1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. FraWolf

    FraWolf Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti
    la mia discussione riguarda la situazione "limbo" che sto vivendo, relativa alla perizia utile a valutare l'immobile, vado a dettagliare:
    a novembre 2015 faccio richiesta di un finanziamento per acquisto prima casa presso una banca del gruppo isp, ovviamente firmo tutto, abbiamo fretta perchè dobbiamo concludere l'acquisto e la banca a tempo record ordina anche la perizia; valore casa confermato 195.000, di li a poco, ho il mutuo del 80% tasso fisso 2.60 istruttoria 700€ perizia 320€ se acquisto anche l'assicurazione sul mutuo (+- 6.000€)... deliberato.
    Si susseguono alcuni problemi con la venditrice, che ha una causa in corso con dei vicini e le contestano il passaggio servitù, per cui la casa che avrei dovuto comprare con cantina garage a 195.000, la sto per comprare a 185.00 solo con cantina.
    Per non andare fuori tema, a Gennaio 2016 incontro un altra Banca che mi propone un tasso fisso del 2.50 e il 100% del mutuo; 80% la Banca il restante 20% Fondo giovani coppie, 500 € istruttoria perizia 200 €.
    Ok penso che sia giusto far presente alla banca che mi ha già deliberato il mutuo, che ho ricevuto un offerta vantaggiosa,non tanto per il tasso, ma per il 100% del finanziamento, e quindi gli chiedo arrivare anche a loro al 100% sfruttando il fondo giovani coppie. La risposta della banca, è che loro non possono, perchè nonostante il loro gruppo bancario di appartenenza abbia aderito al Fondo GC, loro non sono a conoscenza delle modalità e non possono soddisfare la mia richiesta. Per cui a questo punto io decido di abbandonare, sono al corrente dei costi che dovrò sostenere e chiedo il conto, la banca mi comunica che dovrò versare una quota pari a: lo 0,20% del finanziamento, +- 150€ ed il costo della perizia 320€, perizia che però resterà interna alla banca. Quindi secondo loro dovrei pagare..ma senza poterne usufruire, e già qui ho qualcosa da obbiettare..inoltre dovrò firmare una domanda di abbandono finanziamento, no problem. Dopo un tira e mollo di circa 3 settimane, faccio tutto, e riesco farmi inviare copia della perizia ma insieme a questa la banca mi invia anche un modulo per la consegna della perizia dove mi viene richiesto di firmare per accettazione, un modulo che ha per oggetto l'obbligo di riservatezza,e dove mi impegno a non divulgare ne trasferire nessuna informazione. Ad oggi io non ho firmato nulla.

    Ora mi ritrovo in una situazione che SPERO NON MI mi porterà a dover pagare 2 perizie, con il tempo che stringe, la data del preliminare di vendita che si avvicina, e la pratica di mutuo bloccata per la perizia.
    Inoltre la banca con cui ho deciso di fare il mutuo mi avrebbe concesso di utilizzare la perizia precedentemente fatta, sostenendo che dal momento in cui pago il documento di perizia è mio.
    Qualcuno di voi sà dirmi qualcosa in merito ?

    spero di esser stato chiaro

    Grazie a tutti
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se fossi stata in te, sarei andata avanti con la prima banca e poi avrei fatto una surroga successivamente.

    Ogni banca - visto che tutto possono - ha le sue normative interne, per cui bisogna vedere cosa hai firmato quando hai fatto richiesta del primo finanziamento...

    La perizia è sempre stata una strana operazione: pagata dal cliente (spesso direttamente al perito) ma riservata alla sola banca.

    Puoi insistere o, se hai fretta firmare il foglio della riservatezza e poi fregartene...
    Vorrei sapere cosa possono farti...
     
  3. FraWolf

    FraWolf Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ciao bagudi, la surroga ? uhmm...io pure vorrei sapere cosa possono fare..io non firmo perchè non accetto
    voreei sapere cosa gli cambia, visto che pago cosa ci faccio io con la Perizia..
     
  4. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Riguardati tutto quello che hai firmato con la richiesta del mutuo e se non c'è niente riguardo alla perizia, prova a mandare una raccomandata AR con la diffida a consegnarti la perizia da te regolarmente pagata.

    Potresti anche provare a interrogare in merito l'Ombudsman, ma temo che i tempi non siano brevi.

    Ti allego cos'è l'Ombudsman

    Ombudsman-Giurì Bancario
     
  5. FraWolf

    FraWolf Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao Bagudi, forse sono stato poco chiaro io, ma la perizia è già in mio possesso..
     
  6. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Le condizioni sono praticamente quasi identiche... (su 100.000 in 30 anni c'è una differenze di 5 euro al mese! Basta che la nuova banca applichi un incasso rata di 2/3 euro in più e, considerate le spese da pagare per recedere, praticamente i due mutui risultano identici) quello che cambia è l'importo erogato in funzione dell'LTV (100% contro 80%). In questo caso la surroga sarebbe poco utile.

    Se fossi in te utilizzerei la perizia. E' già un miracolo che alla nuova banca vada bene quella. Andare a buttare via altri soldi non mi sembrerebbe il caso.

    Ricordati però che un mutuo non è fatto solo di condizioni economiche. Perdi qualche minuto anche per leggere la minuta...
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  7. FraWolf

    FraWolf Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    che casa grazie mille !!
     
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    No, non era chiaro.
    E quindi ?
     
  9. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    X tutti: la semplice richiesta mutuo, poi abbandonata, potrebbe ostacolare la concessione del secondo mutuo?... sembrano troppo ravvicinate.... quindi sarebbe stato opportuno verificare i tempi di cancellazione al cri f ..... mi pare funzioni così. ..

    Smoker
     
  10. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    No, se la domanda viene interrotta per rinuncia del richiedente non ci sono particolari problemi... che invece sono presenti se l'istruttoria si conclude per rifiuto da parte dell'istituto. Il cliente deve però informare, come credo abbia fatto, il nuovo istituto della presenza di una precedente istruttoria...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina