• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

silviavr001

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Ho un cliente che ha locato un immobile commerciale e il conduttore, dopo diversi anni di locazione, ha dovuto sostituire una molla del motore della saracinesca.

Quest'ultimo sostiene che il costo per la riparazione sia a carico del locatore ma a mio avviso si tratta di manutenzione ordinaria però non facendo locazioni commerciali non ne ho la certezza.

Suggerimenti?
 

silviavr001

Membro Attivo
Agente Immobiliare
30 euro ?
Non ci parlo nemmeno .
Si lo so, sono un pò di più, 120 mi sembra.
Il loro amico "avvocato" gli ha detto che tutto quello che è all'esterno dell'infisso spetta al locatore....
gli hanno anche appena abbassato l'affitto per 1 anno per dargli una mano... ingrati
 

il_dalfo

Membro Assiduo
Professionista
Servirebbe sapere quando è stata installata la motorizzazione per capire se rientra nella "direttiva macchine": diciamo per comodità che se è del 1996 o seguente ci ricade, se è precedente al 1989 non ci ricade, mentre quel che è nel mezzo (tra 89 e 96) è da valutare.

Ipotizzando che la motorizzazione della saracinesca rientri in detta direttiva (ovvero che sia stata la installata/motorizzata nel 1996 o successivamente) teoricamente* dovrebbe essere corredata di un libretto di un libretto d'istruzioni nel quale sono riportate anche le metodologie per le manutenzioni** che, se correttamente eseguite, dovrebbero trovar storia nel libretto suddetto (od in un libretto apposito, come quello della caldaia) e di conseguenza la sostituzione del pezzo dovrebbe ricadere sul locatore quale manutenzione straordinaria.

Alcune precisazioni:
*il teoricamente è d'obbligo visto che non sempre troviamo oggi questo tipo di libretti nelle strutture più moderne...

** si veda punto 1.7.4.2 (in particolare lettere e, r, s) del seguente: https://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2006:157:0024:0086:IT:PDF

p.s.: in caso il motore della saracinesca in esame ricada negli "accessori di sollevamento", si veda il punto 4.4.1 lettera "c" del link succitato.

Poi, a farla bella, he facciano al 50% e che non scassino le palle ne uno ne l'altro.
 

silviavr001

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Servirebbe sapere quando è stata installata la motorizzazione per capire se rientra nella "direttiva macchine": diciamo per comodità che se è del 1996 o seguente ci ricade, se è precedente al 1989 non ci ricade, mentre quel che è nel mezzo (tra 89 e 96) è da valutare.

Ipotizzando che la motorizzazione della saracinesca rientri in detta direttiva (ovvero che sia stata la installata/motorizzata nel 1996 o successivamente) teoricamente* dovrebbe essere corredata di un libretto di un libretto d'istruzioni nel quale sono riportate anche le metodologie per le manutenzioni** che, se correttamente eseguite, dovrebbero trovar storia nel libretto suddetto (od in un libretto apposito, come quello della caldaia) e di conseguenza la sostituzione del pezzo dovrebbe ricadere sul locatore quale manutenzione straordinaria.

Alcune precisazioni:
*il teoricamente è d'obbligo visto che non sempre troviamo oggi questo tipo di libretti nelle strutture più moderne...

** si veda punto 1.7.4.2 (in particolare lettere e, r, s) del seguente: https://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2006:157:0024:0086:IT:PDF

p.s.: in caso il motore della saracinesca in esame ricada negli "accessori di sollevamento", si veda il punto 4.4.1 lettera "c" del link succitato.

Poi, a farla bella, he facciano al 50% e che non scassino le palle ne uno ne l'altro.
Sicuramente è ante 89.
Sulla manutenzione straordinaria non sono d'accordo, sarebbe straordinaria se il motore fosse interamente da sostituire. E' un po come se ti si brucia la luce del frigo o se il frigo smette di funzionare....
 

matusalemme

Membro Attivo
Privato Cittadino
Rottura molle della saracinesca, paga il proprietario o l'inquilino?
Contratto d'affitto uso commerciale 6+6 inizio 1 gennaio 2006 si è verificata la rottura di due molle di una saracinesca del locale: a chi l'onere della sostituzione, proprietario o affittuario? Grazie anticipatamente per i vs risposte sempre precise ed utilissime.
28 NOVEMBRE 2012PUBBLICATO PIÙ DI UN ANNO FA 1 MINUTI DI LETTURA

Qualunque sia la tipologia di locazione, quindi anche nel caso di locazione commerciale, le responsabilità tra proprietario e inquilino non cambiano. Di conseguenza per sapere chi deve pagare è necessario risalire alla causa del danno. In base a quanto prevede la legge, ossia gli articoli 1576 e 1590 del codice civile, e la stessa legge sulle locazioni, la manutenzione ordinaria è a carico dell'inquilino, che risponde di tutti i danni da mancata manutenzione. Il proprietario, invece, risponde dei danni solo in caso di rottura degli impianti dovuta a caso fortuito o per eccessiva anzianità degli impianti stessi. In sostanza se la rottura è stata dovuta alla mancata manutenzione o a un uso improprio, la riparazione è a carico dell'inquilino, altrimenti deve pagare il proprietario. (27 novembre 2012)
 

il_dalfo

Membro Assiduo
Professionista
sarebbe straordinaria se il motore fosse interamente da sostituire
no: è straordinaria quando la manutenzione ordinaria non può prevenire il danno (se do l'olio agli ingranaggi una volta al mese ma nonostante ciò un ingranaggio si rompe perché ha più di 30 anni, è straordinaria).

controllo caldaia annuale ma nonostante ciò il bruciatore si rompe... paga il locatore.

Comunque, per una saracinesca, tra pezzo e lavoro, cosa chiederanno? 100, 150 €uro? che facciano a metà e morta li.
 

silviavr001

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Risposta dell'avvocato di un associazione di categoria:

“Si, è manutenzione ordinaria, perché si tratta di un componente (peraltro nemmeno primario o complesso) di un macchinario/impianto in dotazione all’immobile, soggetto all’usura per l’uso frequente che lo stesso conduttore fa e periodicamente deve essere sostituito (come per es. la cinghia delle tapparelle) e non credo nemmeno sia caratterizzato da un costo esorbitante.
È a carico del conduttore.”
 

IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Risposta dell'avvocato di un associazione di categoria:

“Si, è manutenzione ordinaria, perché si tratta di un componente (peraltro nemmeno primario o complesso) di un macchinario/impianto in dotazione all’immobile, soggetto all’usura per l’uso frequente che lo stesso conduttore fa e periodicamente deve essere sostituito (come per es. la cinghia delle tapparelle) e non credo nemmeno sia caratterizzato da un costo esorbitante.
È a carico del conduttore.”
ma cosa volevi che ti dicesse ?
Vado in Porsche e dico che le gomme si consumano e che me le cambino loro ?
 

IL TRUCE

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Insomma e' il tipico caso risolvibile in lingua Trucidatiana
con un bel .."YOU BARBONE !"
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ciao a tutti vorrei un aiuto io ho il rogito tra due settimane solamente che cambiando lavoro e avendo i giorni di prova nella nuova azienda l azienda nn mi ha confermato e quindi ho perso il lavoro la fortuna che il Giorno dopo ho iniziato a lavorare tramite una mia conoscenza però senza contratto indeterminato inizialmente cn un contratto di un mese e poi può farmelo indeterminato la mia domanda il mutuo può avere
Alto