1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Generalmente chi acquista un immobile a Miami cerca una casa da vacanza, contando
    sul fatto che l’alta stagione in questa città dura praticamente per 10 mesi l’anno, ma c’è
    anche chi lo fa in un’ottica di investimento.
    La tipologia preferita dalla stragrande maggioranza degli acquirenti è l’appartamento
    in condominio, grazie anche a una serie di servizi estremamente lussuosi a cui è
    difficile rinunciare.
    Per chi, invece, non è interessato a quella tipologia di servizi offerti dai condo, ci sono
    gli edifici Art Deco o le palazzine di North Beach, con un budget minimo che si aggira
    intorno ai 120mila euro.
    Anche in questi casi, però, se si desidera un appartamento dotato di maggiori comfort,
    il budget sale almeno a 230mila euro.
    Miami ha visto, fin dagli anni Novanta, una crescente presenza di italiani.
    Nell’ultimo decennio oltre 5mila connazionali hanno acquistato un immobile nella città.
    Per avere un’idea dei volumi basta considerare che nel 2011 le compravendite nella
    sola area di South Beach hanno interessato in generale circa 1.500 unità abitative in
    condominio, altre 1.500 sono state vendute nel 2012.
    Le operazioni di acquisto da parte di italiani rappresentano circa il 5-10% del totale
    delle compravendite a Miami.
    Fonte Monitorimmobiliare
     
  2. Thomasvicenza

    Thomasvicenza Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Ciao Andrea,
    sapevo che gli acquisti di immobili da parte dei nostri connazionali a Miami erano diventati numerosi, ma non mi aspettavo una percentuale del 5-10% del totale delle compravendite :-0
    Non mi è mai capitato di concludere una compravendita del genere, ma sinceramente pensavo che i prezzi fossero più alti: 120.000 euro di partenza non è una cifra inaccessibile per un immobile di base. Buono a sapersi!
     
  3. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    tieni presente che i ns. 120.000 sono i loro 160.000$;)...ad esempio un pezzo come questo la richiesta e' di 200.000$ ( circa 175.000 euro ) per 55 mq. a Miami Beach, e il clima e una fiscalita' interessante attira parecchi investitori ( considerando le rendite da locazione ). Quello che in Italia non si vuole ne' capire ne' applicare e' la valorizzazione delle location, dei servizi che si offrono, dei prezzi assurdi in funzione delle localita' ( folle un 200.000 euro per un bilocale di 40 anni a Pietra ligure per intenderci )
     

    Files Allegati:

    • 2.jpg
      2.jpg
      Dimensione del file:
      40,1 KB
      Visite:
      12
    • 4.jpg
      4.jpg
      Dimensione del file:
      71,7 KB
      Visite:
      11
  4. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    ma neanche a Rimini. Sacrosanta osservazione. Un po' di sana competizione globale credo possa giovare a molti.
     
  5. melaniaborrielli

    melaniaborrielli Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Salve
    effettivamente la Florida e' una destinazione che piace a molti, anche a me per dirla tutta! Anche se preferisco la Sardegna, per dieci mila ragioni! E l'Italia per altre cinque mila! Perche' si compra a Miami? I canadesi, per esempio, per un bisogno incredibile di SOLE! Per noi puo sembrare superficiale come ragione, ma vi assicuro, che dopo 5 anni passati qui in Quebec..... gli inverni sono lunghi e grigi! e il bisogno di sole diventa primordiale. Per gli italiani e i francesi, ho diversi amici che hanno comprato piccoli appartamenti, diventa una possibilita' di investimento. Con l'affitto si riesce a coprire una buona parte del mutuo. Piccolo hic: a Miami l'eta' media e' alta! Molti infatti sono i pensionati che decidono di trascorrere al sole gli ultimi anni!
    Ci sentiamo
     
  6. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    QUINDI..DIREI QUALITA' DELLA VITA...SERVIZI...strutture...prezzi!
    Melania prova ad immaginare la Sardegna...6/8 mesi di stagione, tutti inegozi aperti ( enon solo per due mesi ) per tutto il periodo, collegamenti a prezzi normali, strutture, e sopratutto i prezzi degli immobili e dulcis in fundu..la certezza del diritto ,la fiscalita' equa e non essere visto come un miliardario dimostrando di nn esserlo ...ecco allora non ci sarebbe il bisogno di andare dall'altra parte del mondo o dove si vuole, viviamo nel paese piu' bello del mondo ma e' trattato dai nostri politici come uno da terzo mondo !!!
     
    A Damiameda e Bagudi piace questo messaggio.
  7. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Questi sono i dati del NAR inerente a Marzo...


    Che analizzando i dati ...circa 5.000.000 su base annua di numero transazioni ( ricordo di case esistenti e non di prenotazioni sul nuovo ) su una popolazione di 314.000.000...facciamo un paragone delle nostre 420.000 su una popolazione di circa 60.000.000
     
  8. melaniaborrielli

    melaniaborrielli Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Andrea,
    la situazione attuale dell'Italia e' il risultato di decenni di errori, di scelte miserabili, di piani di sviluppo a 1/3 anni (periodo medio di vita di un governo)! La scorsa stagione estiva e' stata un massacro per la Sardegna! I collegamenti via mare ..... costosissimi! Gli alberghi troppo cari rispetto alla qualita offerta! Ma quali le soluzioni? Coraggio, molto coraggio per abbattere i dinosauri preistorici che ci governano, puntare sull'ingegno di noi italiani del quale dobbiamo essere fieri e sul quale dobbiamo appoggiarci per uscirne! La casa e' stata vista come un bene rifugio, se non si e' proprietari non si e' niente! Questi assiomi non portano da nessuna parte. Non tutti possono perpettersi un acquisto, allora incentiviamo l'affitto, proteggiamo chi e' proprietario perche voglia dare in affitto senza ritrovarsi poi lui allo sfascio a causa di locatari che non pagano! Bon... mi sono un po persa! Ma come italiana all'estero vorrei fare qualcosa per il mio paese.....
     
    A Bagudi e andrea boschini piace questo messaggio.
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Hai detto bene la casa diventerà un bene d'uso e non un bene rifugio da lasciare ai figli. Detto questo pensiamo anche a come fino ad oggi é stata vista la casa .... Nel lungo periodo intendo. Aumentava di valore. Non sarà più così. Oltre poi al mantenimento ...IMU tra un po la riforma del catasto. Oggi chi ha qualche soldino da investire va dove ne uscirebbero meno peggio. Pensando sempre al fatto che l'investimento salga di valore. Da noi non é possibile in questo momento abbiamo un'ecomina al collasso stagnante per non dire in declino (??!!!) e l'immobile é il primo a risentirne.....

    Scusa Andrea, rispondevo a Melania.
     
  10. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
  11. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Sembra che Andrea abbia ragione
    Perché comprare casa a Miami


    [​IMG]Sarebbe molto più breve, ma tutt’altro che semplice, cercare di spiegare i perché acquistare casa a Miami non sarebbe vantaggioso, ma bisognerebbe arrampicarsi sugli specchi e portare come elementi congetture e ipotesi prive di fondamento, almeno in questo momento nel quale i fatti dicono e parlano di una storia completamente diversa.
    Ormai un po ovunque si sollevano voci più o meno autorevoli, o spinte dalle esperienze personali che consigliano gli Stati Uniti come una delle prime scelte per ottenere e realizzare investimenti sicuri, redditizi e a prezzi più che accessibili. Dal compendio di queste si ottiene una voce ancora più forte e sicura che indica proprio nell’acquisto di case a Miami l’acquisto migliore in senso quasi assoluto, meglio ancora se ci si orienta su Miami Beach.
    Le ragioni, che non sono cambiate tra il 2012 e il 2013 (ma è sempre bene rinnovarle o almeno rinfrescarne la memoria) possono essere schematizzate nel modo seguente:
    - il ambio euro/dollaro prosegue sulla strada delle convenienza e una svalutazione del dollaro nel caso del temuto fiscal cliff porterebbe ad un doppio beneficio: maggiore forza di acquisto dell’euro e un maggior afflusso di turisti;
    - il clima tropicale non risente delle bizze dei cambiamenti climatici, ma mantiene una temperatura costante che anche se si alzasse di un grado sarebbe poco incisiva per le scelte delle mete turistiche;
    - la scelta degli immobili è ampia, a prezzi più ce accessibili, con una tassazione e procedure semplificate e poco onerose.
     
  12. skywalker

    skywalker Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Bella la foto ma da dove l'hai fatta?
    Faro di key Biskayne?
    Sono stato in florida per alcune settimane un'anno fa, ottimi affari, ottimo clima, buoni amici, ottima cucina ma a me piace la dinamicità e la florida stà alla california come napoli stà a milano...ovvio, il viaggio è più lungo, le spiagge non sono balneabili ma vuoi mettere il vantaggio di girare liberamente per strada senza dover per forza imbatterti in vieri o belen?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina