• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Dafu

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buonasera,
stiamo cercando di acquistare la nostra prima casa ma a quanto pare, c'è sempre qualche problema. Ce n'è una che ha un prezzo abbastanza elevato ma ci piace molto. Racimolando tutti i risparmi possibili, più un mutuo, e dovendo fare pochi lavori all'interno (o almeno pensavamo), abbiamo deciso di andarla a vedere. Abbiamo contattato direttamente la proprietaria, ma abbiamo scoperto che c'è un'agenzia che gestisce la casa, ma non sappiamo se ha l'esclusività, ed ha quasi scaduto il mandato. Dice che siccome sono vecchi amici, comunque non le farebbero pagare le provvigioni, è da capire se le farebbero pagare a noi. Comunque, la questione non è questa, è che la signora ha fatto molti lavori 35 anni fa e la piantina è diversa. Ha eliminato uno dei due bagni e fatto diventare così una stanza più grande, fatto diventare un muro in un arco tra cucina e soggiorno, spostato la cucina in altra stanza e un balconcino è stato murato in finestre, recuperando forse un 3 mq per ingrandire l'unico bagno e un'altra camera. Un suo amico architetto ha detto che per ripristinare nella condizione iniziale servirebbero 12.000€ che a noi sembrano pochi per tutti i lavori ma che comunque non abbiamo e vorrebbe far pagare a noi. Al che noi abbiamo chiesto di aggiornare la piantina al catasto e al comune a sue spese, ma lei scendeva dalle nuvole, non sapeva di cosa stessimo parlando ed insisteva che pagando in contanti non avremmo dovuto fare nessun aggiornamento. Come se poi la rogna non venisse trasferita a noi, ammesso che il notaio accetti tutto...Non so se è ingenua o se molto furba, ma vorrei capire se al comune già magari le hanno fatto delle ispezioni e risulta in difetto. Ho paura che però chiedendo delle visure o altri documenti, magari potrei metterla in difficoltà, perché se ho capito bene lei vuole ripristinare a come è tutto riportato in piantina. Sarebbe molto oneroso e lungo aggiornare le piantine al catasto e al comune?
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
abbiamo chiesto di aggiornare la piantina al catasto e al comune a sue spese, ma lei scendeva dalle nuvole, non sapeva di cosa stessimo parlando ed insisteva che pagando in contanti non avremmo dovuto fare nessun aggiornamento
dalla ....lunga......descrizione si comprende che sono stati fatti abusi anche molto seri, come la chiusura di balconi etcc.
Sono difformità da sanare e se non si possono sanare (esiste anche questa evenienza) sono da demolire e ripristinare lo stato originario.
Ovviamente il tutto a spese dell'attuale proprietario/a
Si dovrà controllare se l'immobile è dotato di regolare legittimità edilizia-urbanistica a prescindere dalle modifiche (abusi) descritte.
Consultare un tecnico per farsi assistere
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
lei scendeva dalle nuvole, non sapeva di cosa stessimo parlando ed insisteva che pagando in contanti non avremmo dovuto fare nessun aggiornamento. Come se poi la rogna non venisse trasferita a noi, ammesso che il notaio accetti tutto.
Esatto.
La signora deve fare una sanatoria e pagarla lei ,se vuole vendere, e non fare la furba.

Classico esempio di alcuni proprietari attuali...
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Nella situazione descritta, non vi darebbero mai un mutuo, per via degli innumerevoli abusi presenti.
Naturalmente l’ideale sarebbe che la venditrice provveda a regolarizzare il tutto prima di firmare qualsiasi contratto, ma dubito che sia disponibile, date le premesse.
Anche se , così facendo, rischia di non vendere ne a voi, ne ad altri.

Quindi avete due opzioni, dando per scontato che la venditrice non regolarizzerà nulla se prima non ha un acquirente certo:
-- la proprietaria regolarizza il tutto , se possibile ( e non è detto che lo sia), a sua cura e spese, prima che voi chiediate il mutuo.
Per seguire questa strada, è necessario firmare un contratto preliminare molto ben predisposto, dove risulti chiaramente cosa deve fare, ed entro quanto tempo.
Impossibile seguire questa via, se vi serve inserire una condizione sospensiva per il mutuo, perché lei non avrebbe certezza di vendere, e quindi non farà nulla ( almeno, così ho inteso io).
- la proprietaria ripristina la situazione precedente , sempre prima della vostra richiesta di mutuo: ma ci sono due problemi.
Primo, non è detto che la distribuzione degli spazi precedente vi interessi
Secondo, si parla di tempi lunghi, perché deve “buttar giù” mezza casa, e spendere bei soldi, e , se ci vive, la vedo difficile.

Cosa farei io ?
Mollerei il colpo, perché mi pare che i lavori eseguiti siano di entità tale, e la signora di ignoranza tale, che non ne caverete un ragno dal buco.
Certo così non si può comprare.
 

cristian casabella

Membro Senior
Agente Immobiliare
Buonasera,
stiamo cercando di acquistare la nostra prima casa ma a quanto pare, c'è sempre qualche problema. Ce n'è una che ha un prezzo abbastanza elevato ma ci piace molto. Racimolando tutti i risparmi possibili, più un mutuo, e dovendo fare pochi lavori all'interno (o almeno pensavamo), abbiamo deciso di andarla a vedere. Abbiamo contattato direttamente la proprietaria, ma abbiamo scoperto che c'è un'agenzia che gestisce la casa, ma non sappiamo se ha l'esclusività, ed ha quasi scaduto il mandato. Dice che siccome sono vecchi amici, comunque non le farebbero pagare le provvigioni, è da capire se le farebbero pagare a noi. Comunque, la questione non è questa, è che la signora ha fatto molti lavori 35 anni fa e la piantina è diversa. Ha eliminato uno dei due bagni e fatto diventare così una stanza più grande, fatto diventare un muro in un arco tra cucina e soggiorno, spostato la cucina in altra stanza e un balconcino è stato murato in finestre, recuperando forse un 3 mq per ingrandire l'unico bagno e un'altra camera. Un suo amico architetto ha detto che per ripristinare nella condizione iniziale servirebbero 12.000€ che a noi sembrano pochi per tutti i lavori ma che comunque non abbiamo e vorrebbe far pagare a noi. Al che noi abbiamo chiesto di aggiornare la piantina al catasto e al comune a sue spese, ma lei scendeva dalle nuvole, non sapeva di cosa stessimo parlando ed insisteva che pagando in contanti non avremmo dovuto fare nessun aggiornamento. Come se poi la rogna non venisse trasferita a noi, ammesso che il notaio accetti tutto...Non so se è ingenua o se molto furba, ma vorrei capire se al comune già magari le hanno fatto delle ispezioni e risulta in difetto. Ho paura che però chiedendo delle visure o altri documenti, magari potrei metterla in difficoltà, perché se ho capito bene lei vuole ripristinare a come è tutto riportato in piantina. Sarebbe molto oneroso e lungo aggiornare le piantine al catasto e al comune?
Vedo pure io una situazione al quanto ingarbugliata e palesemente dannosa per chi ha la proprietà (compresi gli acquirenti futuri)

Se avessi un tecnico amico, che per "pochi" venisse con te a vedere la casa e poi facesse accesso agli atti, conosceresti la situazione ancora meglio di come la descrivi

Ovvero, saresti in grado di comprendere se può valer la pena cercare un sistema (pur difficile) di fare una trattativa o lasciar stare la proprietaria nei suoi problemi

Mutuo o non mutuo, gli abusi sono abusi, quindi inutile e sarcastico che lei ti dica che se compri in contanti non ci sono problemi....certo per lei di problemi non ce ne sarebbero, per te invece si
 

Dafu

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Grazie a tutti per i preziosi consigli. ❣
Come immaginavo, anche questa opportunità di acquisto cela una vera rogna😔
 

Dafu

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Nella situazione descritta, non vi darebbero mai un mutuo, per via degli innumerevoli abusi presenti.
Naturalmente l’ideale sarebbe che la venditrice provveda a regolarizzare il tutto prima di firmare qualsiasi contratto, ma dubito che sia disponibile, date le premesse.
Anche se , così facendo, rischia di non vendere ne a voi, ne ad altri.

Quindi avete due opzioni, dando per scontato che la venditrice non regolarizzerà nulla se prima non ha un acquirente certo:
-- la proprietaria regolarizza il tutto , se possibile ( e non è detto che lo sia), a sua cura e spese, prima che voi chiediate il mutuo.
Per seguire questa strada, è necessario firmare un contratto preliminare molto ben predisposto, dove risulti chiaramente cosa deve fare, ed entro quanto tempo.
Impossibile seguire questa via, se vi serve inserire una condizione sospensiva per il mutuo, perché lei non avrebbe certezza di vendere, e quindi non farà nulla ( almeno, così ho inteso io).
- la proprietaria ripristina la situazione precedente , sempre prima della vostra richiesta di mutuo: ma ci sono due problemi.
Primo, non è detto che la distribuzione degli spazi precedente vi interessi
Secondo, si parla di tempi lunghi, perché deve “buttar giù” mezza casa, e spendere bei soldi, e , se ci vive, la vedo difficile.

Cosa farei io ?
Mollerei il colpo, perché mi pare che i lavori eseguiti siano di entità tale, e la signora di ignoranza tale, che non ne caverete un ragno dal buco.
Certo così non si può comprare.
C'è da dire che noi già abbiamo fatto una simulazione di mutuo e questa casa potremmo permettercela sulla soglia del limite, cioè solo se non dovessimo fare molti lavori interni e risparmiando con l'agenzia. Magari valutiamo anche l'opzione del parere tecnico. Grazie
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
C'è da dire che noi già abbiamo fatto una simulazione di mutuo e questa casa potremmo permettercela sulla soglia del limite, cioè solo se non dovessimo fare molti lavori interni e risparmiando con l'agenzia.
Non mi pare una buona idea comprare una casa "sulla soglia del limite" con il mutuo, visti i tempi incerti che ci aspettano.
E non puoi sapere quanto lavori interni serviranno, se non sai nemmeno come verrà venduta la casa ( cosi, regolarizzata, o con un ripristino della situazione precedente).
Inoltre la simulazione di mutuo non è del tutto indicativa; meglio sarebbe andare concretamente in banca, e chiedere una predelibera reddituale, in modo da sapere con ragionevole certezza quanto si è finanziabili, e per case di che prezzo massimo.
 

Dafu

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Non mi pare una buona idea comprare una casa "sulla soglia del limite" con il mutuo, visti i tempi incerti che ci aspettano.
E non puoi sapere quanto lavori interni serviranno, se non sai nemmeno come verrà venduta la casa ( cosi, regolarizzata, o con un ripristino della situazione precedente).
Inoltre la simulazione di mutuo non è del tutto indicativa; meglio sarebbe andare concretamente in banca, e chiedere una predelibera reddituale, in modo da sapere con ragionevole certezza quanto si è finanziabili, e per case di che prezzo massimo.
Sì, forse ho scritto male, abbiamo fatto una simulazione di mutuo proprio in banca con la nostra situazione reddituale, e ci hanno indicato il tetto limite che potevamo chiedere. Poi certo i lavori li dovrebbe fare la signora, ma non so troppe incertezze anche su quello che farebbe sicuramente puntando al risparmio. Grazie, comunque, stiamo valutando il tutto.
 

darkwilmore

Membro Junior
Privato Cittadino
Ciao, mi sento di aggiungere che se il proprietario non intende sanare, dovrà scontare dal prezzo di vendita quello che verrebbe a costare a a voi.
Se la casa è difforme anche dal punto di vista catastale oltre che urbanistico, per certo non vi sarà concesso il mutuo.
 

Dafu

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Aggiornamento: la signora dopo diverse telefonate non ha effettuato niente di quello che le avevamo chiesto e ripete tutta la storia dei contanti a memoria e sinceramente avevamo lasciato perdere. Ora però l'agenzia ha diminuito il prezzo di 10k (forse è arrivato all'orecchio che stavamo trattando senza di loro?) ed abbiamo iniziato a rivedere la casa con l'agenzia, visto che non si può trattare con lei, anche con il prezzo era irremovibile, mi sembra molto strano che stia scendendo con l'agenzia. L'agenzia ha confermato che il balcone non è sanabile e mi ha detto che la casa è comunque commerciabile, perché se il tecnico della banca decide che il balcone si deve abbattere, la signora provvederà a sue spese, oppure potrebbe dichiarare una cifra da scalare sulla vendita ed io poi dovrei provvedere alla rimozione. Ho bisogno di un vostro consiglio ancora, è fattibile questo discorso dell'agenzia o la fanno troppo semplice?
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
ed abbiamo iniziato a rivedere la casa con l'agenzia, visto che non si può trattare con lei, anche con il prezzo era irremovibile, mi sembra molto strano che stia scendendo con l'agenzia.
Dicevi che eri al limite con il mutuo, ma così dovrai anche le provvigioni, forse.
Mi pare che fosse meglio lasciar perdere.
L'agenzia ha confermato che il balcone non è sanabile e mi ha detto che la casa è comunque commerciabile, perché se il tecnico della banca decide che il balcone si deve abbattere, la signora provvederà a sue spese, oppure potrebbe dichiarare una cifra da scalare sulla vendita ed io poi dovrei provvedere alla rimozione. Ho bisogno di un vostro consiglio ancora, è fattibile questo discorso dell'agenzia o la fanno troppo semplice?
La fanno troppo semplice; c'è il problema balcone, più tutti gli altri. Ammesso e non concesso che un perito non rilevi abusi, non è assolutamente consigliabile acquistare una casa completamente fuori posto, e quindi "ereditare" tutti i problemi.
 

Dafu

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Dicevi che eri al limite con il mutuo, ma così dovrai anche le provvigioni, forse.
Mi pare che fosse meglio lasciar perdere.

La fanno troppo semplice; c'è il problema balcone, più tutti gli altri. Ammesso e non concesso che un perito non rilevi abusi, non è assolutamente consigliabile acquistare una casa completamente fuori posto, e quindi "ereditare" tutti i problemi.

Sì era al limite ma con questa diminuzione di 10 k ed i lavori addebitati alla signora riusciremmo a pagare le provvigioni. Ma non ho capito se è giusto l'iter che descrivono: chiedo il mutuo, il perito della banca viene a verificare, trova il balcone non sanabile e piantina difforme, la signora ripristina la situazione del balcone e regolarizza la piantina in sanatoria semplice, poi il tecnico controlla se è tutto regolare e così mi concedono il mutuo?
 
Ultima modifica di un moderatore:

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Ma non ho capito se è giusto l'iter che descrivono: chiedo il mutuo, il perito della banca viene a verificare, trova il balcone non sanabile e piantina difforme, la signora ripristina la situazione del balcone e regolarizza la piantina in sanatoria semplice, poi il tecnico controlla se è tutto regolare e così mi concedono il mutuo?
Non funziona così; se esce il perito con la casa con tutte le irregolarità che hai descritto , non vi danno il mutuo e punto.
E se il perito, per motivi che non voglio considerare, non segnala gli abusi, questi restano comunque sul tuo groppone per l'eternità.
Se la signora vuole vendere, deve sanare prima che venga il perito .
È che mi piace troppo questa casa😭
Penso però che ti debba piacere poco l'idea fare debiti per una casa piena di abusi e irregolarità.
 

Dafu

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Non funziona così; se esce il perito con la casa con tutte le irregolarità che hai descritto , non vi danno il mutuo e punto.
E se il perito, per motivi che non voglio considerare, non segnala gli abusi, questi restano comunque sul tuo groppone per l'eternità.
Se la signora vuole vendere, deve sanare prima che venga il perito .

Penso però che ti debba piacere poco l'idea fare debiti per una casa piena di abusi e irregolarità.
Ok, grazie
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

monek ha scritto sul profilo di KarenLFP.
ciao!!! Tu hai avuto qualche novità sul mutuo?
Buonasera, stiamo cercando di stipulare un preliminare di vendita a mia nipote, essendo 4 proprietari; può lei iniziare i lavori per detrazione 110% solo con la firma del preliminare ? Grazie .
Alto