1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    La protesta dei costruttori: in 10mila a Piazza Affari per la Giornata della Collera

    [​IMG] 13/02/2013


    Diecimila elmetti gialli hanno tappezzato stamattina Piazza Affari a Milano, davanti alla sede della Borsa italiana, per la Giornata della Collera.

    Tutte le principali associazioni dei costruttori si sono date appuntamento per denunciare la crisi del settore e dichiarare la volontà di fermare il declino e far partire il rilancio.

    Dall'inizio della crisi ad oggi le costruzioni hanno perso 360 mila posti di lavoro, “equivalenti a 70 Ilva”, ha denunciato il presidente di Assimpredil-Ance, Claudio De Albertis.

    Nel 2012, denunciano le associazioni, gli investimenti in costruzioni sono calati del 7,6% ed a fine 2013 il settore delle costruzioni avrà perso, in sei anni, circa il 30% degli investimenti, come confermano dati Cerved.

    Alla manifestazione ha partecipato anche il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, con dichiarazioni severe sul tema della crisi nell'edilizia.

    "Non siamo mai scesi in piazza.

    Se lo facciamo oggi è perché non vediamo prospettive per il 2013 e nemmeno per il 2014", ha detto Claudio De Albertis, presidente di Assimpredil Ance.

    “Quasi 2.300 imprese (il 28% del totale) hanno chiuso i battenti - fa il punto Stefano Fugazza, presidente dell'Unione artigiani di Milano - Significa che qui, nel nostro territorio, quasi 20 mila famiglie si sono trovate in difficoltà”.

    Posted by Monitorimmobiliare
     
    A Luca1978 piace questo elemento.
  2. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    [​IMG]

    Mi viene spontaneo chiedermi...quando avverra' anche per NOI ???
     
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E noi cosa mettiamo: il foglio visita ???
     
  4. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Mettiamo le cartellette con dentro le pratiche mutuo in attesa di delibera ........ Ho sempre distinto i colori l'anno scorso erano rosse, quest'anno nere!
     
    A sarda81 e Bagudi piace questo messaggio.
  5. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    mettiamoci i plichi di obblighi assurdi... i resoconti degli anni trascorsi ... il terrore nei confronti di disequitalia e il il reddittometro...ehhhh ne abbiamo da mettere
     
    A euromaila e La Capanna piace questo messaggio.
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non basta Piazza Affari, allora.....:disappunto:
     
    A La Capanna piace questo elemento.
  7. Sunrise

    Sunrise Ospite

    certo la moria di agenzie vera e propria deve ancora iniziare.....qui si comincia a vedere qualche chiusura altisonante.........se il 2013 non avrà svolte sarà devastante.
    Gli stessi discorsi vi assicuro li sento anche dove sono ora anche se un pò più blandi.
     
  8. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Il problema è che quegli elmetti dovrebbero tirarli dietro a chi ci governa... ma vi pare che gli interessi qualcosa... la loro campagna elettorale è farcita solo di fesserie, nessuno finora ha detto una cosa risolutiva o seria.. è solo uno sputarsi addosso.
    Comunque potremmo anche mettere le chiavi degli appartamenti invenduti. Fabrizio
     
    A euromaila, Tommaso Badano, La Capanna e 1 altro utente piace questo messaggio.
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    chi meglio un toro può descrivere la nostra rabbia ........
     
  10. slucidi

    slucidi Membro Attivo

    Altro Professionista
    Se solo si volesse aiutare il settore immobiliare (leggi costruttori) allora lo stato e gli enti pubblici DOVREBBERO SALDARE I DEBITI CHE HANNO CON LE IMPRESE !!!
    Nel complesso le aziende italiane hanno crediti verso lo stato per 70 miliardi (!!!) e mentre con un mano lo stato/Equitalia massacra le imprese (costruttori e fornitori in genere) e i privati inviando cartelle con scadenze precise con l'altra mano nasconde i propri debiti e i pagamenti che fino a qualche tempo fa erano di 90 gg ora i pagamenti sono sospesi oppure a data indefinita... con buona pace dei privati e degli imprenditori che falliscono o peggio .... basterebbe poco per rimettere in pista l'economia.
     
    A Bagudi e Limpida piace questo messaggio.
  11. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Questo non è uno stato... uno Stato con la " S maiuscola " pretende dai cittadini esattamente come da ...
     
  12. Luca1978

    Luca1978 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    1 anno fa parlo con amici impresari edili che tutto sommato erano positivi e mi dicevano che tutto sommato il lavoro non gli mancava, noi AI eravamo in pieno crollo delle compravendite e dei prezzi e di conseguenza gli rispondevo di preparasi al peggio, in quanto le compravendite si stavano drasticamente fermando:triste:
    Oggi a distanza di 1 anno sono messi peggio di noi, il guaio è che non si vede la via d'uscita e probabilmente bisognerà aspettare ancore qualche anno.
     
  13. Wile

    Wile Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Se per te sono pochi 70 miliardi di euro... 2 finanziarie messe insieme...:shock: :shock:
    E come le salvi le banche PRIVATE in fallimento in cui gli azionisti con capitali a rischio non vogliono perdere un euro (si', un po' come giocare alla roulette e una volta che hai perso tutto mettersi sull'uscio e pretendere che tutti gli altri ti paghino parte di quello che hai perso... con gli interessi, per giunta)?

    Il settore immobiliare ha avuto un boom dal 2003 al 2008 senza eguali negli altri settori, foraggiati a piene mani dalle banche. Ora che la festa e' finita vogliono continuare a ballare... chi ha capito per tempo che non poteva durare non si e' esposto allo spasimo costruendo come un pazzo e non ha accumulato invenduto esagerato, si e' messo da parte il "buono" e continua comunque a lavorare con quel po' che la poca iniziativa privata comunque continua a fornire, gli altri, che pensavano la pacchia durasse per sempre (fomentati da bancari, banchieri, economisti, politici e speculatori) si sono esposti oltre ogni immaginazione e ci stanno rimettendo giustamente le penne.

    Chi ci rimette veramente sono purtroppo gli operai e le "one-man-company", che di punto in bianco si trovano senza lavoro. Tuteliamo LORO e non chi ha scappellato completamente le strategie di business. Se vai ad aiutare una impresa fallita, con gli stessi amministratori FALLITI che l'hanno portata al fallimento, quali risultati si pensa di ottenere??
     
    A skywalker piace questo elemento.
  14. Tommaso Badano

    Tommaso Badano Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ... e ancora ci sentiamo dire da qualche candidato che se vinconeranno loro cominceranno a pagare i debiti! Pagare i debiti è diventato una promessa elettorale? Non dovrebbe essere un dovere civico e sociale, oltretutto per spese inevitabilmente già deliberate e messe a bilancio? Quando si arriva a promettere di rispettare i propri doveri in cambio del voto, secondo me c'è qualcosa che non torna.
    La democrazia Italia sta fallendo nel caos dei particolarismi e delle Istituzioni che invece di fare il proprio lavoro vanno a dire agli altri come devono fare il loro. Siamo in un paese in cui la politica invece di fare e proporre si autoinfanga sputendosi addosso da sola, in cui la magistratura blocca aziende da fatturati miliardari rendendo pubbliche le indagini prima di ogni ragionevole sentenza e si preoccupa di andare in politica e di criticare (esercitare?) il potere legislativo, in cui i sindacati si preoccupano dei diritti civili e morali di 19 iscritti regolarmente stipendiati e si disinteressano di milioni di disoccupati senza reddito (tra cui presto AI costretti a chiudere bottega?), in cui i giornalisti invece di documentarsi e di sbugiardare i politici sparac....te durante i confronti si limitano ad intervistarli, in cui persino gli enti locali invece di pensare a acqua, fogne e lampioni dissertano di politica e deliberano in temi che non gli competono (carceri, politica estera, diritti umani): tutte variazioni sul tema della nostra cultura millenaria, mi direte. Comincio a sperare nell'arrivo di sovrano illuminato di stampo rinascimentale e di Machiavellica memoria. Scusate lo sfogo, ma dopo anni di felice isolamento mi sono appena abbonato alla RAI e sto guardando la televisione (prima sentivo la radio e leggevo le notizie ansa) ... Spero capirete il mio trauma.
     
  15. slucidi

    slucidi Membro Attivo

    Altro Professionista

    Scusami, ma come ho scritto, intanto la questione dei debito dello stato nei confronti delle aziende, non riguarda solo i costruttori ma in generale TUTTI I FORNITORI. Confondi la costruzione di appartamenti destinati ai privati, con la costruzione della metro, di un strada o un ponte!!!!! :disappunto:
    E per quale motivo un fornitore che vende un macchinario per la MOC dovrebbe aspettare anni prima di essere pagato!!!??? e quando invece lo stato/Equitalia si presentano sull'uscio deve pagare di corsa????:disappunto:
    Cosa c'entra la speculazione edilizia ??? E cosa c'entrano le banche con questo discorso???
    PROPRIO NULLA.
     
  16. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    le chiusure di agenzie per ora sono ancora poche, ma vedo tante fusioni di agenti immobiliari e non solo, anche amministratori, stanno unendo i loro uffici, pur di rientrare con le spese ciao
     
  17. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io sono giunto ad una sola, unica ed amara considerazione ( purtroppo da un pò di anni ) " L'Italia è un paese che non ha futuro se non cambia il sistema della politica ) Fabrizio
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina