1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. september87

    september87 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Salve a tutti....
    Questo è il problema che si è presentato pochi giorni fa quando sono andato in Comune con gli affittuari per dare residenza nell'"appartamento" sotto al mio, nella mia casa indipendente.
    In poche parole, l'appartamento sotto al mio non risulta un appartamento!
    e quindi per regolarizzare gli inquilini (sono i miei nonni) a detta dell'ufficio tecnico devo accatastarlo..... e quindi pagare a mie spese per regolarizzare il tutto...

    Premetto che io ho acquistato la casa un anno fa, e veniva presentata dall'agenzia immobiliare sui vari cerca casa e bacheca in ufficio, come (..... vendesi ampia casa indipendente su tre livelli, costituita da due alloggi indipendenti, oltre a soffitta alta dove si può ricavare un terzo alloggio....) l'agente immobiliare ha sempre citato la cosa, e poi a dimostrazione vi era la madre del venditore che alloggiava nell'"appartamento" in questione con tanto di camera, bagno, cucina..... e nel piano primo, dove abito io adesso era in affitto...
    Adesso in comune i miei affittuari riisultano quindi in un appartamento che non esiste.... l'opzione per non spendere e lasciare la cosa "abusiva" è di far entrare i nonni in un unico stato di famiglia, ma non conviene e poi mi sento "preso in giro" sia dall'agenzia immobiliare che dal vecchio proprietario della casa che ci hanno fatto vedere una cosa per un altra.....
    Pertanto ho preso un geometra per regolarizzare il tutto, però vorrei che le spese (circa 1.500 euro) le paghi il vecchio proprietario o l'agenzia immobiliare, perchè io ho pagato la casa come due alloggi e anche il prezzo dell'immobile sarebbe sceso di molto...

    Quindi il vecchio proprietario aveva inquilini abusivi in più dove viveva la madre che per me era/è un appartamento risulta agli atti e sui mappali in mio possesso dati dall'agenzia come cucina, 2 camere, ripostiglio,caldaia ecc

    Come posso muovermi? Ditemi se ho delle possibilità per essere risarcito sul totale della casa o almeno sulle spese che devo affrontare per regolarizzare l'appartamento al piano terra...

    Sull'atto notarile non ci sono specificati gli appartamenti ma vengono descritti i tre piani con le relative stanze.... e quindi la cosa al momento dell'atto è sfuggita e poi sinceramente non vedevo il motivo di puntualizzarla dato che hanno sempre tutti sostenuto che vi era un appartamento...

    Il tecnico del comune mi ha detto di andare a fondo e di farsi risarcire.. ma questo è possibile?
     
  2. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Scusa ma quello che dici non mi sembra possibile.
    Quando hai stipulato il contratto dal notaio cosa ti è stato venduto? due appartamenti o un appartamento e locali accessori?
    Per fare un errore così madornale il notaio dovrebbe aver omesso addirittura di fare le visure catastali e aborro al solo pensiero.
    Comunque se sull'atto hai acquistato due appartamenti hai anche tutti gli strumenti per chiedere un risarcimento colossale, se nell'atto hai acquistato quello che realmente c'è non hai possibilità, indipendentemente dalla pubblicità che ha fatto l'agenzia.

    Santa RTN subito, obbligatoria per legge al posto delle inutili certificazioni energetiche e menate varie.
     
  3. september87

    september87 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie intanto della risposta, ... cmq rileggendo tutto l'intero atto non si specifica se ho acquistato uno o due appartamenti, tant'è che il mio è un vero e proprio appartamento, ma non è specificato...
    Praticamente ho comprato un casa indipendente che sull'atto notarile vi è scritto:
    fabbricato di civile abitazione elevato a due piani fuori terra oltre al piano sottotetto, avente accesso alla via (.......) (mappali), con annessi terreni (mappali) ecc..
    così composto:
    - al piano terreno: taverna, due camere, bagno, lavanderia, due ripostigli, caldaia, e vano scala di collegamento al piano superiore.
    - al piano primo: ingresso, cucina, soggiorno, due camere, due bagni, quattro balconi e vano scala di collegamento al piano inferiore e superiore;
    -al piano secondo: locale sottotetto a nudo tetto e vano scala di collegamento al piano inferiore.

    Nelle planimetrie catastali del notaio allegate, c'è la planimetria con i nomi dei locali come nell'atto, ma il piano terreno era usato come appartamento vero e proprio, la taverna è la cucina (qui in una planimetria fatta da un geometra, data dall'agenzia vi è scritto cucina, all'atto è diventata taverna??)
    Purtroppo mi sa che io non posso fare niente, perchè non posso dimostrare che vi era un appartamento... però si vede anche dalla disposizione dei locali che è un appartamento e anche dall'altezza, non locali accessori, solo che non è specificato ed è stato passato come taverna....

    l'agenzia ha le sue responsabilità perchè ha venduto una casa indipendente con specificato che era di due alloggi (ho le prove), invece il piano terreno può essere passato come locali vari.... questa io la vedo come una fregatura bella e buona ma passata e nascosta al notaio e a noi....

    Pertanto non posso proprio fare niente?

    (Santa RTN subito, obbligatoria per legge al posto delle inutili certificazioni energetiche e menate varie)??? non ho capito.. mi può spiegare.
    grazie!
     
  4. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    ciao, hai acquistato una unità immobiliare (unica) e non due, non c'è nulla di strano, ci possono stare due famiglie ma catastalmente nella stessa casa, se ti conviene devi dividere catastalmente l'unità in due, altrimenti usala così com'è.
    Certo che quando hai comprato eri un pò disattento.
     
  5. Sep

    Sep Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Quando hai acquistato c'era allegata la planimetria catastale ( non quella fatta dal geometra dell'agenzia ) che fa testo; era indicata nell'atto la categoria catastale ( villa o appartamenti ). Il Notaio non va sul postop a controllare la corrispondenza tra planimetria catastale e l'effettiva situazione dei locali, ma chiede sempre al compratore se la planimetria catastale corrisponde al reale. Se il compratore conferma una situazione non vera non può proprestare dopo, anche se l'agenzia non era molto seria !
     
  6. Stefania Brancatelli

    Stefania Brancatelli Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Se in atto non sono indicati i dati catastali (foglio 123, particella 45, sub x e sub y) di due unità diverse hai acquistato un'unica unità.
     
  7. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    A questo punto incaricherei un tecnico di effettuare una verifica urbanistica in Comune e relazionarti.
    Poi con la Relazione Tecnica (RTN) vai da un buon avvocato e verifiche se ci sono gli estremi per una azione risarcitoria.
    RTN santa e spero obbligatoria perché se un tecnico avesse fatto preventivamente le verifiche sulla casa il problema sarebbe emerso e tu avresti potuto non comprare o chiedere uno sconto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina