• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

marchesini

Membro Assiduo
Privato Cittadino
nfatti non si arriva a questo livello di dettaglio, ma il problema é ben superiore perché le ville non rispettano il vincolo di stare a 10 metri dal fosso, alcune hanno un intero lato sul fossato. Ho chiesto ad alcuni vicini mi hanno detto che non gli risultano irregolarità..
In base a tutta la documentazione che hai sull'immobile io, al momento, non mi preoccuperei.
Hai parlato che sono immobili datati, se sei curiosa puoi far fare una ricerca per stabilire quando quel "fosso" è entrato a far parte della bonifica, un passaggio all'ufficio tecnico comunale lo farei.
Potresti trovare che all'epoca della lottizzazione il rigagnolo non faceva parte di nessuna bonifica.
 

Pratica

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
In primis il venditore è sempre responsabile, a prescindere se ci capisca o no: finché non ti è ben chiaro questo e continui a dare colpe a Notai ecc., non vai da nessuna parte.

Se rileggi l'atto molto probabilmente ci sarà scritto che il venditore garantisce l'immobile dal punto di vista catastale, urbanistico ecc. (il venditore, non il notaio!), quindi prenditela con lui (a maggior ragione se lui era a conoscenza di questa cosa).

Puoi anche fregartene e magari nessuno ti farà smontare la recinzione, ma è chiaro che se un giorno tu dovrai rivendere, ti troverai in difficoltà, per cui una bella lettera da un Avvocato io intanto la farei mandare...
Ho capito le responsabilità del venditore, credo solo nella sua i consapevolezza. La casa era di un anzianissimo signore, morto l'anno scorso. Hanno ereditato una pluralità di suoi parenti che si sono limitati a vendere. Immagino che in una causa dovrei coinvolgerli, spero di non averne necessità.
 

Pratica

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
In base a tutta la documentazione che hai sull'immobile io, al momento, non mi preoccuperei.
Hai parlato che sono immobili datati, se sei curiosa puoi far fare una ricerca per stabilire quando quel "fosso" è entrato a far parte della bonifica, un passaggio all'ufficio tecnico comunale lo farei.
Potresti trovare che all'epoca della lottizzazione il rigagnolo non faceva parte di nessuna bonifica.
Interessante osservazione, proverò a informarmi.
 

Bruno2301

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Non vedo in che modo potremmo io e il venditore capire che ci sono irregolarità vista la presenza di una concessione edilizia. Solo un avvocato o un notaio può capire dalla documentazione che la concessione potrebbe non essere valida senza autorizzazione del demanio. Nesduno tra noi e i venditori é uno sprovveduto ma non siamo avvocati, facciamo altri mestieri, ed é impensabile una conoscenza della legge così profonda da mettere in dubbio una regolare concessione edilizia mai messa in discussione in 40 anni.
Ma caso mai la dovrà verificare un tecnico che centrano avvocati e notai?
 

Pratica

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ma caso mai la dovrà verificare un tecnico che centrano avvocati e notai?
Un tecnico può prendere le misure, e determinare la distanza di sicurezza. Ma avvocato e Notaio conoscono la legge e sinceramente se io fossi notaio, vedendo che una persona sta acquistando un immobile he confina con un fosso forse verificherei se é a norma di legge. Forse, perché con in mano una concessione edilizia regolarmente prodotta da un comune non mi porrei problemi. Personalmente non credo di essere una sprovveduta, sono un ingegnere anche se di altro settore, ma non mi sono fatta domande sulla liceità della costruzione, viste le carte. Ho comunque deciso di attendere eventuali segnalazioni più specifiche in quanto nessuno mi contesta nulla al momento, la comunicazione ricevuta é generica e nemmeno c'è un riferimento specifico alla mia proprietà.
 

Bruno2301

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Un tecnico può prendere le misure, e determinare la distanza di sicurezza. Ma avvocato e Notaio conoscono la legge e sinceramente se io fossi notaio, vedendo che una persona sta acquistando un immobile he confina con un fosso forse verificherei se é a norma di legge. Forse, perché con in mano una concessione edilizia regolarmente prodotta da un comune non mi porrei problemi. Personalmente non credo di essere una sprovveduta, sono un ingegnere anche se di altro settore, ma non mi sono fatta domande sulla liceità della costruzione, viste le carte. Ho comunque deciso di attendere eventuali segnalazioni più specifiche in quanto nessuno mi contesta nulla al momento, la comunicazione ricevuta é generica e nemmeno c'è un riferimento specifico alla mia proprietà.
Perdonami ma forse non ci siamo capiti, una cosa è appurare la responsabilità delle cose a livello legale e li, se vuoi affrontare una causa devi rivolgerti ad un avvocato, ma se vuoi risolvere il problema, non puoi che far intervenire un tecnico che ti risolva la cosa con il demanio, in quanto in contrapposizione con ciò che ti intima il comune o l'ente preposto dovrai nominare un tecnico di fiducia per capire come stanno le cose. Per quanto invece riguarda la responsabilità della compravendita, a tutt'oggi la responsabilità non può che ricadere sul proprietario e su dite che avete dichiarato in atto e sottoscritto. A meno che il notaio non abbia messo in atto una dicitura simile tipo: Io sottoscritto notaio verificato che la recinsione è anorma con le distanze ecc. e quindi si è preso la responsabilità (cosa che fin'ora non mi è mai successa. Se invece ti rivolgi ad un avvocato di sicuro l'avvocato la prima cosa che ti chiederà di fare è nominare un tecnico per la verifica, in quanto neanche lui spra valutare la regolarità delle cose senza una verifica di un tecnico.
 

Pratica

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Perdonami ma forse non ci siamo capiti, una cosa è appurare la responsabilità delle cose a livello legale e li, se vuoi affrontare una causa devi rivolgerti ad un avvocato, ma se vuoi risolvere il problema, non puoi che far intervenire un tecnico che ti risolva la cosa con il demanio, in quanto in contrapposizione con ciò che ti intima il comune o l'ente preposto dovrai nominare un tecnico di fiducia per capire come stanno le cose. Per quanto invece riguarda la responsabilità della compravendita, a tutt'oggi la responsabilità non può che ricadere sul proprietario e su dite che avete dichiarato in atto e sottoscritto. A meno che il notaio non abbia messo in atto una dicitura simile tipo: Io sottoscritto notaio verificato che la recinsione è anorma con le distanze ecc. e quindi si è preso la responsabilità (cosa che fin'ora non mi è mai successa. Se invece ti rivolgi ad un avvocato di sicuro l'avvocato la prima cosa che ti chiederà di fare è nominare un tecnico per la verifica, in quanto neanche lui spra valutare la regolarità delle cose senza una verifica di un tecnico.
Dunque mi sono informata da un legale, e mi ha confermato che io non ho alcuna responsabilità, in quanto ho comprato in totale buona fede e avendo a disposizione la regolare documentazione.
Il vecchio proprietario, come me, è parimenti privo di responsabilità a meno che non avesse contezza della situazione, cosa comunque tutta da dimostrare.
La responsabilità ricade eventualmente tutta sul comune che ha dato a suo tempo la concessione e può aver mancato in qualcosa (esempio può aver omesso di richiedere qualche autorizzazione); anche questo, tutto da dimostrare.
Ad ogni modo anche il legale che ho sentito mi ha detto per il momento di non fare nulla perché di fatto nulla mi è stato contestato di specifico, e non ho di fatto richieste da evadere.
 

Bruno2301

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Dunque mi sono informata da un legale, e mi ha confermato che io non ho alcuna responsabilità, in quanto ho comprato in totale buona fede e avendo a disposizione la regolare documentazione.
Il vecchio proprietario, come me, è parimenti privo di responsabilità a meno che non avesse contezza della situazione, cosa comunque tutta da dimostrare.
La responsabilità ricade eventualmente tutta sul comune che ha dato a suo tempo la concessione e può aver mancato in qualcosa (esempio può aver omesso di richiedere qualche autorizzazione); anche questo, tutto da dimostrare.
Ad ogni modo anche il legale che ho sentito mi ha detto per il momento di non fare nulla perché di fatto nulla mi è stato contestato di specifico, e non ho di fatto richieste da evadere.
Perfetto, giusto che per il momento non devi far nulla ma come detto tu stessa è tutto da dimostrare e verificare. Dubito altresi della responsabilità del comune se qualcuno a costruito una recinsione dove non doveva!
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buon giorno sono un nuovo iscritto, come posso mettermi in contatto telefonico con un responsabile o segretaria?
Buonasera, sono collaboratrice di una storica azienda immobiliare di Reggio Emilia.
Stiamo cercando Delle collaborazioni in Romagna per numerose richieste di nostri clienti interessati ad immobili in vendita o per venire a trascorrere le ferie.
Qualcuno è interessato?
Alto