1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. brullo

    brullo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve,
    sono nuovo del Forum efaccio i complimenti per la completezza.

    Sto cercando la prima casa e ne ho trovata una interessante. In vista della seconda visita avevo chiedo della documentazione e l'Agenzia mi aveva detto che l'avrebbe prodotta solo al momento della promessa d'acquisto. Nel frattempo mi aveva fornito una planimetria con i dati della particella. Pertanto autonomamente ho fatto i controlli ed è emersa (oltre all'ipoteca legata al mutuo per l'acquisto dell'immobile) una ipoteca legale con Equitalia. Segnalo la cosa all'Agenzia che dice di cascare dalla nuvole (come lo stesso proprietario che diceva di non sapere nulla).
    In seguito il proprietario mi fa sapere tramite l'agenzia che avrebbe estinto il debito con equitalia immediatamente.
    Ecco le mie domande.
    1. Una volta che il proprioetario (commerciante) estingue realmente il debito quanto passa affinchè l'ipoteca sia definitivamente cancellata e cada ogni effetto?
    2. Essendo commerciante quale rischio correrei circa possibili azioni di rivalsa di altri creditori?
    3. L'agenzia dice che in quanto prima casa non dovrei temere alcuna rivalsa in quanto la finanziaria del 2005 o 2006 tutela questo tipo di acquisto ma io avevo informazioni circa il fatto che la rivalsa può essere esercitata anche entro 6 mesi dopo la compravendita: cosa dice effettivamente la normativa in merito? Qual'è il riferimento normativo?
    4. Quali azioni/riceche dovrei fare per essere certo che l'ipoteca legale sia eliminata del tutto?

    grazie mielle e chiedo scusa per le tante domande.
    Michele
     
  2. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    Alla cancellazione provvede direttamente Equitalia una volta che è stato estinto il debito inviato apposito provvedimento al Conservatore che provvede all'annotamento.
    Se richiesti espressamente rilasciano copia della quietanza e lettera di impegno a cancellare l'ipoteca.
    Le spese di cancellazione di ipoteca saranno a totale
    carico del richiedente
    Entro 60 gg. dalla richiesta
     
  3. Livingston69

    Livingston69 Membro Ordinario

    Mediatore Creditizio
    Quoto, quello detto da ccc1956, anche se Equitalia, ultimamente è molto lenta nelle cancellazioni ( vista la mole di iscrizioni d'ipoteca illegittime) quindi gia con la quietanza e la lettera d'impegno tu , puoi star tranquillo e qualora dovessi prendere un mutuo, la banca erogante, potrebbe accettare lo stesso.

    Bisogna vedere, se in qualità di commerciante è ditta individuale, o societa di capitale ( srl) e se la casa è intestata a lui o alla società

    Una volta che vedi i documenti ( quietanza e impegno alla cancellazione) fai una visura come hai fatto in precedenza
     
  4. brullo

    brullo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie mille! Siete stati gentilissimi.
    Un'ultima domanda. Secondo quale normativa, trattandosi di prima casa, sarei tutelato da eventuali creditori dell'attuale proprietario (così mi è stato accennato dall'agenzia mentre io sapevo che per sei mesi dall'acquisto i creditori potevano annullare l'atto di vendita a tutela dei propri interessi)?

    La casa è intestata alla persona fisica che è titolare di una sas.
     
  5. Livingston69

    Livingston69 Membro Ordinario

    Mediatore Creditizio
    Bisogna vedere anche se è
    socio accomandatario che risponde solidalmente ed illimitatamente per le obbligazioni sociali. Solamente ad essi è attribuita l'amministrazione (e la rappresentanza) della società.
    oppure socio accomandante: rispondono delle obbligazioni contratte dalla società limitatamente alla quota conferita (responsabilità limitata).
    Un eventuale creditore potrà rivalersi sul capitale della società (come per le S.r.l.) ed in parte sul patrimonio personale degli accomandatari (come per le S.n.c.)
    Onestamente, non mi sembra che ci siano delle tutele particolari per le prime case dei soci falliti, e se non errò segue la procedura classica del fallimento.
    per avere maggior informazioni chiedi a qualche professionista del ramo.
     
  6. brullo

    brullo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie mille di nuovo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina