1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Rossella Manucci

    Rossella Manucci Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Buonasera a tutti,
    sono di Carrara e come penso sappiate la nostra Provincia Massa Carrara ha subito 2 alluvioni che hanno messo in ginocchio molte famiglie.Ho 2 coniugi che devono ristrutturare la loro casa nel Comune di Massa e mi hanno chiesto una locazione per 12-18 mesi nel comune di Carrara.E qui la mia domanda:posso senza ombra di dubbio redigere un contratto ad uso transitorio?Loro hanno la residenza nel Comune di Massa
     
  2. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Ciao Rossella! :) Pur trattandosi di un motivo di transitorietà non esplicitamente contemplato dall’accordo locale per la città di Carrara, i conduttori possono stipulare un contatto di locazione a uso transitorio, a norma dell’art. 5, comma 1, della legge n°431/1998, con durata pari al tempo necessario a rientrare nella disponibilità del proprio immobile: l’esecuzione di lavori che rendono temporaneamente inutilizzabile la loro abitazione appare motivazione congrua, meritevole di essere tutelata con il ricorso allo schema della locazione transitoria, così come regolata dalla normativa vigente, a patto, però, che i medesimi siano in condizione di dare una temporalità precisa alla necessità di disporre dell’alloggio: la motivazione transitoria, infatti, richiede una temporalità oggettivamente predeterminabile come limitata al momento del contratto, ossia una data certa di fine.

    Due requisiti sono richiesti ai fini della validità del contratto: l’esigenza transitoria dei conduttori deve essere compiutamente specificata a contratto in apposita clausola e supportata da idoneo riscontro documentale da allegare al contratto (ad esempio il progetto di ristrutturazione edilizia con data di ultimazione dei lavori), per attribuire credibilità e concretezza alla reale necessità prospettata dai conduttori stessi.
     
    A Sim e Rossella Manucci piace questo messaggio.
  3. Rossella Manucci

    Rossella Manucci Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    ti ringrazio della risposta e fino qui tutto ok,anch'io ho la consapevolezza che rientri nella legge.Ma esiste un altro requisito se non erro.Il conduttore deve avere residenza in un'altra provincia oppure può avere l'attuale residenza anche nella stessa provincia ma in Comune diverso?Massa-Carrara è provincia ma sia Massa che Carrara sono Comuni distinti
     
  4. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Né il DM 30 dicembre 2002 né l’accordo territoriale per la città di Carrara contengono obblighi o divieti di avere o meno la residenza nel comune dove è situato l’alloggio locato: con o senza la residenza, il contratto transitorio rimane ugualmente valido, e l’accertamento della transitorietà non dipende certo dalla residenza, ma solo dalla sussistenza di quelle esigenze transitorie che devono essere specificate nel contratto e poi documentate.
     
    A Sim piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina