1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. patrizia61

    patrizia61 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti,
    ho comprato la mia prima casa nel 2000; entro la fine dell'anno farò il rogito per l'acquisto di una nuova prima casa, contemporaneamente alla vendita di quella acquistata nel 2000 (permuta immobiliare), ho sempre diritto ad usufruire del credito d'imposta anche se sono passati 11 anni ? Il credito d'imposta va in prescrizione ?
    Un'altra curiosità: nel 2000 ho pagato £ 16.000.000 mi scaleranno solo Euro 8000 (che, come ben sappiamo, non è la reale proporsione) ?
    Grazie per le risposte
     
  2. Abakab

    Abakab Ospite

    Si
    Chi vende l'immobile per il quale ha usufruito dei benefici previsti per la "prima casa", la normativa vigente prevede un credito d'imposta se entro un anno dalla vendita acquista altra abitazione non di lusso come prima casa.

    £ 16.000.000 : 1936.27 = € 8.236.31 ..questi ti scaleranno!!
     
    A Roby e studiopci piace questo messaggio.
  3. AntonioPa

    AntonioPa Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Sempre fino a concorrenza dell'imposta pagata sul nuovo acquisto. Se per esempio Patrizia pagasse un'imposta di registro o IVA inferiore a 8000 euro, per esempio 5000 euro, il credito d'imposta sarebbe di 5000 euro.
     
  4. Abakab

    Abakab Ospite

    Ovvio!
     
  5. carlor

    carlor Membro Attivo

    Altro Professionista
    Quindi non c'è prescrizione decennale? Siete sicuri?
     
  6. Abakab

    Abakab Ospite

    Non ho trovato normative a riguardo! Se trovi qualcosa ..aggiornaci!
     
  7. AntonioPa

    AntonioPa Membro Attivo

    Privato Cittadino
    La prescrizione decennale vale dal momento in cui si forma il diritto al credito, cioè dal momento dell'acquisto di una prima casa successivo alla vendita di altra prima casa e sempre che ne sia stata fatta richiesta nell'atto di acquisto.
     
    A Umberto Granducato piace questo elemento.
  8. Abakab

    Abakab Ospite


    Credo che la normativa a cui fai riferimento sia stata sostituita da questa:

    Coloro che rivendono l'immobile acquistato usufruendo delle agevolazioni previste per la prima casa L' attuale normativa prevede la possibilità di godere di un credito d' imposta. Affinché si possa godere di tale credito d' imposta è necessario che si verifichi una condizione e più precisamente che entro un anno dalla vendita venga acquistata una nuova abitazione non di lusso da adibire a prima casa.

    L' agevolazione che si tramuta in un beneficio "prima casa", corrisponde all'ammontare dell'imposta di registro, o dell'IVA, corrisposta in relazione al primo acquisto agevolato. Tale cifra non può comunque in ogni caso essere maggiore all'imposta di registro o all'IVA dovuta in relazione al secondo acquisto.
    Il credito d'imposta compete anche quando si acquisti un'altra abitazione mediante appalto o permuta. Nel caso del contratto di appalto, per fruire del beneficio e' richiesto che lo stesso sia redatto in forma scritta e registrato.

    Puo' usufruire del credito d'imposta anche chi ha acquistato l'abitazione con atto soggetto ad IVA anteriormente al 22 maggio 1993 (che quindi non ha formalmente usufruito delle agevolazioni "prima casa") ma comunque non prima dell'entrata in vigore della legge n. 168 del 1982. In tal caso e' pero' richiesto che l'acquirente, gia' allora, fosse in possesso dei requisiti richiesti dalla normativa vigente in materia di acquisto della "prima casa"
     
  9. AntonioPa

    AntonioPa Membro Attivo

    Privato Cittadino


    La normativa negli ultimissimi anni non è cambiata, la prescrizione decennale è tutt'ora valida. Ti cito un estratto della circolare AdE 19/2001:

    "Con riferimento all'utilizzazione del credito nel pagamento dell'imposta di registro, ipotecaria e catastale nonchè dell'imposta sulle successioni e donazioni dovute sugli atti e denunce presentati successivamente alla data di acquisizione del credito, si evidenzia che tale diritto si prescrive nel termine di dieci anni, in quanto, in mancanza di una specifica previsione normativa, si applica la prescrizione ordinaria di cui all'art. 2946 del codice civile; la prescrizione inizia a decorrere dalla data in cui sorge il credito d'imposta.
    Il suddetto principio non è estensibile, invece, alle ipotesi in cui venga esercitata l'opzione di utilizzare il credito in diminuzione dell'imposta sul reddito delle persone fisiche dovuta in base alla dichiarazione da presentare successivamente alla data del nuovo acquisto.
    Il tenore letterale della disposizione di cui al comma 2 dell'art. 7 della legge n. 448 del 1998 non consente, infatti, altra interpretazione se non quella che il diritto di credito può essere esercitato solo ed esclusivamente in sede di presentazione della prima dichiarazione successiva alla data di acquisto."
     
  10. Abakab

    Abakab Ospite

    Ciao Antonio, come al solito dobbiamo interpretare la varie leggi .. sentenze etc. :shock:
    se da una parte la legge a cui fai riferimento dice questo:

    ..quindi dal momento in cui si acquista la seconda casa

    dall'altra dice questo:

    Comunque la mia fonte è questa: Credito imposta prima casa - Credito D'Imposta - Casa
     
  11. AntonioPa

    AntonioPa Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Le due frasi non sono in contrasto. La seconda è relativa alle condizioni per poter usufruire del credito d'imposta (riacquisto entro un anno ... etc.). La prima è relativa alla prescrizione decennale per poter utilizzare il credito una volta che si sia formato.
     
  12. Abakab

    Abakab Ospite

    :ok: ok .. un anno per ricomprare, 10 anni per sfruttarlo!
     
  13. patrizia61

    patrizia61 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Scusate, tra tante versioni mi sono persa un pò, tirando le conclusioni: ho diritto, dopo 11 anni, al credito d'imposta ?
    Grazie per tutte le risposte
     
  14. Abakab

    Abakab Ospite

    Già, la discussione è andata oltre ..comunque si hai diritto al credito d'imposta.
     
  15. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    si
     
  16. tharapyo

    tharapyo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Patrizia61: il diritto al credito d'imposta non è sorto quando hai acquistato la casa nel 2000, sorgerà quando andrai a riacquistare un immobile come prima casa DOPO aver venduto la casa acquistata nel 2000. (L'acquisto, come detto, dovrà avvenire entro un anno dalla vendita). Il credito di imposta hai dieci anni per esercitarlo. Ciao e auguri per la nuova casa:fiore:
     
  17. gigantino

    gigantino Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Chiedo una puntualizzazione forse per voi banale ma non per me: quando dite che si ha diritto al credito d'imposta se l'acquisto è effettuato entro un anno dalla vendita cosa significa precisamente?
    Io vado a rogitare la vendita della mia casa a maggio 2012 ma, comperando da costruttore, rogiterò l'acquisto a settembre 2013 (spero). Tra rogito e rogito c'è più di un anno, allora significa che non ho diritto al credito d'imposta?
    Grazie
     
  18. Abakab

    Abakab Ospite

    Che dal rogito di vendita a quello di acquisto della casa nuova non deve passare un anno.
    Visto le tue tempistiche decade il diritto alla richiesta del credito.
     
  19. gigantino

    gigantino Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Peccato, ci vado a smenare parecchi soldi, grazie per la risposta
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina