1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. anna.laura

    anna.laura Membro Junior

    Privato Cittadino
    Salve ho un problema per cui ho scritto a tutti ma non ne sono venuta a capo: tetti in eternit
    sul forum non mi ricordo chi ha scritto che andrebbero sostituiti perchè sono pericolosi orbene io ho vissuto per due anni in una casa vicino a tre tetti di tale materiale e ora sono tornata dove abitavo in precedenza che però di nuovo a 100 m ha i famigerati tetti in eternit questa volta dell'atc (palazzoni)
    Ho chiesto a tutti e mi hanno risposto quelli dell'arpa per cui per sapere se c'è un rischio devono entrare in casa del privato con il suo consenso ma udite udite in questa fantastica regione NON c'è obbligo nè di sostituzione nè di bonifica.Quindi dico io la mia segnalazione è inutile
    i palazzoni sono del 1984 e perciò i tetti si sfaldano cosa posso fare cosa dice la legge e se l'atc non ha soldi?
     
  2. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Non esiste obbligo di rimozione o bonifica in nessuna regione d'Italia.
    Il problema del rilascio di fibre di amianto dai manufatti come le lastre di "Eternit" molto utilizzate nelle coperture perché economiche e di veloce posa in opera, si manifesta nel caso in cui le lastre vengano sottoposte ad azione di taglio o abrasione.
    Ci sono vari modi per risolvere il problema:
    • Rimozione e sostituzione con altri materiali (il più costoso);
    • Ricopertura con materiali diversi
    • Incapsulamento con sostanze inerti
    In Italia ci sono milioni di mq di coperture ed altri manufatti contenenti amianto (molti di proprietà pubblica), ma non per questo il rischio di ammalarsi è sempre concreto.
    Servono ingenti risorse economiche per risanare città e campagne da questo problema.
    Servirebbe anche molto buonsenso da parte dei cittadini che invece ignorano sottovalutano il rischio compiendo azioni sconsiderate come l'abbandono di tali manufatti in discariche abusive. Noi in Sardegna ne sappiamo qualcosa, ma anche in altre regioni non è molto diverso.
    Prendi la cosa dandole il giusto peso. Se proprio la situazione diventa allarmante (devi però esserne certa) fai una segnalazione scritta alle autorità sanitarie che, a quel punto, non potranno ignorare la questione e dovranno intervenire.
    Ciao
     
    A Marco Giovannelli e ugo56 piace questo messaggio.
  3. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Mi riferisco al competente Bruno Sulis. Io ho una cuccia di cane in giardino in eternit, molto pesante. Io abito da un paio d'anni, quindi me la sono ritrovata, però è integra. Il cane, dei proprietari prima di me, ha vissuto più di 20 anni. Senza affrontare spese particolari, come posso eventualmente smaltirla ? Ad esempio posso interrarla una 30ina di cm. nella parte del giardino incolta ? Grazie.
     
  4. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Non è detto che la lastra sia di cemento amianto, potrebbe essere anche di fibrocemento, in commercio da poco più di vent'anni. Non corri nessun rischio comunque. Non sotterrarla, lasciala li dov'è se non ti da fastidio. Magari alla prima occasione che vedi un cantiere nei paraggi dove si smaltiscono lastre di amianto chiedi se te la portano via. Meglio che a farlo sia gente competente.
    Se non ti disturba invece puoi pensare semplicemente di dargli una mano di pittura in maniera da bloccare l'eventuale liberazione di fibre. Usa però una mascherina protettiva.
    Ciao
     
    A sarda81 e Bagudi piace questo messaggio.
  5. andrea b

    andrea b Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Mescola alla vernice il vinavil. Poi se riesci vernici a spruzzo e hai risolto il problema per anni.
     
    A sarda81, ugo56, Bagudi e 1 altro utente piace questo messaggio.
  6. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Come si fa a capire che non si tratta di amianto ma di fibrocemento ? Ad esempio, le lastre non sono ondulate eppoi mi sembra molto pesante. Si possono allegare delle foto in modo che, magari, sia più individuabile ? Un po' di fastidio lo dà, anche perchè il giardino non è grande, il cane che ho io è da appartamento ed, infine, vorrei parcheggiare l'auto non trovando mai posto sulla via pubblica. Mi siete stati molto utili e Vi ringrazio.
     
  7. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Alleghi pure delle foto così vediamo se si riesce a capire di che cosa si tratta.
     
  8. andrea b

    andrea b Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Direi molto difficile da capire. Soprattutto da una foto. Il fatto che sia o meno ondulata non dice niente. Con l'amianto ci facevano di tutto e con tutte le forme. Per saperlo con certezza dovresti provare a interpellare l'ASL. Magari c'è qualcuno con esperienza e te lo sa dire. Altrimenti devi analizzarlo. Tanto vale smaltire.
     
    A ugo56 piace questo elemento.
  9. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    L'amianto può essere mescolato con il fibrocemento ? La cuccia di cui scrivevo prima è molto pesante, quindi l'amianto o il fibrocemento rientrano in questa categoria di materiali pesanti ? Fare analizzare questo materiale può espormi a spese sia per l'analisi stessa che, eventualmente, al suo smaltimento. Vi ringrazio per i suggerimenti che mi proponete.
     
  10. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Che spessore ha la lastra ? Se supera i 2 o 3 cm difficilmente potrebbe trattarsi di fibrocemento, anche contenente amianto. Una delle caratteristiche del fibrocemento è anche la leggerezza dei manufatti, resa possibile appunto dall'impiego di fibre che danno resistenza anche a spessori ridotti (meno di 1 cm per le lastre ondulate, i serbatoi, i tubi ed altro)
     
    A ugo56 piace questo elemento.
  11. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Domani ti faccio sapere.
     
  12. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
     

    Files Allegati:

  13. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    La cuccia è ribaltata ma è molto pesante. Non è ondulata ed ha lo spessore è di 1 cm., mentre l'altra immagine non so cosa sia, ma l'ho trovato nei pressi della cuccia. Anch'esso molto pesante. Possono essere utili questi "indizi", insieme alle immagini ? Grazie e Buona Pasqua.
     
  14. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Ieri sera ho visto le foto assieme ad una collega esperta in materia e, col beneficio del dubbio derivante da una mancata analisi diretta, abbiamo concluso che potrebbe effettivamente trattarsi di un manufatto costruito con lastre di cemento amianto.
    Tra l'altro non mi era mai capitato prima di vedere una cuccia per cani realizzata in quel modo. Inizialmente mi sembrava si trattasse di un serbatoio "adattato" allo scopo poi, vedendo la seconda foto della copertura, ho capito che era stato proprio costruito così.
    Ti consiglierei quindi la soluzione di cui ti ho già parlato in precedenza: non appena ti capita di vedere un cantiere nelle vicinanze in cui fanno uno smaltimento di Eternit chiedi se te lo vengono a prendere (a pagamento si intende), in alternativa chiedi a qualche ditta specializzata se ti fanno una proposta conveniente per il recupero e lo smaltimento.
    Ti sconsiglio vivamente di farla a pezzi e seppellirla, lasciala così com'è evitando di toccarla soprattutto nelle parti già sbrecciate dove potrebbero liberarsi delle fibre.
    Ciao
     
    A sarda81 e cafelab piace questo messaggio.
  15. andrea b

    andrea b Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Qualunque cosa sia, sembra in ottimo stato di conservazione. Prova a guardare i bordi liberi se sono fibrosi o compatti. Nel secondo caso non ti rilascia praticamente nulla se non la tocchi. Se invece si sfibra qualcosa rilascia, ma parliamo sempre di minime quantita: meglio comunque smaltire, visto che è in giardino.
     
  16. ugo56

    ugo56 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    L'altra foto non so cosa sia, l'ho trovato nei pressi della cuccia ma la cuccia ha la sua copertura in unica struttura, nella foto la cuccia è ribaltata quindi Black (il vecchio cane) poggiava sul terreno, difatti mi dicevano che quando pioveva si riparava sotto i balconi della facciata prospiciente, proprio per non restare sulla terra bagnata. Potrebbe quindi essere un serbatoio "adattato", quindi in cemento-amianto ? Ma è tanto pesante, mah !
     
  17. Bruno Sulis

    Bruno Sulis Membro Attivo

    Altro Professionista
    Secondo me sta nella posizione giusta. La parte che si vede in fondo a destra dovrebbe essere la porta di ingresso che è stata parzialmente staccata nella parte alta, infatti è proprio li che si vede la sbrecciatura per come è stata spezzata. Manca proprio il pezzo a V come quello della parte integra a sinistra.
    Ciao e Buona Pasqua
     
  18. joshuatri

    joshuatri Membro Attivo

    Certificatore energetico
    Come si fa a dire che non esiste obbligo? E allora la comunicazione che ho ricevuto dai Vigili Urbani circa un annetto fa era tutta una finzione? Ho dovuto procedere allo smaltimento di circa 200 mq di copertura in lastre di fibrocemento con i relativi costi. Tra l'altro ci sono stati anche incentivi per lo smaltimento e per la sostituzione dei manti con il fotovoltaico per esempio. E' un grave problema ancora ai giorni nostri e sarebbe opportuno intervenire.
     
  19. andrea b

    andrea b Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Esiste l'obbligo solo se
    Esiste l'obbligo solo se si sfalda e disperde fibre. Almeno in Lombardia
     
  20. joshuatri

    joshuatri Membro Attivo

    Certificatore energetico
    Ai sensi dell'art. 12. del D.P.R. 8/08/1994, il censimento degli edifici nei quali sono presenti materiali o prodotti contenenti amianto libero o in matrice friabile ha carattere obbligatorio e vincolante per gli edifici pubblici, per i locali aperti al pubblico e di utilizzazione collettiva e per i blocchi di appartamenti. La verità è che poi nessuno fa i controlli e si risponde solo con denunce. Le città sono pieni di amianto da nord a sud e anche in pieno centro. E' ancora fin troppo sottovalutato questo pericolo. Addirittura c'è chi lo butta pure attorno i cosidetti percorsi naturalistici magari lungo i torrenti e dove si possono trovare piccole discariche abusive, non c'è bisogno di andare nella terra dei fuochi per trovarle.... pur di risparmiare qualche centinaio di euro... si ricorre a questi mezzi!! non c'è cultura!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina