1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Sebyros

    Sebyros Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve, ho di recente stipulato un contratto per l'acquisto di un appartamento con soluzione "casa a rate", per un appartamento "nuovo dal costruttore", in cui mi impegno ad acquistare l'immobile entro 18 mesi dalla sua stipula, previa concessione futura del mutuo (i cui requisiti verranno soddisfatti dallo storico delle rate che verranno pagate mensilmente). Purtroppo ho scoperto due magagne solo oggi (ufficialmente entro in casa all'inizio dl mese prossimo). Una è che le spese condominiali, di cui l'agenzia immobiliare mi aveva detto fossero ZERO, in realtà sono 70 euro! E c'è una gran bella differenza... Due: ero a conoscenza che un condomine ha fatto causa alla ditta costruttrice per via di una notevole infiltrazione d'acqua dal tetto. Nell'appartamento che mi riguarda avevo notato qualche macchiolina ma non mi era sembrato nulla di così preoccupante. Oggi, parlando con i vicini che hanno in comune il tetto, ho scoperto che l'infiltrazione è più grave del previsto e che per cammuffarla la ditta si sia prodigata ad imbiancare i muri colpiti ad intervalli regolari, onde evitare che i possibili acquirenti si accorgessero delle magagne. So che per legge si ha una garanzia di 10 anni dall'ultimazione dei lavori (4 sono passati), cosa mi conviene fare? Procedere all'acquisto e dopo denunciare il problema e chiedere l'intervento alla ditta, oppure fare presente il problema immediatamente e magari chiedere uno sconto sul prezzo pattuito? In questa ultima ipotesi, essendoci già un contratto trascritto dal notaio, la procedura qual'è? Grazie anticipatamente
     
  2. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Sicuramente segnalare per iscritto l'infiltrazione e richiedere la sistemazione immediata.
     
    A CheCasa! piace questo elemento.
  3. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    ci sono in giro tanti appartamenti in vendita.
    Perchè acquistare da chi lavora male?
    Chissà quante magagne verranno fuori in seguito.
     
    A eldic piace questo elemento.
  4. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    ma non è detto, può capitare. La cosa importante è che si attivino e risolvano il problema
     
    A CheCasa! piace questo elemento.
  5. Pil

    Pil Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Rimane comunque un brutto biglietto da visita se invece di riparare si è tentato di occultato il difetto.....
     
    A sarda81, Tobia, ab.qualcosa e ad altre 3 persone piace questo elemento.
  6. Ale.

    Ale. Membro Senior

    Altro Professionista
    puo' capitare ????? non mi risulta affatto capiti a chi lavora bene......per favore....
     
    A Sebyros, eldic e marcellogall piace questo elemento.
  7. Sebyros

    Sebyros Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma è un problema il fatto che io non sia ancora a tutti gli effetti il proprietario? Nel contratto trascritto c'è una postilla seconda la quale gli interventi ordinari e straordinari sono a mio carico. Però non credo che questo li esuli dal problema nel tetto. L'acquisto definitivo avverrà la prossima estate, nel frattempo io posso richiedere l'intervento malgrado risulti non proprietario ma solo inquilino con diritto di acquisto? E' possibile chiedere uno sconto pari al costo degli eventuali lavori che riparino il problema? Se sì, come si fa visto che c'è un contratto trascritto con la cifra di acquisto stabilita?
     
  8. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    e se comunque capita (errare è umano) non si rimedia con due pennellate....
     
    Ultima modifica: 18 Settembre 2014
    A sarda81 e Ale. piace questo messaggio.
  9. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Come conduttore puoi richiedere l'intervento della proprietà affinchè provveda ad effettuare la manutenzione straordinaria del tetto. Come promissario acquirente puoi segnalare il vizio all'impresa costruttrice richiedendo che vi ponga rimedio prima della sottoscrizione del rogito.
     
    A sarda81, Bagudi e eldic piace questo elemento.
  10. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Bisogna vedere se hanno fatto una prima riparazione .... Sarà ma non sono così in malafede. Comunque é giusto che inizi a scrivere e abbia risposte concrete su come procedono per riparare il danno in modo definitivo.
     
  11. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Certamente dovrai contestare, per iscritto e con raccomandata con ricevuta di ritorno, l'esistenza del vizio al costruttore richiedendo uno sconto sul prezzo di vendita.
    Dovrai tener conto della spesa necessaria alla eliminazione del vizio (ciò presuppone la individuazione della causa della infiltrazione e la quantificazione degli oneri relativi alla rimessione in pristino).
     
    A dormiente piace questo elemento.
  12. Sebyros

    Sebyros Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma nel contratto c'è esplicitamente scritto che gli interventi ordinari e straordinari sono a carico del conduttore! Questo li esula? In fin dei conti qui siamo di fronte ad un errore di ristrutturazione più che ad un intervento straordinario... però parlo da profano. Come acquirente, invece, se segnalo il vizio e l'impresa costruttrice se ne frega e arriviamo alla data del rogito senza che abbiano fatto nulla, che succede? Compro la casa e poi gli faccio causa? Non comprare significherebbe perdere la caparra versata fino a quel momento con le mensilità, con la speranza di riprenderle con una ad hoc. Inoltre per me sarebbe un danno extra perché un trasferimento e la ricerca di un nuovo immobile alle medesime condizioni sarebbe un tantino difficile. Insomma, io la casa la voglio fortemente e voglio che sia mia, però fesso non sono. Se mi vendono una casa dove c'è un problema me lo devono risolvere loro! Il mio dubbio è: possono loro dirmi "prima di comprarlo ci hai vissuto a sufficienza per vedere che c'è un problema, se la vuoi te la prendi così... se no rinunci"...?
     
  13. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    La clausola relativa gli interventi di manutenzione è del tutto irrilevante, qui si tratta di un vizio del bene (e quindi di inadempimento del venditore / locatore).
    Permettimi però di precisare che la questione è di rilevanza tale da non poter essere affidata al fai da te.
    E' certamente opportuno che tu ti rivolga ad un legale.
     
    A francesca7, dormiente, sarda81 e ad altre 5 persone piace questo elemento.
  14. Sebyros

    Sebyros Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Intanto grazie per le risposte e rivolgermi ad un legale è senza dubbio quello che farò. Volevo un attimo capire la mia posizione. Secondo lei, avvocato, se il venditore si rifiuta di sistemare il tetto o di applicarmi uno sconto sul prezzo finale come dovrei agire? Compro ugualmente e poi chiedo i danni? E posso chiedere i danni pur comprando un immobile dove so che esiste un vizio perché ci ho già vissuto per dei mesi? Porto un esempio: Il venditore si rifiuta di farmi lo sconto o di ripararmi il tetto. Arrivo al giorno del rogito. Il venditore mi dice "se non lo vuoi perché hai visto che c'è un danno sei libero di non comprarlo più". A) Mi tiro indietro chiedendo la caparra che gli ho versato fino a quel momento ->ci perdo i soldi del notaio, il trasloco, i mobili dell'arredamento, mi trovo costretto a cercare un'altra casa con le medesime condizioni, e chissà se i soldi della caparra li vedrò mai...) B) Me ne frego e procedo all'acquisto -> posso chiedere i danni lo stesso se compro consapevole del vizio?
     
  15. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    non accetterei uno sconto per una danno di cui non si conoscono le conseguenze negli anni, lo sconto potrebbe non bastare .....
     
  16. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Certo che se, a fronte del danno e della richiesta inviata via raccomandata, dall'altra parte non ci fosse una certa solerzia nel sistemare, si tendesse a minimizzare, o a traccheggiare, allora sì che si va di corsa dal legale.

    Più che altro perché sei invischiato in un contratto piuttosto atipico ed un parere di qualcuno esperto, male non fa.

    Però è sempre arduo giudicare a distanza senza avere sotto mano quanto sottoscritto, e magari l'immobile per rendersi conto (se possibile) della situazione.
     
    A Avv Luigi Polidoro e Rosa1968 piace questo messaggio.
  17. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Se ti rivolgi subito ad un avvocato, sarà lui a studiare il contratto, preparare la comunicazione alla controparte, valutare se accettare eventuali richieste transattive, decidere se sarà necessario sentire un tecnico per individuare le cause del danno (con eventuali procedure di accertamento tecnico preventivo).... se vai subito da un avvocato, non dovrai decidere cosa fare il giorno precedente al rogito.
    La funzione della consulenza legale è quella di valutare al meglio come tutelare i propri interessi e decidere con largo anticipo gli strumenti da utilizzare.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  18. Wile

    Wile Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Tu informi della cosa tramite racomandata R/R. Arrivi al giorno del rogito (meglio un po' prima, va'...) mostrando la carta al notaio pretendi di trattenere (depositare al notaio) dal prezzo pattuito una somma congrua alla riparazione (che dovra' essere verificata da un tecnico di parte) che verra' versata al venditore solo a lavori effettuati a regola d'arte.

    Ovvero vai dal TUO notaio (perche' lo hai scelto tu...vero? Mi raccomando...) e fai presente la situazione con la raccomandata e la richiesta di trattenere una bella cifretta (ma comunque congrua, non esagerare. Fatti fare magari un sopralluogo da un tecnico di tua fiducia) dal prezzo. Sta comunque vendendo una cosa non conforme con vizi palesi riconosciuti. Se il costruttore rifiutera' la riparazione e si ritirera' dalla vendita l'inadempiente sara' lui e perdera' doppia caparra. Se non riparera' il tetto anche dopo il rogito non vedra' parte della cifra pattuita (con la quale potrai procedere tu e gli altri condomini).
    Il fatto che le manutenzioni straordinarie siano da contratto a carico del conduttore mi sa di clausola vessatoria, troppo a vantaggio di una parte (il venditore/locatore). Tu, anche come promissario acquirente non puoi intervenire su un immobile di cui non hai proprieta' per quanto riguarda gli interventi di straordinara manutenzione.

    Ma essendo un contratto piuttosto atipico seguo il consiglio degli altri e rivolgiti a un legale "pratico" (qualcuno che sia addentro alle compravendite immobiliari).
     
  19. Ale.

    Ale. Membro Senior

    Altro Professionista
    ecco direi proprio di non farne di questi contratti....
     
    A PROGETTO_CASA piace questo elemento.
  20. Wile

    Wile Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Infatti. Si crea una confusione tra locatario e promissario acquirente che crea una indicibile confusione sui titoli di godimento dell'immobile e sui relativi diritti/doveri presenti e futuri.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina