• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

gianluca65

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buonasera.
Sono nuovo del forum e pongo una prima domanda.
Ho uno scoperto in conto corrente e non ho autorizzato l' addebito degli interessi.
Vorrei pagare gli interessi passivi a mezzo bonifico con accredito da parte del conto corrente di mio fratello.
Posso fare il bonifico dal conto di mio fratello sul mio conto inserendo la causale: pagamento interessi passivi?
Non sono in buoni rapporti con la banca e sono all' estero per lavoro.
E' regolare il pagamento con le modalità sopra indicate o il bonifico lo devo fare su un conto corrente a parte?
 

Lin0

Membro Attivo
Professionista
Tutto molto confuso, se hai uno scoperto è ovvio che paghi gli interessi alla banca, non devi autorizzarli tu 🤣🤣. Cosa significa che non sei in buoni rapporti? Chiudi il conto allora. Per quanto riguarda il bonifico, scrivere la causale non serve, andrà ad aumentare il capitale fino a superare lo scoperto. Ovvio che questa operazione non ha senso. Chiudi il conto se non lo usi.
 

gabriellaluisa

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno. Non capisco l umor che la caratterizza Lino. Ho fatto una domanda precisa e cioè se posso pagare gli interessi passivi con un bonifico sul mio conto corrente che parta da un altro conto indicando in causale che il pagamento va imputato a copertura degli interessi esigibili e non dello scoperto in capitale. Con la nuova legge gli interessi passivi non vengono addebitati in conto a meno che il correntista non rilasci apposita dichiarazione alla banca. Non ho rilasciato questa dichiarazione e non voglio rilasciarla ma vorrei pagare gli interessi divenuti esigibili con altra modalità. Tutto qui. Mi risponda chi ha competenze in materia e non chi vuole fare banale ironia
 

Sodis

Membro Junior
Professionista
Puoi citare la FONTE di questa nuova legge, per cortesia? Io non ne sono a conoscenza.
Poi iniziamo a ragionare!
Non conosco nemmeno io questa legge, ma su uno dei vecchi conti correnti che avevo lasciato in negativo al limite del fido, non essendoci liquidità all’addebito degli interessi la banca mi mandò anticipatamente rispetto alla scadenza gli estremi per il bonifico (che non era diretto al mio iban, ma a quello della banca suppongo), non so se è la stessa cosa che intende il richiedente. Però non avevo scoperti, semplicemente avevo usato il fido e lasciato il conto inutilizzato, maturando interessi passivi. Poi ovviamente ho colto l’occasione per chiuderlo, tuttavia credo sia possibile la procedura, ma non ho idea di come si debba fare, credo che debba chiedere alla banca.

Poi se uno ha uno scoperto, quindi deduco senza fido, o fuori fido, è abbastanza ovvio che non sia in buoni rapporti con la banca, ma credo anche che sia una situazione da sanare quanto prima, prima che la banca prenda provvedimenti diversi...
 

cristian casabella

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Non conosco nemmeno io questa legge, ma su uno dei vecchi conti correnti che avevo lasciato in negativo al limite del fido, non essendoci liquidità all’addebito degli interessi la banca mi mandò anticipatamente rispetto alla scadenza gli estremi per il bonifico (che non era diretto al mio iban, ma a quello della banca suppongo), non so se è la stessa cosa che intende il richiedente. Però non avevo scoperti, semplicemente avevo usato il fido e lasciato il conto inutilizzato, maturando interessi passivi. Poi ovviamente ho colto l’occasione per chiuderlo, tuttavia credo sia possibile la procedura, ma non ho idea di come si debba fare, credo che debba chiedere alla banca.

Poi se uno ha uno scoperto, quindi deduco senza fido, o fuori fido, è abbastanza ovvio che non sia in buoni rapporti con la banca, ma credo anche che sia una situazione da sanare quanto prima, prima che la banca prenda provvedimenti diversi...
Ciao, a parte che siamo in un forum di agenti e tecnici immobiliari e non bancari, quindi sarà difficile rispondere correttamente al tuo quesito, credo che il fatto che la Banca ti inviti a pagare con bonifico solo gli interessi che ti sarebbero altrimenti addebitati, lo faccia per evitare lo sconfinamento del fido con l'obbligo poi di fare le segnalazioni agli organi competenti (centrali dei rischi, ecc....)
Credo quindi stia cercando di fare un favore a tutti e due, a te per non avere ulteriori segnalazioni o spese, e a Lei (o meglio al proprio direttore) per avere meno tirate d'orecchie.
 

brigantino.alato

Membro Attivo
Privato Cittadino
...si è verissimo la Banca non può addebitare gli interessi maturati sul conto corrente del cliente se questi non sottoscrive adeguata lettera di autorizzazione all'istituto.
Non autorizzare la banca ad addebitare in conto gli interessi debitori significa
che il correntista chieda che gli interessi debitori vengano contabilizzati separatamente e che essi non vengano sommati al saldo capitale. Il correntista dovrà quindi provvedere al pagamento degli interessi debitori entro il 1° marzo dell'anno successivo e porre attenzione perché, in caso di mancato pagamento, la banca potrà calcolare interessi di mora sui giorni di ritardo di pagamento ed eventualmente ( in base all’importo e alle caratteristiche della posizione debitoria) procedere alla segnalazione in Centrale Rischi di Banca d’Italia.
Bisognerebbe sapere, comunque, perchè tale conto, di cui non si conoscono eventuali linee di credito, presenti interessi debitori.. La cosa più semplice è quella di richiedere alla propria banca le modalità precise per il rimborso di tali interessi passivi (per il cliente). Un bonifico fatto con specifica causale potrebbe essere sufficiente ma...perchè complicarsi la vita. Se i rapporti con l'azienda di credito non soddisfano si receda da tali rapporti e via.
 

possessore

Membro Assiduo
Privato Cittadino
(Secondo me, un giorno faranno una legge che autorizza le banche a chiudere i conti con saldo negativo, con una semplice comunicazione all'ultimo indirizzo indicato dal Cliente. Sono istituti privati e hanno ahimé anche il diritto di scegliersi i Clienti. Esattamente come un'Agenzia Assicurativa può decidere di non assicurarmi, se mi considera un elemento a rischio)
 

cristian casabella

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
(Secondo me, un giorno faranno una legge che autorizza le banche a chiudere i conti con saldo negativo, con una semplice comunicazione all'ultimo indirizzo indicato dal Cliente. Sono istituti privati e hanno ahimé anche il diritto di scegliersi i Clienti. Esattamente come un'Agenzia Assicurativa può decidere di non assicurarmi, se mi considera un elemento a rischio)
Un giorno? Ahahaahh....magari se intendevi ieri c hai ragione😆😆😆
 

Sodis

Membro Junior
Professionista
(Secondo me, un giorno faranno una legge che autorizza le banche a chiudere i conti con saldo negativo, con una semplice comunicazione all'ultimo indirizzo indicato dal Cliente. Sono istituti privati e hanno ahimé anche il diritto di scegliersi i Clienti. Esattamente come un'Agenzia Assicurativa può decidere di non assicurarmi, se mi considera un elemento a rischio)
Ma non esiste già?
 

possessore

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Ma non esiste già?
Credo che le banche attualmente non siano autorizzate a chiudere un conto con saldo fortemente negativo oltre fido.
Credo, però. Senza presunzione di esattezza di quanto affermo.
Non essendo un dipendente bancario o postale, non riesco a dare una risposta certa citando la fonte.

Quello che so per certo è che un'Assicurazione (di qualsiasi genere, non solo RC AUTO) può scegliere di non avermi come cliente, dopo aver valutato con attenzione il mio profilo di rischio. Ma penso che da qui a chiudere un conto perché sta "sotto" di 5.000 Euro, ce ne corra!

Googlando un po' ho trovato questo:

"Non può dalla sera alla mattina senza comunicazione scritta chiudere il conto corrente. Può modificare il contratto in qualsiasi momento a patto che si dia tempestiva comunicazione al cliente. Non c'è nessuna legge che vieti la chiusura del conto corrente da parte delle banche "

FONTE: Quando un conto corrente viene chiuso dalla banca

Non è che una banca può fare sempre i propri comodi come pare e piace a lei. Ci sono delle condizioni da rispettare quando un conto corrente viene chiuso dalla banca, cosa che non viene vietata da alcuna legge. La prima, fondamentale, è quella di avvertire il correntista. L’esempio "vado a fare un’operazione e mi dicono che non ho più un conto" è pura fantascienza. L’istituto di credito deve avvertire il correntista prima di farlo e non dopo averlo cancellato dal suo elenco dei clienti, rispettando il termine di preavviso previsto dal contratto o, in mancanza di questo, garantendo un certo margine di preavviso al correntista

Ma non esiste già?
Googlando, alla fine ho "scoperto" che la banca con una comunicazione scritta può dare preavviso a un correntista manifestando l'intenzione di recedere dal rapporto di conto corrente di corrispondenza. Un'altra motivazione per cui può essere chiuso un conto, è qualora il correntista non rispetti la normativa anticiriclaggio fornendo tutta la documentazione richiesta dalla banca.

Un giorno? Ahahaahh....magari se intendevi ieri c hai ragione😆😆😆
In realtà non c'è una legge che autorizza le banche a chiudere un conto.
E' vero il contrario: non esiste una legge che vieta alle banche di manifestare l'intenzione - al cliente - di voler recedere dal rapporto di conto corrente di corrispondenza: che sia un cliente che movimenta poco denaro, o un cliente che non fornisce la documentazione antiriciclaggio obbligatoria per legge, è la stessa cosa.
 

cristian casabella

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Prova concreta: avevo un conto corrente che non movimentavo da alcuni mesi, ero andato a ben -8,30 euro... e mi è arrivata una raccomandata con la comunicazione della chiusura del conto e la relativa segnalazione alla centrale dei rischi (gli stavo facendo fallire). Mi sono recato in Banca a chiedere spiegazioni e mi hanno detto che la lettera era una prassi e che le mandano quando vedono i conti fermi da troppo tempo, comunque poi mi hanno detto che se lo volevo tenere aperto per loro era positivo perché gli faceva comodo avere un conto correnti in più:shock:
 

Sodis

Membro Junior
Professionista
In realtà non c'è una legge che autorizza le banche a chiudere un conto.
E' vero il contrario: non esiste una legge che vieta alle banche di manifestare l'intenzione - al cliente - di voler recedere dal rapporto di conto corrente di corrispondenza: che sia un cliente che movimenta poco denaro, o un cliente che non fornisce la documentazione antiriciclaggio obbligatoria per legge, è la stessa cosa.
Grazie per aver approfondito, ricordavo qualcosa ma non ero sicuro.
 

possessore

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Prova concreta: avevo un conto corrente che non movimentavo da alcuni mesi, ero andato a ben -8,30 euro.
A me capitò di andare in rosso quando ancora c'erano le lire.
Ancora ricordo cosa mi disse il bancomat.
Ero in rosso di 15.000 Lire, quindi stiamo parlando di circa 7,75 Euro.

Sono andato a prelevare 50.000 Lire al bancomat, e mi è comparsa la scritta:
"TESSERA RITIRATA: OPERAZIONE ANNULLATA".

Mi hanno ritirato il bancomat perché il conto corrente di corrispondenza era in rosso.

Era domenica e sono rimasto senza bancomat; il lunedì mattina ho fatto un versamento in contanti per ripristinare la disponibilità, e quando il direttore mi disse "Ora le sblocco la carta", gli risposi candidamente, "Non c'è bisogno di sbloccarlo, vorrei chiudere il conto". Una banca che tratta così un cliente, privandolo del bancomat perché è "sotto" di 7 Euro, non merita di sicuro l'accredito dello stipendio.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve a tutti, mi sono appena iscritto, non ho mai usato un forum in vita mia, quindi vi chiedo di perdonare qualche mio errore iniziale e di supportarmi nell'utilizzo.
Mi chiamo Simone Troisi, ho un agenzia immobiliare a Cava dè Tirreni in provincia di Salerno
L'immobiliare è la mia passione principale in tutte le sue forme... dai citofoni per il porta a porta, agli aspetti più tecnici come l'asset management.
Carminecucci ha scritto sul profilo di Marco Giovannelli.
Salve Marco
Volevo chiederle un consiglio su un immobile seminterrato, è situato in porta romana Milano all’interno del condomino accatastato come c2.L’agenzia ha detto che è possibile passarlo ad abitazione già nell’ annuncio, è chiamandoli mi hanno detto che bisogna fare i lavori e poi i vari documenti al comune. Mi posso fidare o l’agenzia per di vendere Dire sempre di tutto?
Alto