1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mire

    mire Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Un contratto di locazione commerciale scade al 30 novembre 2011 (scadono i 12 anni).
    a maggio l'inquilino, titolare del bar, richiede il rinnovo del contratto, infatti ha trovato un acquirente della sua attività a condizione che ci sia un contratto rinnovato.
    a questo punto però il locatore redige un contratto che prevede una garanzia del conduttore sui pagamenti dei canoni, per tutta la durata del contratto, nel casa si verificasse la cessione d'azienda e cessione del contratto di locazione ( il locatore è stato informato dell'intenzione di cedere a un potenziale acquirente)
    il conduttore non accetta questa clausola e non raggiungono un accordo.
    ora il conduttore preferirebbe chiudere l'attività piuttosto di procedere a queste condizioni, ma ha paura che il locatore possa chiedere dei risarcimenti per mancati guadagni o altro visto che il conduttore stesso aveva comunque richiesto il rinnovo.
    il locatore è un avvocato
    cosa ne pensate ?
    saluti
    mirella
     
  2. frvanel

    frvanel Membro Attivo

    Altro Professionista
    in realtà è il conduttore a dover essere risarcito: se non si trova un accordo per la continuazione della locazione esso ha diritto di ricevere dal locatore 18 mesi di affitto come indennità per la perdita dell'avviamento commerciale

    e se entro un anno viene riaperta un'attività della stessa tabella merceologica, il vecchio conduttore ha diritto a ricevere altri 18 mesi di affitto

    quindi, o si trova un accordo e la locazione prosegue, o il conduttore se ne và(ma ha diritto a rimanere fino a quando non riceve i 18 mesi di affitto)

    però ora, se nè il locatore ha dato disdetta(almeno 1 anno prima del fine contratto, mediante ufficiale giudiziario), nè il conduttore ha dato disdetta(almeno 6 mesi prima della scadenza, mediante raccomandata a/r), il contratto è andato in proroga di altri 6 anni, alle stesse condizioni salvo l'adeguamento annuale istat, se previsto nel contratto

    in questo caso il locatore non può fare nulla, e deve aspettare 6 anni per poter dare sfratto
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina