1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. epson

    epson Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Salve, espongo il complesso problema al quale desidererei ricevere un vs parere. Sono proprietario di un appartamento sottostante un lastrico solare (200 m.q.) ad uso esclusivo. Il palazzo di inizio 900 è stato completamente ristrutturato in seguito al terremoto del 1980 in Campania. Dal 2005 lamento (tutto documentato nei verbali) copiose infiltrazioni di acqua nel mio appartamento ed il condominio non ha mai provveduto al rifacimento del manto impermeabilizzante. Soltanto nel 2012, in seguito a sollecitazione da parte del mio legale, il condominio provvede al rifacimento dell'intero lastrico solare con spesa ripartita secondo quanto previsto dall'art. 1126 del cc. A distanza di circa un anno dall'ultimazione dei lavori, una parte cospicua di soffitto (circa 3 m.q., spessore 4 cm), di un vano del mio appartamento, si distacca sfiorando la tragedia. Intervengono i vigili del fuoco che redigono un verbale sul quale viene annotato” si consiglia di non frequentare gli ambienti dell'appartamento per pericolo di ulteriori crolli”. A distanza di 8 mesi dall'accaduto, l'amministratore e tutti i condomini, ancora non si preoccupano di risolvere il problema (ho ricorso all’art. ex 700 e il CTU dovrebbe essere nominato il prossimo 8 gennaio). Dal giorno dell’accaduto, siamo costretti a vivere in un appartamento preso in fitto. Nell'ultima riunione del 16 dicembre scorso, si evince dal verbale assembleare che in seguito ad accertamenti effettuati sul comune, da parte dell’amministratore, risulta che sul fabbricato c'è un tetto e non un lastrico solare, per cui non è il condominio responsabile dell’accaduto ma bensì il proprietario esclusivo del lastrico solare. Ricordo che negli ultimi 3 anni sono stati effettuati lavori al fabbricato (androne, facciate ecc), tra cui il rifacimento del terrazzo per circa 180 mila euro. Secondo l'amministratore sarebbe stato commesso un abuso edilizio, trasformazione del tetto in terrazza, dal proprietario esclusivo nel corso dei lavori post terremoto (1983-1984). Il condominio da sempre (almeno dal 1985) è a conoscenza della presenza del lastrico solare, tanto da partecipare anche in passato alle spese di manutenzione oltre a quelle di rifacimento totale nel 2012. Domanda: nel corso dei lavori di ristrutturazione degli ultimi anni, è possibile che nessuno dei tanti tecnici incaricati e pagati dal condominio abbia rilevato un tale abuso tramite DIA o SCIA?. Può il condominio lavarsi le mani dopo circa 30 anni senza che mai abbia accertato un abuso del genere. Chi paga le spese per i danni subiti nel mio appartamento?

    In attesa di un Vs parere in merito auguro un meraviglioso 2015.
     
    A ROSFRUM piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina