• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Marzia1806

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Salve,
vorrei fare una proposta scritta per l'acquisto di un immobile, ma l'agenzia immobiliare mi ha già anticipato che per fare tale proposta devo consegnare due assegni, uno intestato al venditore e un altro all'agenzia come caparra per le provvigioni. Tuttavia, ho letto che non bisogna assolutamente intestare l'assegno all'agenzia in quanto poi non vi è la certezza assoluta che i soldi vengano restituiti in caso di rifiuto della proposta da parte del venditore. Devo pertanto oppormi e fornire soltanto un assegno non trasferibile destinato al venditore?
Inoltre, per quanto concerne la scadenza della proposta, potrei scrivere che l'offerta è valida per 1 o 2 giorni oppure vi è una durata minima?
Grazie a tutti!
 

francesca63

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Non ha senso lasciare un assegno intestato all’agenzia; non è corretto , fintanto che non si sa se la proposta verrà accettata.
È un atto di sfiducia nei tuoi confronti, che si deve evitare, facendoti firmare una dichiarazione in cui si dice che pagherai la cifra x, se la proposta sarà accettata.

Per la validità della proposta : non c’è una durata minima, ma dipende anche dal numero dei venditori (più sono, più può servire tempo perché si accordino), dalla loro lontananza dall’agenzia e dagli impegni lavorativi ( se vivono lontano, o hanno giornate impegnative, devono potersi organizzare per andare a firmare).
Ed è meglio che , se accettano, lo facciano per iscritto, meglio firmando di persona in agenzia.
Uno o due giorni è un po’ poco, ma dai tre giorni ad una settimana può andar bene: in ogni caso sei tu che devi scegliere quanto vuoi che sia valida la proposta.
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Concordo con la collega che mi ha preceduto nel risponderti.
Tuttavia, non è insolito chiedere 2 diversi assegni: 1 per l'importo della caparra da consegnare al venditore in caso di accettazione della proposta, ed 1 quale acconto della provvigione o per l'intera provvigione, da versare all'agenzia; dalle mie parti avviene spesso.

Comunque è bene ricordare che l'agenzia avrà titolo di incassare la provvigione "solo ed esclusivamente" in caso di conclusione dell'affare, ovvero al momento dell'accettazione della proposta.

In questo caso, a fronte dell'assegno intestato all'agenzia, potrai pretendere una dichiarazione di ricevuta, contenete anche la specifica di cui sopra, o per meglio dire che l'assegno ti verrà restituito nel caso in cui la proposta non venisse accettata.

In quanto ai tempi direi che 1 - 2 giorni potrebbero essere pochi; meglio estendere la validità della proposta ad una settimana.
 

elisabettam

Membro Senior
Agente Immobiliare
Concordo con la collega che mi ha preceduto nel risponderti.
Tuttavia, non è insolito chiedere 2 diversi assegni: 1 per l'importo della caparra da consegnare al venditore in caso di accettazione della proposta, ed 1 quale acconto della provvigione o per l'intera provvigione, da versare all'agenzia; dalle mie parti avviene spesso.

Comunque è bene ricordare che l'agenzia avrà titolo di incassare la provvigione "solo ed esclusivamente" in caso di conclusione dell'affare, ovvero al momento dell'accettazione della proposta.

In questo caso, a fronte dell'assegno intestato all'agenzia, potrai pretendere una dichiarazione di ricevuta, contenete anche la specifica di cui sopra, o per meglio dire che l'assegno ti verrà restituito nel caso in cui la proposta non venisse accettata.

In quanto ai tempi direi che 1 - 2 giorni potrebbero essere pochi; meglio estendere la validità della proposta ad una settimana.
Lo trovo insolito e scorretto
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Lo trovo insolito e scorretto
E' ovviamente un tuo parere.
Ma direi che anche questo aspetto è compreso nelle questioni soggette alla trattativa e agli accordi tra le parti (nel caso dell'assegno per la provvigione all'agenzia, stò parlando degli accordi tra l'agenzia e il proponente), e se tutte le parti concordano sia così, non vedo dove stia la scorrettezza.
 

dormiente

Membro Senior
Agente Immobiliare
E' ovviamente un tuo parere.
Ma direi che anche questo aspetto è compreso nelle questioni soggette alla trattativa e agli accordi tra le parti (nel caso dell'assegno per la provvigione all'agenzia, stò parlando degli accordi tra l'agenzia e il proponente), e se tutte le parti concordano sia così, non vedo dove stia la scorrettezza.
Bisognerebbe farlo per gli affitti.....:riflessione::riflessione::riflessione::riflessione::riflessione:😅
 

Marzia1806

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buonasera, grazie mille a tutti per la disponibilità e i consigli. Non ho ancora effettuato la proposta in quanto devo attendere il sopralluogo dell'ingegnere prima di procedere. Chiederò all'agenzia di non rilasciare nessun assegno a loro nome. Tuttavia, qualora l'agenzia dovesse impuntarsi e insistere nel volere entrambi gli assegni, trattandosi di una provvigione di €12.000, in quanto mi è stato richiesto un importo del 3% sull'offerta (vorrei offrire €400.000), quanto dovrei lasciare come acconto con la clausola che dovrà essere incassato solo ed esclusivamente in caso di conclusione dell'affare?
Inoltre, vorrei un consiglio anche sulla cifra da versare come anticipo al venditore nel momento in cui effettuerò la proposta scritta (considerando l'offerta di €400.000).
Grazie mille a tutti e buona serata.
 

elisabettam

Membro Senior
Agente Immobiliare
Buonasera, grazie mille a tutti per la disponibilità e i consigli. Non ho ancora effettuato la proposta in quanto devo attendere il sopralluogo dell'ingegnere prima di procedere. Chiederò all'agenzia di non rilasciare nessun assegno a loro nome. Tuttavia, qualora l'agenzia dovesse impuntarsi e insistere nel volere entrambi gli assegni, trattandosi di una provvigione di €12.000, in quanto mi è stato richiesto un importo del 3% sull'offerta (vorrei offrire €400.000), quanto dovrei lasciare come acconto con la clausola che dovrà essere incassato solo ed esclusivamente in caso di conclusione dell'affare?
Inoltre, vorrei un consiglio anche sulla cifra da versare come anticipo al venditore nel momento in cui effettuerò la proposta scritta (considerando l'offerta di €400.000).
Grazie mille a tutti e buona serata.
solo la caparra. niente all'agenzia finché la proposta non va a buon fine
 

francesca63

Membro Assiduo
Privato Cittadino
quanto dovrei lasciare come acconto con la clausola che dovrà essere incassato solo ed esclusivamente in caso di conclusione dell'affare?
Se proprio sei costretta a lasciare un'assegno per l'agenzia, meglio scrivere che ti verrà restituito immediatamente, se la proposta non viene accettata entro il termine previsto ( e non solo che non lo incassano).
Lascia il meno possibile, ma sii determinata a cercare di non lasciare nulla.
quanto dovrei lasciare come acconto con la clausola che dovrà essere incassato solo ed esclusivamente in caso di conclusione dell'affare?
Dipende da tanti fattori; a grandi linee, alla proposta puoi lasciare 5/10.000 euro, da integrare con un'altra tranche più consistente di caparra , di solito versata quando si incontrano i venditori e si riformula il contratto preliminare.
Devi fare mutuo ? se si, sei certa di averlo ?
 

Marzia1806

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buon pomeriggio a tutti, grazie per i vostri consigli.
Sì devo fare un mutuo e la banca mi ha detto che c'è una probabilità alta che me lo diano anche se per sicurezza vincolerò l'offerta all'ottenimento del mutuo.
Metà dell'importo lo verserei in contanti, la restante parte tramite mutuo. Qualora il venditore dovesse accettare l'offerta, la somma in contanti dovrei versarla in anticipo oppure dovrò versare l'importo totale nel momento in cui mi verrà erogato il mutuo? Lo chiedo poiché nel caso in cui non dovessero erogarmi il mutuo, l'importo versato anticipatamente in contanti come mi verrebbe poi eventualmente restituito?
Grazie mille
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
a grandi linee, alla proposta puoi lasciare 5/10.000 euro, da integrare con un'altra tranche più consistente di caparra , di solito versata quando si incontrano i venditori e si riformula il contratto preliminare.
Francesca ti ha scritto questo nel post precedente...
 

francesca63

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Andiamo per ordine: se non sei più che certa di ottenere il mutuo che ti serve, fai bene a inserire nel contratto una condizione sospensiva.
Però il venditore potrebbe non essere interessato ad un contratto condizionato (rischia di perdere tempo), e anche l’agenzia potrebbe non raccogliere una simile proposta (visto che se poi non ti dessero il mutuo, avrebbe lavorato per niente, magari perdendo acquirenti più “concreti”).
Al momento della proposta dovrai lasciare un assegno in deposito all’agenzia , che lo dovrà conservare fino al momento in cui si saprà se avrai l’ok al mutuo o meno.
In caso positivo, l’assegno sarà consegnato al venditore a titolo di caparra.
In caso di esito negativo, l’assegno ti deve essere restituito.

Poi, normalmente, dopo l’avverarsi della “condizione mutuo”, si prevede un secondo versamento, e si riscrive un nuovo contratto preliminare , stavolta senza condizione sospensiva.
Questo secondo versamento non deve necessariamente coprire tutta la parte da versare senza mutuo; il saldo lo verserai a rogito, insieme all’assegno della tua banca.
Anche perché se devi fare solo il 50% di mutuo, non ha senso versare prima del rogito metà del prezzo. Basta meno.
 

D3rivato

Membro Junior
Mediatore Creditizio
Io all'agenzia non farei nessun assegno. C'è la sospensiva e matureranno la provvigione quando labanca ti concederà il mutuo. Se non accetta queste condizioni non fare la proposta, cambia immobile ed agenzia con la velocità della. Luce
 

dormiente

Membro Senior
Agente Immobiliare
Non la penseresti cosí se tu fossi un proprietario. Che garanzia da una caparra sospesa all'avverarsi di un mutuo? Non è una garanzia.
 

D3rivato

Membro Junior
Mediatore Creditizio
Se un'agenzia lavora bene, propone immobili in regola e trova acquirenti che non avranno problemi con l'erogazione del mutuo. La sospensiva in questi casi è una formalità, senza sospensiva la maggior parte delle agenzie sarebbe un call center del bangladesh
 

dormiente

Membro Senior
Agente Immobiliare
Io penso che questi problemi li creano certe agenzie. Illudere gli aspiranti acquirenti e mettere in difficoltà i proprietari degli immobili con sospensive legate a un mutuo, ora si é sparsa la moda.
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Non è una moda, è una necessità, dovuta al desiderio di chi ha pochi soldi di comprarsi un immobile, alla poca serietà delle banche che, fino all'ultimo, ti tengono col fiato sospeso e sono capaci di cambiare idea all'ultimo minuto per cambio dirigenza, e alla perizia sull'immobile, dal momento che stanno andando in giro periti senza arte nè parte, scelti solo perchè costano poco...
 

D3rivato

Membro Junior
Mediatore Creditizio
Non è una moda, è una necessità, dovuta al desiderio di chi ha pochi soldi di comprarsi un immobile, alla poca serietà delle banche che, fino all'ultimo, ti tengono col fiato sospeso e sono capaci di cambiare idea all'ultimo minuto per cambio dirigenza, e alla perizia sull'immobile, dal momento che stanno andando in giro periti senza arte nè parte, scelti solo perchè costano poco...
le banche fanno belle scremature, se le facessero anche i tuoi colleghi che accettano proposte senza assegni o con caparre ridicole forse i problemi sarebbero minori. Si perché maturare la provvigione a tutti i costi è lo sport preferito da alcuni agenti
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

emilianodedominicis ha scritto sul profilo di Manzoni Maurizio.
Buonasera Maurizio,

avrei bisogno di supporto per una richiesta di mutuo su immobile pignorato. Su un thread aperto ho letto una tua risposta, e trovandomi inerme sulle attività da svolgere, mi piacerebbe saperne di più.

Grazie
Zagonara Emanuele ha scritto sul profilo di Silvio Luise.
Grazie per aver risposto.
Se mi fai avere una mail ti scrivo in privato
Grazie
Alto