1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Fbh

    Fbh Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti!
    Dal disegno allegato potete capire la mia problematica.
    Un edificio è composto da due immobili: l'immobile A al piano terra (della mia famiglia) e l'immobile B (di Tizio) al primo piano.
    In pianta l'immobile B si compone di una stanza in meno che in pianta corrisponde a quella evidenziata in rosa di circa 5x5 metri). La stanza in questione sopra ha un lastrico solare non accessibile da nessuno. Al fine di ricavare una ulteriore stanza per l'immobile A stavo valutando pro e contro di realizzare una sopraelevazione.
    Anzitutto, si può fare? a quali condizioni?
    L'immobile B ha una finestra che si affaccia sopra il tetto della stanza rosa dell'Immobile A e, a buon senso, non gliela posso murare :disappunto:. Aggiungo che la finestra in questione si affaccia su un pozzo di luce confinante con un muro senza finestre di un'altro edificio (in grigio scuro)
    Veniamo alle domande:
    1) la sopraelevazione davanti alla finestra può arrivare quasi a lambire il davanzale?
    2) a quale distanza dallo "spigolo C" posso realizzare la parete (sopra la quota del davanzale della finestra) della stanza al primo piano dell'immobile A?
    3) su questa nuova parete a che distanza dallo "spigolo C" posso realizzare una finestra?
    4) su questa nuova parete a che distanza dallo "spigolo C" posso realizzare una luce?
    5) la nuova parete e le finestre/luci devono avere una distanza legale dal muro antistante?
    6) i pozzi di luce devono avere dei limiti geometrici? Mq in pianta, rapporto Mq/altezza o cose del genere?
    Quali motivazioni/scuse potrebbe tirare in ballo Tizio per impedirmi di fare la nuova stanza?
    Grazie!
     

    Files Allegati:

  2. Jan80

    Jan80 Membro Attivo

    Altro Professionista
    A parte che ti servirà necessariamente un tecnico del posto per valutare l'idea progettuale in abse abche a leggi regionali e norme comunali, ti inizio a rispondere:

    6) Li si trova nei Regolamenti Edilizi comunali;
    5) Almeno 10 ml da norma nazionale;
    3-4) Le distanze laterali sono di norma pari a 75 cm;
    1) Se stai sotto il davanzale non ci sono problemi, ma è bene che ti fai una strutura tua e non ti "addossi" a quella esistente.

    Considera che ti srviranno almeno 2,70 ml di altezza utile (interna) per i vai principali di un'abitazione.... poi la sopraelevazione non è uno scherzo dal punto di vista strutturale poiché ti manda in adeguamento sismico tutto il fabbricato/unità strutturale secondo le attuali norme tecniche (NTC2018).

    Poi da rispettare ci sono i rapporti di aero-illuminazione (anche i lucernari sono vedute!), norme per i disabili, geotecnica, eventuali monetizzazioni per servizi non reperibili (permeabilità, verde, parcheggi, ....) e tanto altro ancora!

    Ahimé, in Italia non è mai uno scherzo fare un ampliamento, spesso sono più le tasse/oneri del mero costo di costruzione!
     
    A Fbh e Bagudi piace questo messaggio.
  3. Fbh

    Fbh Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per la risposta. Avevo già più dubbi che certezze sull'operazione in se. Me li hai confermati ed aggiunti. Magari dovessimo fare il solaio di copertura ci penseremo. Ora come ora il risultato non vale l'impresa.
     
    A Jan80 piace questo elemento.
  4. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista
    Io ti risponderei in prima istanza che la sopraelevazione non è fattibile in ogni caso. Anche se ammessa da codice civile e regolamenti locali.
    Nelle più recenti interpretazioni delle estensioni dei derivati dal DM 1444/68, basta anche una sola finestra per considerare l'intera parete come finestrata.
    Poi l'Italia è vasta e le interpretazioni di questo Decreto nel corso dei decenni e delle Corti, sono stati molti e diversissimi.
    In bocca al lupo al professionista incaricato.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookie per personalizzare i contenuti, personalizzare la tua esperienza e per mantenerti connesso se ti registri.
    Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi