1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Sonia64

    Sonia64 Membro Junior

    Privato Cittadino
    ho acquistato e vorrei vendere subito perchè non mi trovo bene. Ci rimetterò ma pazienza, meglio la salute.
    Purtroppo quando ho acquistato, circa un anno fa, e,senza informarmi preventivamente, al momento del Rogito, il Notaio mi ha detto che c'era un'ipoteca e mi ha chiarito che il venditore gli aveva consegnato assegno circolare con la somma da estinguere e che avrebbe pensato lui a estinguere e cancellare ipoteca. Il tutto riportato in atto. Ora scopro che l'ipoteca è sempre presente, che si tratta di ipoteca giudiziale derivante da decreto ingiuntivo, e chiaramente chi andasse a visurare il mio immobile fuggirebbe alla grande. Il notaio, colmo dei colmi, per ricevermi vuol essere pagato ed io non trovo giusto e al telefono è irreperibile e le segretarie sono vaghe e diciamola tutta, non mi danno retta col classico le faremo sapere..
    Ho letto che l'ipoteca giudiziale non è per nulla facile da togliere, è vero? Ma di tutto questo non mi è stato spiegato nulla, io credevo fosse un'ipoteca da mutuo. Che faccio oltre a telefonare sempre al notaio e però non voglio pagarlo perchè non mi sembra giusto.
     
  2. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    L'ipoteca giudiziale viene concessa dal giudice per garantire al creditore il pagamento del suo credito.
    Mentre la normale ipoteca di una banca viene cancellata dal notaio o dalla stessa banca dopo l'estinzione del debito e quindi con tempi brevi, l'ipoteca giudiziale può essere eliminata solo con l'intervento del giudice che l'ha imposta.
    Quindi è necessario dare al giudice la prova che il debito è stato pagato integralmente e solo a questo punto il giudice emetterà l'ordine di cancellazione.
    I tempi sono certamente più lunghi ma non ci sono altri problemi.
    L'ipoteca verrà cancellata sicuramente. Il notaio che ha messo in atto il pagamento del debito non ha motivo di fare diversamente.
    Mi sembra comunque strano che il notaio non ti dia informazioni sul pagamento del debito e della susseguente comunicazione al giudice.
    Fai una richiesta in tal senso presso il creditore per accertare almeno se il debito
    è stato estinto.
    Se così è non preoccuparti, l'ipoteca verrà sicuramente cancellata.
    Posso aggiungere che il fatto che l'ipoteca e il pagamento siano segnati nel rogito ti dà la garanzia della successiva cancellazione.
    Inoltre il notaio che dovrà provvedere al rogito, in caso di tua vendita, avrà in mano il rogito precedente e farà sicuramente gli accertamenti necessari.
     
  3. Sonia64

    Sonia64 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Già, sembra strano anche a me tanta voglia di rogitare, per poi quando hai firmato, e pagato nessuno ti considera più. comunque hai ragione, è scritto, ma vaglielo spiegare ad in futuro acquirente con tutte le case in vendita. Poteva almeno chiamarmi prima e dirmi la differenza fra i vari tipi di ipoteca poi la scelta sarebbe stata mia, dirmi a cosa andavo incontro. Scorretto comunque.
     
  4. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Per forza, ma è anche vero che la cancellazione era a cura e spese della parte venditrice che credo non abbia saldato il notaio.
     
  5. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Dopo una anno il venditore non ha saldato il notaio?
    Credo tu abbia frainteso. Il notaio vuole essere pagato solo per riceverlo, almeno così credo.
     
  6. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Appunto Marcello ma come mai allora il notaio lamenta il saldo della parcella. La cancellazione dell'ipoteca mi sembra sia avvenuta contestualmente al rogito .....
     
  7. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Sonia 64 ha scritto " Il notaio, colmo dei colmi, per ricevermi vuole essere pagato"
    ma non ha specificato da chi e per cosa.
    Se Sonia 64 ci illuminasse?
    Al rogito c'è stata l'estinzione del debito relativo all'ipoteca, non la cancellazione.
    La cancellazione deve ordinarla il giudice.
     
  8. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    e su questo sono d'accordo, quello che deve a questo punto chiedere Sonia 64 è se c'è questo ordine di cancellazione del giudice. Ma il notaio non può rifiutarsi, correggimi se sbaglio, il venditore aveva consegnato l'assegno per il creditore, ma avrà pagato le imposte ipotecarie e quella di bollo? Sono questi i soldi che lamenta il notaio? Avrà provveduto a richiedere la rinuncia dell'ipoteca del creditore attraverso il giudice? Lui di fatto con questa situazione preclude la vendita se non cancella l'ipoteca.
     
  9. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Serve un chiarimento da Sonia64
     
    A selah piace questo elemento.
  10. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Diciamo che è il notaio dovrebbe dare spiegazioni
    altresì direi che oltre le spigazioni dovrebbe dare l'atto di quietanza del debito visto che è lui che si è preso tale onere nonchè esibire l'atto contenete l'ordine di cancellazione da parte del giudice.

    Trovo alquanto stravagante il comportamento del notaio,
    ma non è detto che non abbia effettivamente provveduto a tutti gli adempimenti del caso

    i tempi di cancellazione di un ipoteca giudiziale sono lunghi come del resto la burocrazia italiana è allucinante.

    Mi resta difficile pensare che un notaio sia cosi ingenuo da prendersi tale onere e inserirlo in un atto pubblico, senza aver provveduto a tutto, anche se credo che , in tali situazioni, il saldo del debito e l'ottenimento dell'ordinanza del giudice per la cancellazione, sono elementi che andrebbero affrontati prima della stipula di un atto definitivo di compravendita.
     
  11. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Quello che volevo dire su io mi sembrava da quello che ho letto avesse fatto il tutto contestualmente il che non mi sembra corretto.
     
  12. Sonia64

    Sonia64 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Infatti, credo anch'io che avrebbe dovuto informarmi almeno un giorno prima di quest'ipoteca oppure spiegarmi chiaramente che i tempi sarebbero stati molto lunghi. Ma io non avrei accettato di sicuro e e lui voleva rogitare. IO credo che il debito sia stato saldato e so che il notaio dalla parte venditrice si è presa qualche migliaio di euro in più per le spese, come riporta in atto, per cui credo proprio che abbia fatto il suo lavoro. Trovo scorretto il fatto di non essere stata avvisata prima del tipo di ipoteca e che ora, quando chiedo lumi a lui sia diventato irreperibile e la segretaria mi dica che vuole essere pagato per delucidarmi. Questo trovo scandaloso, oltre al fatto che non si è minimamente preoccupato se io avessi voluto o meno vendere a breve.
    Io sapevo soltanto che per un'ipoteca da mutuo ci vogliono poche settimane per cancellarla, invece qui si va alle calende greche e lo trovo scorretto. Perchè se già si parla di giudici aiuto.[DOUBLEPOST=1371507344,1371507076][/DOUBLEPOST]
    Il notaio vuole essere pagato per il disturbo che arreco nel rispondermi.
    Le segretarie mi hanno detto che se voglio parlare con lui devo prendere appuntamento e pagare la consulenza.....Un centinaio di euro. Io lo trovo scandaloso.
    Non perchè i venditori non hanno pagato.
     
  13. Sonia64

    Sonia64 Membro Junior

    Privato Cittadino
    l
    Sì, solo per quello, per il disturbo che arreco a chiedere. 100 euro.
     
  14. Sonia64

    Sonia64 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Già, mi sono trovata al tavolo del rogito, con un'ipoteca. non mi è stato spiegato cosa volesse dire giudiziale, ha detto che provvedeva lui, ha scritto che provvedeva a estinzione e cancellazione ha preso assegno dalla parte venditrice. scorretto al massimo. Ma purtroppo io ho firmato fidandomi che in poco tempo fosse cancellata. Ora sento parlare di giudici, l'ipoteca scopro che è stata emessa dal tribunale e tutte queste parole sono lunghe lunghe lunghe che se io volessi vendere. Meno male che i notai ti dovrebbero tutelare, ma come posso dimostrare che non mi ha spiegato nulla? in nessun modo.
     
  15. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    Visto che è tutto in atto fai una raccomandata in plico francese al notaio in cui
    a) spieghi che nonostante numerose telefonate non hai mai avuto la possibilità di conferire con lui e che le sue segretarie non sono state in grado di fornirti alcuna risposta in merito; e
    b) ricordi che al rigo x di pagina y dell'atto a repertorio n. yy del yy/201x vi è riportato che il venditore gli aveva consegnato assegno circolare per saldo di debito che aveva causato ipoteca giudiziaria;
    c) chiedi ti venga fornita documentazione autentica del pagamento, della quietanza liberatoria e della richiesta al giudice di cancellazione dell'ipoteca;
    d) informi che stai trattando la vendita e che la mancata produzione dei documenti causerebbe rilevanti danni economici dei quali dovresti chiedere il giusto ristorno.
    e) che attendi, entro il termine canonico di 15 giorni dal ricevimento della raccomandata, la documentazione richiesta.

    Nell'ipotesi in cui allo scadere del tempo previsto non ti abbia inviato nulla allora invia nuova raccomandata in plico francese con copia all'Ordine notarile di competenza.

    Per quanto riguarda l'informativa e le differenze tra le diverse ipoteche lascia perdere, non è stato sollecito nel suo lavoro ma da come si comporta non c'è da stupirsi. Del resto la casa l'hai comperata, quindi guarda avanti e a come risolvere il tuo problema.
    Kurt
     
    A Rosa1968, marcellogall, Rebound e 1 altro utente piace questo messaggio.
  16. Sonia64

    Sonia64 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Oh, grazie, farò così. Dimmi solo una cosa: cosa è il plico francese?
    Grazie.
     
  17. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    è la raccomandata aperta, cioè spedita senza busta.
    Si tratta di piegare il foglio in modo da mostrare solo l'indirizzo (di solito se pieghi un A4 in 3 è perfetto) e di pinzarlo lungo i bordi. In posta paghi poco di più (di solito circa 5 euro) rispetto a una semplice Raccomandata con Avviso di Ritorno.
    E' necessario inviarla così in modo che non possano dire che nella busta non c'era nulla o un foglio bianco.
    In gergo si chiama anche raccomandata cattiva perché è quella usata come per introdurre una disputa legale.
     
    A Rosa1968 e Sonia64 piace questo messaggio.
  18. Sonia64

    Sonia64 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Non sapevo proprio. Grazie
    E se mi spedisse quei documenti, devo poi pensare io ad andare in Conservatoria a far cancellare l'ipoteca? o toccherebbe a lui come scritto in atto?
     
  19. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    no tocca a lui, che è anche stato pagato per farlo.
    Tieni presente che prima deve esserci il decreto del Giudice poi con le modalità previste si chiede la cancellazione alla conservatoria. Senza decreto non riesci a fare nulla
     
  20. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Avevo capito bene. Bisogna riconoscere che il comportamento del notaio è semplicemente vergognoso.
     
    A Rosa1968 e Sonia64 piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina