1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. isa giordano

    isa giordano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti... sottopongo a voi una questione che non nego non mi sta facendo molto stare tranquilla. Sto acquistando la mia prima casa con il mio fidanzato. Prezzo di acquisto accettato: 155.000 €. Sin dall'inzio abbiamo fatto presente all'agente immobiliare che avremmo necessità di un mutuo di 165.000 € (10.000 in più per coprire le varie spese). Abbiamo contattato diverse banche ma alla fine i prodotti proposti nn ci convincevano. Su consiglio dell'agenzia imm. prendiamo appuntamento con la banca del paese dove è sito l'immobile. L'agente immobiliare dice che li nn avremo problemi con il mutuo in quanto conoscono il perito e farà una perizia gonfiata di 210.000 € in modo tale da chiedere un mutuo all'80%. E a me sino ad ora sta bene. Il problema sorge dopo l'arrivo della delibera in quanto la banca (o meglio l'organo deliberante) chiede dove andremo a prendere circa 40.000 € mancanti per pagare l'immobile (non ancora periziato, ma che sarà valutato 210.000). La mia domanda è la seguente:
    * alla banca che interessa dove prendo teoricamente gli altri soldi??? il mutuo dell'80% viene erogato sul valore della perizia.
    * sono tenuta a dimostrare che pago un importo più o meno simile alla periza per non far beccare che la perizia è stata gonfiata?

    L'agenzia in accordo con la filiale della banca propone che il venditore (concorde) scriva di suo pugno un foglio in cui attesta la ricezione da parte nostra di di circa 40.000 € da esibire alla banca nel caso chiedessero documenti scritti...

    Cose vi sembra? E' normale?

    Spero di esser stata chiara...

    Fatemi sapere!

    Grazie mille
     
  2. Il punto è proprio questo, le banche che erogano l'80% vero chiedono la dimostrazione del cosiddetto "saldo prezzo", ovvero il cliente deve dimostrare la disponibilità del 20%. In questo modo la banca è sicura che eroga un 80%.
     
    A isa giordano piace questo elemento.
  3. isa giordano

    isa giordano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    si però il mutuo all'80% è erogato sul valore di perizia.....quindi sono tenuta a dimostrare che pago il restante 20%?
    Se il perito la valuta di più di quanto realmente pago sono fatti miei, no?
    Ad ogni modo non basterebbe far figuare sul mio conto la somma mancante per un tot di giorni, senza coinvolgere il venditore?
    Per quanto mi riguarda potrebbero anche avermeli regalati....e poi...tutto ciò non si chiede prima della deibera?
     
  4. ste.ca

    ste.ca Membro Junior

    Agente Immobiliare
    se anche dovessero concederti il mutuo e il venditore firmasse di aver ricevuto i 40.000 euro prima, come la mettereste in fase di rogito con la tracciabilita' dei pagamenti? fatti per contanti? e da dove arrivano???
     
  5. isa giordano

    isa giordano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    l'agente immobiliare mi ha detto che lo useremmo solo come scrittura privata e che al rogito non la vedrà nessuno perchè dichiareremo il prezzo reale di acquisto, quindi non serviranno copie di assegni o altro.

    Quello che mi chiedo però è questo:
    - se il mutuo è dato sul valore della perizia all'80%, possono voler sapere dove tiro fuori gli altri soldi "immaginari"???? Il problema teoricamente è della banca, non mio, perchè ha periti che valutano case con valori gonfiati (a me si fa comodo ma a dir la verità manco l'ho chiesto, mi è stato proposto).
    Se il perito della banca valuta la casa 210.000 € e io la pago (in accordo al rogito) 155.000 €, non dovrebbero farmi storie perchè il mutuo che erogano come da foglio illustrativo del prodotto è "pari all'80% della perizia effettuata".

    Cosa devo fare? Tra l'altro la delibera è già stata accettata e quindi la proposta di acquisto ora è valida a tutti gli effetti.
    Oltre ciò non avrei tempo di rivolegermi ad un altra banca per un mutuo al 100% perchè il termine ultimo per esito mutuo sulla proposta d'acquisto è segnato al 15 gennaio....

    Non credo di esser la prima ad aver agito cosi, potete consigliarmi? Potrebbe bastare mostrare un estratto conto con 40 mila euro (che passeranno temporaneamente sul mio conto?)
     
  6. horta2010

    horta2010 Membro Junior

    Privato Cittadino

    Secondo me dovrebbe bastare.
    Io ho comprato casa da 590.000, avevo dato 190.000 di acconto, chiedevo poco più del 50% (320.000) e la banca ha preteso di "vedere" che sul mio conto ci fossero almeno 100.000 euro, in modo da essere certo che, dopo la delibera, si andasse davvero al rogito.

    La mia perizia era (reale, dato che non c'era bisogno) di 631.000.
     
    A isa giordano piace questo elemento.
  7. isa giordano

    isa giordano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie 1000, horta2010! speriamo che basti veramente far vedere un passaggio di eurini sul mio libretto (cosi giustifica il fatto che non li avevo sul conto).... visto il ponte della befana, andremo in banca settimana prossima....e vediamo che dicono...
    mi lascia perplessa solo la prassi: prima ti danno la delibera e cosi la proposta d'acquisto vincolata al mutuo è totalmente vincolante (e pertanto anche l'acconto versato, per fortuna solo - per cosi dire - di 5.000 €) e poi ti chiedono ulteriori documenti che potrebbero compromettere la buona riuscita dell'affare.... e dire che se il loro prodotto mutuo è legato al valore di perizia tutto questo contorno non dovrebbe interessare!!!!
     
  8. Sincerati che la banca non chieda che in atto venga riportato il valore di perizia e l'importo di acquisto. Se così fosse i 40.000 vanno dichiarati in atto ed il notaio deve fare la minuta degli assegni con il giustificativo.
     
  9. horta2010

    horta2010 Membro Junior

    Privato Cittadino
    la prassi è allucinante, infatti a me l'hanno chiesto prima della delibera finale.
     
  10. ledfeedback

    ledfeedback Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    teoricamente la banca non dovrebbe chiedere che all'atto di mutuo sia registrato anche anche l'importo d'acquisto, visto che il mutuo è erogato su importo di perizia.
    ad ogni modo ho deciso che al massimo faccio passare sul mio conto un tot di euro per rassicurare la banca della mia disponibilità economica. ma non farò firmare nulla al venditore (anche perchè dovrebbe proprio esser scemo a sottoscrivere un foglio in cui certifica di aver ricevuto dei soldi mai visti). A mio avviso essendo mutuo all'80% su perizia non dovrebbero neanche avere in mano l'atto di acquisto!
     
  11. Purtroppo quello che pensi è errato, perchè l'atto di mutuo è parte intergante dell'atto d'acquisto (se pagassi di tasca tua non ci sarebbe atto di mutuo). Se la banca al massimo eroga l'80% (potrebbe andare oltre chiedendo una fideisussione sul restante 20%), nell'atto di acquisto deve essere riportato l'importo erogato dalla banca ed il saldo versato dal cliente. Questo tipo di operazioni ormai si fanno con notevoli diffcoltà a causa delle nuove linee guida che Bankitalia e ABI hanno concordato sulle perizie per evitare i problemi degli anni scorsi.
     
  12. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    provate anche a mettervi dalla parte della banca che finanzia ... voi fareste altrettanto con un vostro amico?
     
    A Graziano Cavallini e andrea boschini piace questo messaggio.
  13. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    l'unico modo e' ormai il 100 %ufficiale...per il resto il rischio ( altissimo ) e' dietro l'angolo
     
    A Graziano Cavallini piace questo elemento.
  14. isa giordano

    isa giordano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ok quindi vorrei capirci meglio....
    la perizia sarà di 210.000 € (perito della banca)
    mutuo erogato di 165.000 € (80% su perizia)
    costo casa 155.000 €
    l'agente immobiliare mi dice che sull'atto di acquisto sarà riportato il reale costo di acquisto (155.000), è corretto?
    cosa serve far figurare 40.000 € sul mio conto? nn ci sto capendo più molto!
    La casa potrebbe ,seppur valutata 210.000, esser svenduta...(ed infatti è cosi perchè i proprietari stanno divorziando)
     
  15. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    NO...non funziona cosi'..la banca ti da' l'80% del valore inferiore fra perizia e valore dichiarato nel preliminare/proposta acquisto....al massimo ti finanzia le spese agenzia..notaio ..no imposte:confuso:
     
    A Graziano Cavallini piace questo elemento.
  16. isa giordano

    isa giordano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    no la banca a cui mi sono rivolta offre l'80% sul valore della perizia, non del valore minore tra perizia e importo di acquisto.....
     
  17. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    e infatti ti richiede la differenza prezzo...verifica in fretta la loro posizione...e non cedere al "ricatto"della polizza che di solito e' una mazzata
     
    A isa giordano piace questo elemento.
  18. isa giordano

    isa giordano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    aspetta...dunque allora c'ero vicina...mi chiedono la differenza prezzo perchè il loro perito la valuta X e la compro a meno?
    basta far vedere che sul conto ho la differenza che "servirebbe" per raggiungere più o meno l'importo di perizia?
    e cosa significa "ricatto" della polizza???? non mi hanno mai parlato di polizza!
     
  19. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    alt...
    la differenza deve essere dimostrata con una vera e propria transazione di danaro da accquirente a venditore
    la polizza..viene invece richiesta,con prassi ormai comune, nei mutui 100% che va a copertura di vari rischi ( perdita lavoro,danni personali, etc. ), ma nel tuo caso non "dovrebbe" esserci.
    Auguri
     
  20. isa giordano

    isa giordano Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    vediamo come risolverò. grazie mille
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina