• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Maxbass

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buon giorno
la mia casa è stata venduta all'asta, l'aggiudicatario aveva 90 giorni per il saldo , a due giorni dalla scadenza ha richiesto proroga di 60 giorni, la quale è stata comunicata anche a me, a distanza di ben 14 giorni dalla scadenza della proroga non ho ancora avuto notizie, tramite il mio legale ho saputo che ha richiesto ulteriore proroga e che la stessa le è stata concessa, da vari articoli ho reperito che il termine per il pagamento è perentorio e non prorogabile, qualcuno sa darmi dei consigli e delle indicazioni per come muovermi in relazione a:
è legale richiedere la proroga anche più di una volta?
se si da quale articolo di legge è regolato?
il tribunale ha l'obbligo di comunicare all'esecutato che è stata data la proroga, ed eventualmente da quale articolo è regolato?
grazie
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
Io so che per rispetto delle condizioni di vendita anche per correttezza nel confronti dei partecipanti all'asta non e' possibile prorogare il termine per il saldo a meno che non ci siano motivi seri e documentati che impediscono il rispetto di tale impegno.
 

angy2015

Membro Attivo
Professionista
non ho mai visto una proroga per il saldo ma sarebbe interessante sapere perchè l'esecutato se ne preoccupa, forse il ricavato sarebbe superiore al debito? questo l'ho visto diverse volte e in tal caso sarebbe stato opportuno che l'esecutato avesse mandato un legale a rappresentarlo fin dall'inizio o almeno adesso, cosa peraltro che non saprei se sia consentita come pure l'accesso al fascicolo per vedere i motivi dei rinvii.
 

Maxbass

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
grazie delle risposte, a me interessa per il fatto che all'asta c'era la proposta di un mio amico, il quale non ha rilanciato perché non era certo che avesse ottenuto il mutuo per il salto nel tempo prefissato. Da ciò che ho letto mi pare di aver capito che non esiste nessuna norma che prevede la proroga me nemmeno una che la vieti giusto?
Nella prima proroga il tribunale mi ha comunicato la concessione della proroga, nella seconda proroga invece no, vi sono norme che regolano dette comunicazioni, o e solo a discrezione del tribunale se informare o meno l'esecutato di dette procedure è corretto?
grazie ancora
 

angy2015

Membro Attivo
Professionista
ora è più chiara la tua posizione. Se il tuo amico vuol fare un pò di cagnara e ha un buon avvocato potrebbe cominciare a interpellarlo per vedere se ci sono estremi per chiedere danni o altro.
A riguardo l'informativa nei tuoi riguardi per le proroghe non penso ci sia un obbligo da parte del tribunale a meno che tu sia intervenuto nella causa e in tal caso avrebbero almeno dovuto informare il tuo avvocato.
 

brina82

Membro Senior
Professionista
grazie delle risposte, a me interessa per il fatto che all'asta c'era la proposta di un mio amico, il quale non ha rilanciato perché non era certo che avesse ottenuto il mutuo per il salto nel tempo prefissato. Da ciò che ho letto mi pare di aver capito che non esiste nessuna norma che prevede la proroga me nemmeno una che la vieti giusto?
Nella prima proroga il tribunale mi ha comunicato la concessione della proroga, nella seconda proroga invece no, vi sono norme che regolano dette comunicazioni, o e solo a discrezione del tribunale se informare o meno l'esecutato di dette procedure è corretto?
grazie ancora
Credo sia corretto che l'esecutato venga informato.

Credo che il tuo amico, con un buon Avvocato, possa impugnare tali proroghe.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Se il conduttore dichiara la caldaia a gas a norma nel verbale di consegna dell'appartamento e solo successivamente il locatario verifica che non solo non é a norma ma che già nei precedenti due controlli c'era stata la diffida all'utilizzo della caldaia e pure i fuochi sono non a norma, che azioni si possono intraprendere? Grazie
Buongiorno a tutti, sono appena iscritto, avrei un sacco di domande da fare,(sono neofita del settore) spero di non risultare troppo scocciante!!
Alto