• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

stefano89

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buonasera,

secondo voi è da considerare un mutuo a 40 anni a tasso fisso del 2,35%?
L'importo per l'immobile sarebbe di 200.000€

in alternativa prenderei un'altro appartamento a 140.000€.
Mutuo per 30 anni tasso variabile con CAP al 2.6%

Io ho 30 anni e penso che finire a 60 o 70 anni non ci sarebbe molta differenza.

La rata in entrambi i casi si aggira intorno ai 600/650€

Voi cosa ne pensate?

Grazie in anticipo :)
 

possessore

Membro Attivo
Privato Cittadino
Io ho 30 anni e penso che finire a 60 o 70 anni non ci sarebbe molta differenza.
Sei molto giovane e ti rivelerò un segreto.
Esiste l'anticipata estinzione, e l'anticipata estinzione PARZIALE.

L'anticipata estinzione sarebbe quando entri magicamente in possesso del capitale necessario per estinguere il mutuo nella sua interezza, e pagando la penale prevista (di solito si aggira sull'1% del capitale anticipatamente restituito) più la quota di interessi e la quota di conteggi e certificati, chiudi il mutuo.

L'anticipata estinzione PARZIALE sarebbe quando, di tanto in tanto, restituisci una quota di capitale alla banca, sulla quale dunque non pagherai più interessi e spese fino al 30esimo o 40esimo anno.

Io ad esempio ho fatto durare 5 anni un mutuo che ne sarebbe dovuti durare 20.

Ogni volta che avevo da parte 5.000 Euro o massimo 10.000 Euro, li restituivo alla banca, e mi calava la quota mensile del mutuo.

In 5 anni sono riuscito a restituire circa 75.000 Euro, grazie anche agli aiutini dei miei genitori (soprattutto mamma).

Quindi la tua frase:

Io ho 30 anni e penso che finire a 60 o 70 anni non ci sarebbe molta differenza.
è parzialmente corretta: arrivi a 60-70 anni col mutuo, solo se ci vuoi arrivare, cioè se non restituisci il capitale (o parte di esso) anticipatamente.
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
Essendo comunque un mutuo/capestro, tanto vale farlo a tasso fisso per 40 anni. Se non altro ci sono più probabilità che non faccia in tempo a pagarlo tutto...
 

stefano89

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Sei molto giovane e ti rivelerò un segreto.
Esiste l'anticipata estinzione, e l'anticipata estinzione PARZIALE.

L'anticipata estinzione sarebbe quando entri magicamente in possesso del capitale necessario per estinguere il mutuo nella sua interezza, e pagando la penale prevista (di solito si aggira sull'1% del capitale anticipatamente restituito) più la quota di interessi e la quota di conteggi e certificati, chiudi il mutuo.

L'anticipata estinzione PARZIALE sarebbe quando, di tanto in tanto, restituisci una quota di capitale alla banca, sulla quale dunque non pagherai più interessi e spese fino al 30esimo o 40esimo anno.

Io ad esempio ho fatto durare 5 anni un mutuo che ne sarebbe dovuti durare 20.

Ogni volta che avevo da parte 5.000 Euro o massimo 10.000 Euro, li restituivo alla banca, e mi calava la quota mensile del mutuo.

In 5 anni sono riuscito a restituire circa 75.000 Euro, grazie anche agli aiutini dei miei genitori (soprattutto mamma).

Quindi la tua frase:



è parzialmente corretta: arrivi a 60-70 anni col mutuo, solo se ci vuoi arrivare, cioè se non restituisci il capitale (o parte di esso) anticipatamente.
È lo stesso ragionamento che sto facendo da giorni...
E non riesco a trovare aspetti negativi... Rata indifferente, tasso fisso, casa grande da non doverla cambiare mai (se tutto va bene) e soprattutto nelle peggiori delle ipotesi, se dovessi venderla subito il giorno dopo non ci andrei a rimessa :muscoli:
 

sergio46

Membro Attivo
Privato Cittadino
..
L'anticipata estinzione sarebbe quando entri magicamente in possesso del capitale necessario per estinguere il mutuo nella sua interezza, e pagando la penale prevista (di solito si aggira sull'1% del capitale anticipatamente restituito) più la quota di interessi e la quota di conteggi e certificati, chiudi il mutuo.
..
Per mutui stipulati dopo il febbraio 2007 non vi sono penali per estinzione anticipata:
Saluti.
 

possessore

Membro Attivo
Privato Cittadino
Grazie per la precisazione. Io avevo l'1% di penale estinzione anticipata perché mi sono accollato il mutuo nel 1999 e l'ho estinto a inizio 2004, attuando diverse "anticipate restituzioni parziali". Hai fatto bene a precisare che dal 2007 la penale di estinzione non c'è più.
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
A questo punto, anziché estinguere allungherei fino a 90 anni e lascerei ai posteri l'onore di pagare le rate residue. Vuoi mettere che soddisfazione? Se non si eredita, perché pagare tutta la vita per far trovare la pappa pronta agli altri?
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
A questo punto, anziché estinguere allungherei fino a 90 anni e lascerei ai posteri l'onore di pagare le rate residue. Vuoi mettere che soddisfazione? Se non si eredita, perché pagare tutta la vita per far trovare la pappa pronta agli altri?
E' un'idea ! :riflessione:
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Buonasera,

secondo voi è da considerare un mutuo a 40 anni a tasso fisso del 2,35%?
L'importo per l'immobile sarebbe di 200.000€

in alternativa prenderei un'altro appartamento a 140.000€.
Mutuo per 30 anni tasso variabile con CAP al 2.6%

Io ho 30 anni e penso che finire a 60 o 70 anni non ci sarebbe molta differenza.

La rata in entrambi i casi si aggira intorno ai 600/650€

Voi cosa ne pensate?

Grazie in anticipo :)
Faccio questo lavoro da 21 anni e non mi è mai capitato un cliente che andasse oltre ai 30 anni di mutuo.

Quando avevo 30 anni, ho preferito fare un mutuo a 15 anni e scegliere una casa un po' più "scomoda". Ora ne ho 46 ed il mutuo è finito da più di un anno... 10 anni più/10 anni meno... ti assicuro che fanno la differenza!
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
Molto meglio un bel mutuo quarantennale a 50 anni, sapendo già di essere, diabetici, ipertesi, cardiopatici, obesi e fumatori accaniti.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Molto meglio un bel mutuo quarantennale a 50 anni, sapendo già di essere, diabetici, ipertesi, cardiopatici, obesi e fumatori accaniti.
Eh, purtroppo non te lo fanno...

Le banche si basano su opportunità di vita non aderenti ai nuovi parametri....
 

Mark94

Membro Junior
Professionista
Buonasera,

secondo voi è da considerare un mutuo a 40 anni a tasso fisso del 2,35%?
L'importo per l'immobile sarebbe di 200.000€

in alternativa prenderei un'altro appartamento a 140.000€.
Mutuo per 30 anni tasso variabile con CAP al 2.6%

Io ho 30 anni e penso che finire a 60 o 70 anni non ci sarebbe molta differenza.

La rata in entrambi i casi si aggira intorno ai 600/650€

Voi cosa ne pensate?

Grazie in anticipo :)
io ti consiglierei un mutuo fisso a 40 anni almeno potresti tranquillamente pagarlo tutto senza nessuna fretta ;)
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, volevo porvi una domanda . Ho un proprietario che ha stipulato un contratto transitorio di 18 mesi che è scaduto il 07/05/2019 , ora l'inquilino per motivi di lavoro vorrebbe prorogarlo di 12 mesi . E' possibile ??? Questi contratti sono particolari e si hanno sempre delle risposte divergenti . Voi che mi dite ??? Grazie
Prince2019 ha scritto sul profilo di Vittoria V..
Gent.ma, è possibile contattarla in privato perchè ho le sue stesse problematiche. Cordiali saluti
Alto