1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Gentilmente Vi chiedo: se ad un'abitazione esistente a piano terra, il Comune consente la costruzione di un fabbricato ad una distanza di 10 mt. ed una altezza di 2 piani oltre, sembra, una mansarda, sarà possibile opporsi oppure chiedere un'indennizzo, cioè una specie di valore complementare visto che viene meno l'attuale "riposante" visuale, profonda una 30ina di mt. in giardino alberato ? A cosa possiamo "aggrapparci" visto che urbanisticamente è tutto in regola ? I lavori dovrebbero iniziare tra pochi mesi. Se avete dei casi vissuti, per favore informateci. Grazie
     
  2. manmar01

    manmar01 Ospite

    Si caso quasi identico.
    Se le norme e le leggi vengono rispettate non puoi fare niente.
    Se hai soldi da spendere e arrabbiature da prendere intenta una causa civile adducendo " che viene meno l'attuale "riposante" visuale, profonda una 30ina di mt. in giardino alberato " . Se tale istanza fosse presa in considerazione poi qualcunio dovrà dare un valore alle cose che dici di dere".
    Domanda: Hai mai visto come procedono le urbanizzazioni su una collina, p.e. con vista lago? Prima costruiscono più in alto e le costruzioni hanno una splendida vista. Vendute le villette si passa alla costruxione di quelle subito sotto e i primi non hanno più vista lago. poi si passa alla terza striscia e così via, e da ultimo solo le villette più basse sono rimaste con vista lago. Se i costruttori avesssero un minimo dubbio di dover pagare dei danni eviterebbero di fare queste ordinariamente, per cui ribadisco che secondo me non hai chanche.
     
  3. geofin.service

    geofin.service Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Se il tutto è conforme ai regolamenti edilizi, credo che non ci sia nulla da fare, comunque puoi sempre rivolgerti ad un tecnico della zona per verificare.
     
  4. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Volevo ringraziare Manmar e Geofin per le immediate risposte, anche se ... poco incoraggianti. Posso chiedere, almeno, qualche indennizzo in modo tale che, insieme alla messa in vendita dell'abitazione, possa cambiare proprio casa ? A proposito del nuovo progetto a realizzare, pare che la distanza dei 10 mt. riguardano il fabbricato, mentre prevedono di mettermi il cancello carrabile già a 3 mt. dalla mia abitazione (corrispondente alla cucina). Vi immaginate il viavai di macchine e moto ... rispetto all'attuale "pace". Non è possibile farsi "travolgere" in questa maniera. Aiutatemi.
     
  5. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Non sono d'accordo, tutti permessi di costruire sono rilasciatoi salvo diritti di terzi e se la distanza dai fabbricati deve essere di 10 mt e non viene rispettata puoi anche chiedere l'annullamento dell'autorizzazione.
    La distanza dai fabbricati è prewcritta dalla USL e non dal Comune.
     
  6. geofin.service

    geofin.service Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Si è vero Roberto, ma difficilmente viene dato il permesso senza controllare che tutto sia conforme alle norme; Ugo56 dice che i 10 mt ci sono... si dovrebbe vedere se effettivamente è questa la distanza minima consentita...
     
  7. manmar01

    manmar01 Ospite

    In risposta a R.SAPLTI.
    Quando parlo di norme e leggi rispettate mi riferivo a tutte (Stato, Regione, Genio Civile -antisismica-,Comune -altezza volume distanze - ASL -distanze e altezze dei locali per agibilità-, ecc).
    UGO56, come fceva osservare GEOFIN, dice solo che gli "... viene meno l'attuale "riposante" visuale".
    SOLO per questo motivo ritengo non si possa chiedere indennizzo.
    Non consiglio di mettersi nelle mani di un avvocato per questa richiesta, caso mai fare accesso agli atti e vedere se tutto e in regola.
    Buonagiornata a tutti.
     
  8. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Vi volevo chiedere se nella distanza dei 10 mt. è invece possibile realizzare cancelli carrabili e stradine, all'interno della propria proprietà. Grazie.
     
  9. antonellifederico

    antonellifederico Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    la recinzione, per definizione, può arrivare sino all'asse del confine di proprietà (salvo che non superi i 3.00 ml. di altezza in quanto oltre quella misura diventano corpi di fabbrica e devono rispettare le norme sulle distanze);

    il cancello, sia carrabile che pedonale, è una caratteristica intrinseca della recinzione;

    in merito alla posizione dei cancelli ti puoi riferire solamente a regolamenti comunali, se non sono espresse distanze minime dai fabbricati allora sono consentite in qualsiasi posizione.
     
    A Umberto Granducato e ugo56 piace questo messaggio.
  10. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Sul Regolamento Edilizio del comune di S.Benedetto del Tronto non ho trovato nulla. Insomma, mi devo fare una ragione !!!! Cmq grazie a chi ha voluto darmi il suo contributo di conoscenze-esperienze.
     
  11. manmar01

    manmar01 Ospite

    Allora, per le distanze, devi fare riferimento al codice civile.
    Ciao e ... non farti il fegato amaro. Non conviene.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina