1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti,ormai non posso fare a meno dei vostri consigli e consulenze.Vi voglio espore il problema:Siamo 8 figli,mio papà è deceduto 8 anni fà,abbiamo fatto la successione della quota di papà a tutti i figli mentre la mamma aveva la sua metà.Nel corso di questi anni mio fratello (a nostra insaputa) ha avuto problemi con le banche e gli hanno sequestrato la sua quota;x un debito di 27.000€ adesso con gli interessi sono raddoppiati.Alcuni giorni fà, anche la mamma è deceduta quindi, tutti noi figli abbiamo deciso di vendere l'immobile ma,non sappiamo cosa fare.Innanzi tutto volevo chiedervi se possiamo vendere,se la quota della mamma che verrà divisa ai figli verrà intaccata dalla banca;c'è un modo per salvare la quota di mio fratello?x esempio la rinuncia dell'eredità!!!!!Datemi delle linee guida x poterci muovere nel modo giusto.Grazie x l'aiuto!!!!!
     
  2. raffa85

    raffa85 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    se sull' immobile c' è un' ipoteca legale deve essere cancellata prima del rogito, potete vendere trovando una persona che vi versi una caparra importante al compromesso che voi userete per liberare l' immobile dall' ipoteca

    se tuo fratello rinunciasse all' eredità non verrebbe intaccata la nuova quota che gli psetterebbe ma l' ipoteca sulla quota precedente rimane e la potete liberare solo pagando.

    spero di esserti stato utile
     
  3. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Utilissimo!!!!ma volevo che mi chiarissi togliere l'ipoteca,vuol dire che dobbiamo pagare il debito di mio fratello,che ammonta a 47.000€?Dimmi subito ti prego,se così fosse siamo spacciati,e come se la perdessimo,il suo valore è un po più della metà!!!::confuso::shock::shock:
     
  4. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    L'ipoteca si estingue pagando il debito.
    Potete contattare il creditore e vedere se c'è la possibilità di ridurre la quota interessi con pagamento a stralcio e saldo.
    In caso contrario dovete presentare la dichiarazione di successione e lasciare tutto così come è in attesa di tempi migliori, per tuo fratello.
     
  5. DIAKO

    DIAKO Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao raffa ho un problema simile ,se io rinuncio all eredita prima ke venga fatta la successione dovuta alla morte di mio padre posso evitare un eventuale ipoteca per multe non pagate?grz aspetto risp ciao.

     
  6. raffa85

    raffa85 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    se direttamente non diventi mai proprietario del bene questo non viene mai gravato da vincoli che riguardano situazioni personali tue.
     
  7. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    ciao raffa,vorrei sapere tante informazioni sulle procedure da fare x evitare che tutti noi fratelli dovremmo adottare x uscirne indenni.Ora ti spiego bene la nostra situazione.Mio padre è morto 8 anni fa e tutti noi 8 fratelli abbiamo ereditato la metà della casa,durante il corso di questi anni mio fratello ha avuto problemi finanziari e a nostra insaputa,cioè senza confidarsi con noi di quello che stava accadendo ,è arrivato afarsi pignorare dai suoi creditori la sua quota.Il mese di maggio di quest'anno è morta anche mia madre, e adesso dovremmo fare la successione dell'altra metà della casa che era di mia madre.Cosa dovremmo fare adesso?mio fratello dovrebbe rinunciare all'eredità di mia madre x evitare che anche questa rientri nell'ipoteca?Abbiamo chiesto a mio frtello di farci avere tutta la documentazione che riguarda il pignoramento,per sapere a chi rivolgerci x un eventuale patteggiamento del debito ma,lui forse x vergogna sta temporeggiando ad inviarci tutta la documentazione.Quindi noi non sappiamo se già è prevista una vendita all'asta della quota della casa,poi fra tutte le complicazioni si è aggiunta quella del rifacimento dei tetti dell'intero edificio,quindi in base alla ripartizione condominiale dovremmo pagare circa 20.000euro .Adesso,tutti noi abbiamo difficoltà a reperire questi soldi e quelli x l'estinzione dell'ipoteca che ,come detto nella precedente discussione, ammontano a più di 40.000 euro.Da premettere che tutta la casa è stata valutata da un tecnico 60.000euro in quanto risale a 50 anni fa ed è in edilizia popolare.Adesso,facendo una valutazione di tutto,se noi dovessimo riuscire a sanare i debiti e vendere la casa,in pratica ne ricaveremmo 0 euro,quindi se noi tutti non pagassimo niente,rinunciassimo all'eredità di mia madre,e lasciassimo che la casa fosse venduta all'asta,ci sarebbero delle grane?Mi spiego meglio:noi non paghiamo al condominio le spese del rifacimento del tetto,il condominio ipotizzando che faccia un decreto ingiuntivo,il debito graverebbe sullo stesso immobile o andrebbe a ricadere anche sui beni personali di ogniuno di noi?Spero di essermi spiegata bene ma,vorrei che tutti voi del forum mi aiutaste a scegliere la soluzione più innocua,quindi vi prego di mandarmi dei suggerimenti precisi perche in ogni caso dobbiamo darci da fare al più presto.Grazie a tutti.
     
  8. raffa85

    raffa85 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    venderei anche a costo di uscire con 0 perchè rischiate di essere segnalati e avere l' accdesso al credito bloccato per un po di tempo, sia per i mutui che per i prestiti

    se non sbaglio per le spese del condominio siete "co-obbligati in solido" per cui i condomini possono esigere l' intera somma anche da uno solo dei proprietari indipendentemente dalla sua quota e questo poi dovrà rivalersi sugli altri

    comunque fate fare la rinuncia a vostro fratello sulla nuova eredità, andate da un notaio e fate fare delle visure ipotecarie sulla casa per vedere se i debiti sono già garantiti da ipoteca sull' immobile. Se si nel 99% dei casi il creditore è equiitalia gerit, andate da loro e vedete se potete fare una transazione o vogliono l' intero.

    Se vostro fratello ha un lavoro puo' fare una dilazione, comunque io mi farei fare una dichiarazione dove si impega a restituire quanto da voi rimesso (quando avrà tempi migliori)

    Spero di esserti stato utile un saluto
    Raffaele, Amaranto Immobiliare-Livorno
     
  9. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    grazie Raffaele,mi sei stato STRAUTILE!!!!!
     
  10. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ma vostro fratello (quello con i problemi) ha prole?
     
  11. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    si antonello,ma perchè mi chiedi questo?
     
  12. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Pensavo al ricorso alla rinuncia prospettata da Raffaele.
    Dovrebbero rinunciare anche i discendenti e potrebbe, tuo fratello, incorrere nella richiesta di revoca della rinuncia da parte dei creditori.

    Un mio consiglio: fate pure la dichiarazione di successione.
    Lasciate che equitalia faccia il suo corso e godetevi l'immobile.
    Mai nessuno acquisterà una 1/8 di un un immobile indivisibile.
    Resta il problema del rifacimento del tetto.
    Non riuscite a raccimolare la cifra in 7 persone anche tramite una finanziaria?
    20 mila euro diviso 7 = 2860 euro a testa.
    Ci penserei.
     
  13. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Antonello,se ho capito bene mio fratello dovrebbe rinunciare all'altra quota di eredità e, i suoi figli anche?Così facendo c'è la possibilità che i creditori rinuncino a riscuotere i soldi che mio fratello deve dare loro?O si precluderebbe la possibilità che i creditori , magari riducendogli il debito,lo aiutino a sanare tutto?Scusa la mia difficoltà ad interpretare le tue parole.Per quanto riguarda il denaro da racimolare x il tetto,sembrerebbe ridicolo ma,a volte le disgrazie si intrecciano in una maniera tale che, non riesci ad avere la possibilità di recuperare neanche i soldi x fare la spesa.Ma vedremo come poter fare,perchè a come mi avete spiegato questo è il problema urgente da risolvere!!Grazie x tutti i vostri suggerimenti,mi sento rincuorata.
     
  14. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    No, l'opposto. Nessuna rinuncia.
    Era per rispondere a quanto suggerito da Raffaele che indicava per l'appunto la rinuncia.
    Capisco i problemi che state sopportando ed allora cercate una soluzione con il condominio.
    E' vero che dovete pagare la quota per i lavori, ma se non si può mica dovete andare a rubare.
    Se proprio li devono fare, che anticipino anche i vostri.
    Nessuno vi può condannare.
     
  15. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie,ma se non paghiamo il condominio si possono rivalere sulla casa di nostra proprietà ? perchè solo quella possediamo
     
  16. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Purtroppo si.
    Ma si può temporeggiare e sperare che le cose cambino.
     
  17. raffa85

    raffa85 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    grazie antonello, non avevo considerato i figli|
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina