• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

adlover

Nuovo Iscritto
Professionista
Ciao a tutti, mi rivolgo agli agenti immobiliari per chiedere un parere, vorrei conoscere meglio il mestiere. Ormai molti privati provano a fare compravendite da soli, perché hanno in mente di dover dare il 3% all'agenzia, che in effetti non è poco. Di solito le agenzie sono rigide nell'applicare la percentuale oppure la cambiano a seconda del caso? Cioè intendo, una vendita dopo poche visite, con controparti poco problematiche, documenti a posto, catasto a posto...allora gli faccio l'1%. Se è un mandato che mi impegna per mesi e dove in effetti devo spendere più tempo e lavoro, faccio la percentuale più alta. Che ne pensate? Qualche agente propone anche un fisso " a forfait"? Grazie.
 

Giuseppe Di Massa

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Ciao, in effetti una regola l'agenzia deve averla e trasmetterla ai clienti, ma la flassibilità è una delle componenti di un buon agente immobiliare.
In linea di principio è davvero complesso dire in partenza quale immobile mi farà lavorare di più, a volte le apparenze ingannano, ovviamente se lo prendo "a prezzo" impiegherò meno a venderlo, ma il lavoro è ben lontano dall'essere finito. Per questo prediligo una percentuale precisamente pattuita.
Per l'acquirente il discorso è il medesimo, normalmente statisticamente l'acquirente paga più del venditore per evidenti ragioni in merito alla forza contrattuale del momento, salvo casi rari in cui si abbia un immobile invendibile per qualche motivo.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Qualche agente propone anche un fisso " a forfait"?
Di solito solo per immobili sotto i 100000 euro, si stabilisce una cifra a forfait , superiore al 3%; altrimenti non varrebbe quasi la pena lavorare per immobili di valore così modesto.
Qualcuno chiede 3000 comunque, altri 5000.
Ma a me personalmente non è mai capitato ( avendo lavorato a Milano centro, non capita spesso di trovare immobili così a buon mercato).
una vendita dopo poche visite, con controparti poco problematiche, documenti a posto, catasto a posto...allora gli faccio l'1%.
È possibile anche il contrario, provocatoriamente parlando: te lo vendo in fretta, quindi ti ho procurato un risultato migliore, e ti chiedo di più...
E se lo vendo in fretta, spesso è perché ho lavorato bene in passato, e ho pronto il cliente giusto.
Quindi, alla fine, una percentuale sul prezzo, ben stabilità fin dal principio, è il criterio più corretto.
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
Per l'acquirente il discorso è il medesimo, normalmente statisticamente l'acquirente paga più del venditore per evidenti ragioni in merito alla forza contrattuale del momento, salvo casi rari in cui si abbia un immobile invendibile per qualche motivo.
Non capisco perché mai un venditore dovrebbe avere maggior forza contrattuale, a meno che non ti riferisca solo agli acquirenti che chiedono una sospensiva.
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Se l’immobile e’ a prezzo di acquirenti si scatenera’ l’inferno.

Come una preda tra le belve.
Certo. Nel centro mare di Riccione succederà così (sempre che l'appartamento abbia un bel balcone, almeno un posto auto e cantina, non troppo vicino alla ferrovia)

A Misano Adriatico ci sarà un interessamento "relativo"
Su Morciano di Romagna un'accoglienza tiepida
A Gemmano non se lo filerà nessuno...
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
Perché senza immobili da vendere non mangi.
Tanto varrebbe allora lavorare con mandato solo per il venditore. E' vero che bisogna avere immobili da vendere, ma è ancora più vero che senza acquirenti validi gli immobili stanno lì ad ammuffire.
Non credo proprio che anche se l'immobile fosse a prezzo, si scatenerebbe un'asta per comprarlo, salvo rari casi.
Poi non tutti gli acquirenti sono uguali. Quelli che non fanno sospensive o addirittura pagano "cash" hanno attualmente più potere contrattuale di qualsiasi venditore.
 

-csltp-

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Certo. Nel centro mare di Riccione succederà così (sempre che l'appartamento abbia un bel balcone, almeno un posto auto e cantina, non troppo vicino alla ferrovia)

A Misano Adriatico ci sarà un interessamento "relativo"
Su Morciano di Romagna un'accoglienza tiepida
A Gemmano non se lo filerà nessuno...
Più che il posto la differenza la fa sempre il prezzo
 

cristian casabella

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Ciao a tutti, mi rivolgo agli agenti immobiliari per chiedere un parere, vorrei conoscere meglio il mestiere. Ormai molti privati provano a fare compravendite da soli, perché hanno in mente di dover dare il 3% all'agenzia, che in effetti non è poco. Di solito le agenzie sono rigide nell'applicare la percentuale oppure la cambiano a seconda del caso? Cioè intendo, una vendita dopo poche visite, con controparti poco problematiche, documenti a posto, catasto a posto...allora gli faccio l'1%. Se è un mandato che mi impegna per mesi e dove in effetti devo spendere più tempo e lavoro, faccio la percentuale più alta. Che ne pensate? Qualche agente propone anche un fisso " a forfait"? Grazie.
Io credo che l'errore più grande sia prendere a riferimento il "quanto tempo ci ho messo" a vendere una casa... O, almeno farei un discorso inverso, più veloce più provvigioni e non il contrario.
La provvigione è un compenso per aver fatto ottenere alle 2 parti un accordo definitivo, quindi, semmai, più l'accordo è "buono" più soldi dovrebbero essere disposti a pagarmi... con un accordo stringato e con una proposta accettata con le lacrime, di certo, nessuno è felice di pagare soldi in più; al contrario, una proposta accettata con sorrisi e il batticuore dovrebbe portare a gratificare meglio il lavoro del mediatore
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
MAVALA'

Si mettono in ginocchio ed in fila come gli altri penzolando dalle labbra del venditore o, per meglio dire, dell'intermediario che conduce la vendita.
Ma non è vero. Vediamo di essere realistici e di stare coi piedi per terra. Con la massa di invenduto che c'è, nessuno sbava per degli appartamentacci che si possono reperire ovunque. Chi ha i soldi non fa la fila da nessuna parte e decide anche il prezzo, altrimenti passa oltre. Semmai è l'agente che supplica di concludere la trattativa.
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Ma non è vero. Vediamo di essere realistici e di stare coi piedi per terra. Con la massa di invenduto che c'è, nessuno sbava per degli appartamentacci che si possono reperire ovunque. Chi ha i soldi non fa la fila da nessuna parte e decide anche il prezzo, altrimenti passa oltre. Semmai è l'agente che supplica di concludere la trattativa.
Adesso non esageriamo... come sempre la verità sta nel mezzo... :)
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Semmai è l'agente che supplica di concludere la trattativa.
Sacrilegio.

Ma sai quanti ne vedo..?

Acquirenti che ti fanno i "ricattini", oppure che cercano in tutti modi di allettarti, paventando che faranno la proposta in assenza di mutuo.

Non si corre dietro a chi compera. Sempre la stessa risposta.

Ma poi..

Se è l'acquirente che decide il prezzo e può fare acquisti facendo offerte irrisorie, bè allora, comperiamo noi intermediari che l'oggetto l'abbiamo visto e trattato prima.
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
Adesso non esageriamo... come sempre la verità sta nel mezzo... :)
La verità è che a sentire certi aneddoti sembra che tutti siano assatanati dall'irrefrenabile desiderio di sperperare e indebitarsi a qualunque costo.
Se è l'acquirente che decide il prezzo e può fare acquisti facendo offerte irrisorie, bè allora, comperiamo noi intermediari che l'oggetto l'abbiamo visto e trattato prima.
Allora comprateli tutti tu, così poi ti diverti a rivenderli a te stesso.
 

cristian casabella

Membro Attivo
Agente Immobiliare
La verità è che, stranamente, ci sono parecchi interessanti immobili in vendita con esclusiva di un agente, ma raramente ci sono acquirenti che danno "esclusive di acquisto" ad un singolo mediatore. Va da se, che tra i 2 "vince" chi vende in esclusiva e non chi compra con chicchessia
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
A questo delirio di onnipotenza mancava solo l'esclusiva d'acquisto... A parte che qui non "vince" nessuno, perché avere l'esclusiva non è sinonimo né di vendita sicura, né tantomeno di maggior potere contrattuale.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno volevo chiedervi se e' possibile accedere in una compravendita tra srl e privato in cui il privato acquista un locale commerciale pagare l imposta di registro al 4% e non al 9% grazie a tutti
Salve, ho comprato una casa in asta e c’erano DIFFORMITÀ CATASTÒ k posso sanare con 1800 euro. Ho parlato con un geometro e mi ha detto k la spesa e di 10000 euro ....E possibile k la cifra detta nella perizia del tribunale e così poco o mio geometro k nn ha capito bene la situazione...
Grz mille chi mi da la risposta
Alto