto,non vi erano infissi ne la porta d'entrata e il bagno era esterno al fabbricato.A oggi invece mi ritrovo una casa su due piani con bagno interno peccato che non sia sanabile perchè non ci sono le altezze medie e non ho rapporti aeroilluminanti...
     
  4. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non capisco, hai scritto due cose che sono in contrasto. Come può una planimetria catastale essere corretta in atto ed oggi trovarsi invece un piano in più.
     
    A elisabettam, alberto bacco e od1n0 piace questo elemento.
  5. alberto bacco

    alberto bacco Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Scusa non ho specificato bene la planimetria che ho io è corretta su due piani peccato che pero il comune gli risulta ancora a un piano......non so come sono riusciti a fare un catasto del genere.........
     
  6. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    in reatà è possibile.IlCatasto non verifica e non entra nel merito sui permessi edilizi
     
    A Tobia, mata e alberto bacco piace questo elemento.
  7. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Quali sono le dichiarazioni in atto del venditore esatte riguardo ai titoli abilitativi?
     
  8. alberto bacco

    alberto bacco Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    NESSUNA.... ha dichiarato che non ha eseguito abusi edilizi......
     
  9. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    E quali titoli edilizi sono stati citati?
     
    Ultima modifica: 16 Febbraio 2014
  10. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Al tuo rogito oltre aver dichiarato di non aver eseguito abusi, sono citati gli estremi dell'autorizzazione alla manutenzione ordinaria prima menzionata?
     
    A alberto bacco piace questo elemento.
  11. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Avendo acquistato due anni fa....è un atto nullo...sentire un avvocato?...Il Notaio avrebbe dovuto chiedere la planimetria catastale aggiornata...quella in tuo possesso (con i due piani) è tale? Ci sono indicati sul lato sinistro i dati catastali corrispondenti alla visura con anche i livelli di cui è composto l'immobile? Oltretutto, al momento del nuovo accatastamento, con l'aggiunta di un piano, ciò è possibile solo in presenza di un adeguato titolo urbanistico che non può essere una manutenzione ordinaria...la manutenzione è riferita a lavori su qualcosa di esistente...il secondo piano non c'era...sulla visura catastale non risulta annotata alcuna variazione?
     
    A alberto bacco piace questo elemento.
  12. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Il notaio non deve chiedere la planimetria catastale basta che ci sia la dichiarazione di conformità catastale rjspetto a quella presentata in atto da parte del venditore o di un tecnico.
     
    A Rosa1968 e alberto bacco piace questo messaggio.
  13. alberto bacco

    alberto bacco Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    si si sono stati citati..... come segue : la costruzione del fabbricato in oggetto e iniziata in data al primo settembre 1967 e per le successive opere di ristrutturazione e stato rilasciato dal comune......... il nulla osta il 29 aprile 1997,prot. 2079;
     

    Files Allegati:

  14. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Quanto hai scritto è corretto ma se non si è tecnici, o notai con una certa esperienza oltre che notarile anche tecnica questi casi non vengono scoperti.
    Mi spiego, un rudere e/o ex fabbricato rurale non ha nesun dato di consistenza se nonchè solo la superficie particellare, che non corrispone quasi mai a quella dell'edificio in quanto assieme al f.r. o rudere oltre alla superficie reale dell'edificio vi è un area di pertinenza denominata corte.
    Procedendo ad autorizzazione per manutenzione ordinaria, fa si che a lavori ultimati si deve procedere a variazione catastale, qui un notaio più esperiente dal punto di vista tecnico avrebbe dovuto chiedere oltre che delle autorizzazioni già concesse un'autorizzazione che autorizzava il cambio d'uso da fabbricato rurale o rudere a edificio abitativo, un notaio meno esperiente prende tale autorizzazione per buona e giustifica la variazione di particella rispeto ai rogiti precedenti e rogita facedo dichiarare ai venditori quanto già dichiarato e lavandosene le mani di eventuali incogruenze e quant'altro.
    Alla fine di tutto chi ci rimette è sempre l'acquirente ignaro delle situazioni venutasi a creare, la cui colpa se si può chiamare tale è di aver fatto l'errore di non nominare u tecnico di fiducia che vagliava i documenti tecnici, per dirla terra terra si è preferito risparmiare una parcella di circa 500,00 euro per verifica documenti per poi trovarsi errori e/o abusi che per sistemarli occorrona alcune migliaia di euro, sempre che quanto realizzato è passibile di solo condono e non di sanatorie amministrative più facili da sistemare omeglio sistemabili sin da oggi.
     
    A alberto bacco e od1n0 piace questo messaggio.
  15. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Un Notaio inesperto dopo oltre tre anni dall'entrata in vigore della norma????
    Mah.......:pollice_verso:
     
    A alberto bacco piace questo elemento.
  16. alberto bacco

    alberto bacco Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    salves..... credevo che l'agenzia immobiliare facesse questi accertamenti ...... preferivo pagare una parcella di un geometra di 500€ che pagare all'agenzia 1800€ su un immobile di 38000€
     
  17. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Quelli che conosco io la chiedono...poi, scusa...ma se io acquirente mi scelgo il notaio e gli porto la documentazione dell'immobile per i controlli....non ha neanche bisogno di chiederla....inoltre, la compravendita è avvenuta poco più di un anno dopo l'entrata in vigore della nullità degli atti...era talmente fresca la norma che qualunque notaio avrebbe chiesto la documentazione catastale aggiornata....a Roma è così...
     
  18. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Il notaio chiede che sia porata una piantina e che sia dichiarata la conformità catastale da parte del venditore o di un suo tecnico. Qui si esaurisce l'obbligo del notaio a norma di legge.Poi che ci siano notai piu' scrupolosi e' un altro discorso.Di dichiarazioni mendaci ne risponde chi le fa ovvero il venditore o il suo tecnico.
     
    A alberto bacco piace questo elemento.
  19. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Allora...cerchiamo di capirci....l'acquirente sceglie il Notaio....a prescindere dagli obblighi (che vengono sicuramente rispettati negli esempi da te citati) del Notaio, questi non fa presente al cliente che lo paga, in cosa tutelarsi?
     
    A alberto bacco piace questo elemento.
  20. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Dipende da che incarico da il cliente al notaio.Se ad esempio il cliente incarica il notaio di fare certe verifiche allora ne risponde.Normalmente pero' non e' cosi' sopratutto perche' il notaio solitamente non ha le competenze per farle.Invece per sua tutela l'acquirente farebbe bene a farle fare da un tecnico di sua fiducia prima del rogito.
     
    Ultima modifica: 16 Febbraio 2014

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina