1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. bolt2in1

    bolt2in1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti,
    in questi giorni sto concludendo l'acquisto della mia prima "prima" casa :festa: e tra le varie problematiche da seguire, una di quelle che più mi sta creando amletici dubbi :non_voglio_vedere: e la possibilità (e modalità) di usufruire o meno dell'IVA agevolata per la ristrutturazione del bagno.

    Nello specifico, ho già individuato l'artigiano che dovrà farmi i lavori, la tipologia d'intervento (sostituzione sanitari e doccia, piastrelle e rifacimento sottofondi e tubature di scarico etc) e le tempistiche.
    Mi è stato sottoposto un preventivo che comprende manodopera e materiali (scelti di comune accordo presso OBI).

    In considerazione di quanto sopra, potrei usufruire di questa opportunità?
    Rientrerebbe nelle ristrutturazioni ordinarie o straordinarie?
    Come e quali documenti dovrei presentare nel caso?

    Grazie anticipatamente a chi sarà in grado di dissipare anche uno dei mille dubbi :risata:
     
  2. marchesini

    marchesini Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Per l'IVA l'artigiano ti fattura al 10 % il suo lavoro e alcuni materiali, la ceramica no.. la compri ad IVA piena.
    La ristrutturazione di un bagno si può fare in edilizia libera ma se vuoi usufruire delle detrazioni fiscali del 50% servirebbe un titolo edilizio tipo Cila.
    Onestamente molti non lo fanno... e pagano il tutto con l'apposito bonifico per le ristrutturazioni confidando di non incappare nei controlli dell'Ade.
     
    Ultima modifica: 12 Maggio 2018
  3. cafelab

    cafelab Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Con il nuovo glossario le cose sono cambiate, riporta così:

    Impianto igienico e idro-sanitario
    Riparazione, integrazione, efficientamento, rinnovamento, sostituzione e integrazione apparecchi sanitari e impianti di scarico, messa a norma
    Edilizia libera
    Bonus ristrutturazione 50%

    Impianto igienico e idro-sanitario
    Realizzazione ed integrazione dei servizi tecnologici
    CILA
    Bonus ristrutturazione 50%

    Quindi la ripiastrellatura e il cambio dei sanitari dovrebbero essere edilizia libera quindi manutenzione ordinaria
    Perciò, l'artigiano non può fatturare al 10% a meno che tu non gli rilasci una dichiarazione di manutenzione straordinaria
    Però c'è il bonus ristrutturazione al 50%

    Ci dovrebbero essere altre informazioni sulla circolare 7/E dell'agenzia delle entrate ma sono 320 pagine e non ho avuto tempo di leggerla
     
  4. bolt2in1

    bolt2in1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie ad entrambi per le risposte :preghiera:
    Quindi se non ho capito male: avrei diritto al bonus ristrutturazione del 50 per cento su 10 anni, mentre per usufruire dell'IVA agevolata al 10 dovrei prevedere una ristrutturazione straordinaria con conseguente pratica edilizia (CILA o Dia) o sperare nell'approssimazione della PA?
     
  5. cafelab

    cafelab Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    se ho capito bene la circolare si,
    però sappi che depositare una pratica diciamo fraudolenta per approfittare delle detrazioni è truffa ai danni dello stato
     
  6. bolt2in1

    bolt2in1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    chiarissimo, proprio per evitare di far danni chiedendo qualcosa che non mi spetti o perdendomi un mio diritto, che sto cercando di capire come muovermi.

    Personalmente ho provato a cercare info chiare sul sito dell'agenzia delle entrate, ma ho fatto molta fatica a venirci a capo.

    Ora è più chiaro, devo quindi valutare se i costi/vantaggi del presentare CILA sul Comune di Milano
     
  7. marchesini

    marchesini Membro Attivo

    Privato Cittadino
    @cafelab
    Ho riletto la normativa per l'IVA al 10% non mi sembra faccia differenze fra manutenzione ordinaria o straordinaria dell'immobile ma bensì che questo sia a prevalente destinazione abitativa, mentre confermo l'IVA al 22% per i beni significativi.
    Quindi, a mio avviso, rifare un bagno in un immobile ad uso abitativo, che posso fare in edilizia libera, l'artigiano su mia richiesta applica l'IVA al 10% alla manodopera ed a materiali non significativi... mentre resta al 22% i restanti materiali tipo ceramiche ed accessori bagno.
    Ti allego uno stralcio sull'argomento della CNA del 1marzo 2018

    "......Si ricorda, infatti, che il citato articolo 7 della legge 488/99 prevede che sul corrispettivo relativo a qualsiasi opera di ristrutturazione effettuata sulle abitazioni si rende applicabile un’aliquota IVA duale dal momento che:

    • sul valore della prestazione ed il valore dei beni ritenuti non significativi (c.d. parti staccate), si rende applicabile l’aliquota IVA agevolata al 10%;
    • sul valore dei beni significativi tassativamente indicati dal decreto del Ministro delle Finanze 29 dicembre 1999, al contrario, si rende applicabile l’aliquota IVA ordinaria al 22%........"
     
  8. bolt2in1

    bolt2in1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Per poter usufruire la detrazione del 50 per cento, devo effettuare dei bonifici parlanti con l'indicazione del numero fattura emessa da chi svolge i lavori.
    Nel mio caso, si è concordato con l'artigiano un pagamento pari al 40 percento ad inizio lavori rispetto a quanto previsto a preventivo.

    L'artigiano mi emetterà un'unica fattura a fine lavori, chiedo quindi cosa possa inserire nella causale del bonifico parlante, avendo, al momento, in mano solamente un preventivo.
    Devo chiedergli di emettermi anticipatamente fattura per questo primo pagamento?
     
  9. Lalla10

    Lalla10 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Scusate ma mi sembra che nella nuova normativa i bagni sono staordinaria e non serve la Cila?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookie per personalizzare i contenuti, personalizzare la tua esperienza e per mantenerti connesso se ti registri.
    Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi