• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

angelica1967

Membro Junior
Privato Cittadino
Salve , abbiamo presentato proposta di acquisto di un immobile in vendita da due anni e l' agenzia ha chiesto 15 gg per la risposta del venditore.
Alla data di scadenza della proposta non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione dalla agenzia nè sulla accettazione nè sul rifiuto.
Dopo 3 giorni incontro per strada l' agente che con innocenza mi dice che la proposta è stata accettata dal venditore ma che non ce l' ha inviata perchè la banca deve dare l' ok e che la banca ancora non ha risposto e non sa quando risponde!!!! e che deve rispondere la banca perchè il venditore non ha pagato il mutuo e la casa è ora della banca.
A noi ci sembra fantascienza.... allora la proposta non è valida e inoltre se la proposta è scaduta e nulla ci è stato formalizzato per iscritto ci possiamo sentire liberi di scegliere un altra casa? ci sembra che la agenzia giochi alle bambole.
grazie angelica
 

specialist

Membro Storico
Privato Cittadino
Ecco perché è in vendita da due anni. Comunque se la proposta è scaduta siete liberi. Meglio così, cercatevi un altro appartamento.
 

RhPositivo

Membro Attivo
Professionista
Salve , abbiamo presentato proposta di acquisto di un immobile in vendita da due anni e l' agenzia ha chiesto 15 gg per la risposta del venditore.
Alla data di scadenza della proposta non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione dalla agenzia nè sulla accettazione nè sul rifiuto.
Dopo 3 giorni incontro per strada l' agente che con innocenza mi dice che la proposta è stata accettata dal venditore ma che non ce l' ha inviata perchè la banca deve dare l' ok e che la banca ancora non ha risposto e non sa quando risponde!!!! e che deve rispondere la banca perchè il venditore non ha pagato il mutuo e la casa è ora della banca.
A noi ci sembra fantascienza.... allora la proposta non è valida e inoltre se la proposta è scaduta e nulla ci è stato formalizzato per iscritto ci possiamo sentire liberi di scegliere un altra casa? ci sembra che la agenzia giochi alle bambole.
grazie angelica
E non c'era un assegno allegato?
 

francesca63

Membro storico (ex agente)
Privato Cittadino
mi dice che la proposta è stata accettata dal venditore ma che non ce l' ha inviata perchè la banca deve dare l' ok e che la banca ancora non ha risposto e non sa quando risponde!!!!
Una eventuale proposta accettata, ma non comunicata in tempo, è decisamente scaduta.
No comment sull’agente, che non aveva informato ( o,peggio, non sapeva) i problemi con la banca.
 

angelica1967

Membro Junior
Privato Cittadino
ma adesso viene fuori che la banca sarebbe "proprietaria" della casa perchè il mutuo non è stato pagato e ci deve essere uno stralcio del mutuo e quindi la banca deve esprimere il suo consenso e che la commissione deve riunirsi e che non si sa quanto tempo passa..., e che la banca deve dare l' ok per la vendita, ma allora quella proposta è valida presentata ed accettata dal venditore ( che a me non è stata trasmessa)? se è la banca titolare ad esprimersi che c' entra il venditore? qualcuno di voi ha sentito di questi casi ?
 

francesca63

Membro storico (ex agente)
Privato Cittadino
adesso viene fuori che la banca sarebbe "proprietaria" della casa perchè il mutuo non è stato pagato e ci deve essere uno stralcio del mutuo e quindi la banca deve esprimere il suo consenso
La casa non è ancora della banca, ma per cancellare l'ipoteca bisogna estinguere il mutuo, la cui rate non sono nemmeno state pagate nei tempi previsti.
Quindi per comprare, visto che i venditori evidentemente non hanno soldi, ci si dovrebbe accordare anche con la banca ( che non è proprietaria, ma creditrice), per dare una somma inferiore al debito residuo dovuto, chiudere la questione e avere l'ok per la vendita. E' un saldo e stralcio.
ma allora quella proposta è valida presentata ed accettata dal venditore ( che a me non è stata trasmessa)?
La proposta era valida, ma non essendo stata comunicata nei tempi previsti l'avvenuta accettazione, il contratto non è concluso, e puoi andare a riprendere l'assegno lasciato in deposito.
se è la banca titolare ad esprimersi che c' entra il venditore?
Devono esprimersi entrambi, ma i tempi sono lunghi e la risposta incerta.

Se sei sicura che la proposta, oltre ad essere irrevocabile fino ad un giorno x già trascorso fosse anche valida solo fino a quel momento, sei a posto; nel senso che non hai più obblighi da rispettare, e puoi pensare ad altro.
Se invece era irrevocabile fino al giorno x, ma comunque valida anche dopo, la devi revocare prima che ti diano notizia dell'avvenuta accettazione, altrimenti rischi di esserti impegnata.
 

AlexBar

Membro Junior
Professionista
Per esperienza passata è probabile che la banca abbia fatto un pignoramento sull'immobile. Puoi controllare la cosa facendocuna visura per pochi euri sul sito dell'agenzia delle entrate. Se è presente pignoramento il venditore non può vendere e l'unica opzione possibile è la cosidetta vendita a saldo e stralcio. Ovvero previo consenso del pignorante farai un'operazione in cui intereverranno tre soggetti:tu, il non più proprietario e il creditore pignorante. I soldi dell'acquisto saranno usati per ilsaldo del debito che sarà stralciato dalla banca e quel che eventualmente avanza andrà al proprietario. L'operazione non è banale, senti più di un notaio per farti spiegare bene i dettagli, tieni conto che tipicamente le banche iscrivono ipoteca per 1,5 o 2 volte l'importo del mutuo quindi è probabile che al venditore resti poco o nulla in funzione dell'ammontare dell'ipoteca. Al tempo stesso l'operazione potrebbe essere per lui onveniente e anche per la banca essendo l'alternativa una probabile vendita all'asta con prezzo fortemente decurtato. Per te potrebbe, viste le complicazioni, la convenienza è se riesci ad ottenere una ragionevole riduzione nel prezzo. Ripeto senti almeno un paio di notai perché è essenziale che tutti e tre interveniate in contemporanea nell'operazione.
 

angelica1967

Membro Junior
Privato Cittadino
ma si fa poca discussione sul prezzo perchè tutto questo sta emergendo "dopo" la proposta di acquisto e al momento della sua presentazione non ne sapevo nulla. Posso ricorrere a questa omissione di info importante?
 

francesca63

Membro storico (ex agente)
Privato Cittadino
Posso ricorrere a questa omissione di info importante?
La proposta è scaduta, e l’agente dovrebbe sapere così questo comporta.
Se invece sei disposta ad aspettare la risposta della banca , a cui probabilmente sarà stato comunicato il prezzo offerto, non ha senso abbassarlo: piuttosto sarebbe meglio conoscere i dettagli della situazione, per capire se fare nuova proposta ( o prorogare la validità della “vecchia”),
 

angelica1967

Membro Junior
Privato Cittadino
nel frattempo minacciata di ritenerci liberi l agenzia ha inviato via mail la proposta ma ci ha chiesto di non firmare ancora la ricezione della stessa e ieri ci hanno chiamato per invitarci ad un colloquio e hanno canditamente comunicato che il venditore non uscira dalla casa e che noi però possiamo fare con il venditore un comodato d' uso ( non ha specificato gratuito, ma sappiamo cosa sia un comodato) e neanche la durata perchè il venditore non ha soldi per trovare casa....
Temiamo sia arrivato il momento di uscire da questa bailame oppure di attivare un legale....Ora con grande rispetto per le agenzie che lavorano seriamente, non sarebbe da segnalare alla camera di commercio???? come si possono fare tali proposte anche solo ventilarle..... cosa consiglia il forum?
 

AlexBar

Membro Junior
Professionista
Ho capito bene?
Vi hanno proposto di pagare la casa dopodiché tenervi il sedicente venditore dentro?
Se è cosi vi hanno scambiato per degli allocchi o per dei benefattori...

Attivare un legale non credo porti a grandi risultati, almeno non in tempi brevi.
Segnalare alla camera di commercio per quanto comprensibile in via di principio nom porterebbe a risovere il problema ne ad avere grandi soddisfazioni nei confronti di un agente la cui serietà mi pare già abbomdantemente misurata.
Il rischio cpncreto è di tenersi in casa uma persona per anni e per di più gratis...
Uscitene il prima possibile, pretendete immediatamente indietro il vostro assegno, personalmente poi non andrei mai più in quella agenzia.
 

specialist

Membro Storico
Privato Cittadino
Temiamo sia arrivato il momento di uscire da questa bailame oppure di attivare un legale....Ora con grande rispetto per le agenzie che lavorano seriamente, non sarebbe da segnalare alla camera di commercio???? come si possono fare tali proposte anche solo ventilarle..... cosa consiglia il forum?
Evita inutili rogne onerose e che potrebbero anche rivelarsi controproducenti per te.
Ti è già stato detto quello che devi fare: lascia perdere e cercati un altro appartamento.
 

Mara_pop54

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno, scrivo qui il mio problema. Mio compagno deve fare richiesta alla Banca per saldo e stralcio di un debito sulla casa per poterla vendere. La banca chiede ISEE di mio compagno, papa e fratello. mio compagno e il fratello non si parlano da oltre 10 anni. Se mio compagno non porta ISEE del fratello alla Banca, secondo voi, potrebbe andare avanti la richiesta o no? grazie
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Gian Franco Padovan ha scritto sul profilo di Avv Luigi Polidoro.
Buonasera Luigi, posso chiederti un"informazione, non riesco a comprare i crediti per acquistare i servizi come l'APE, assicurazione, ecc.
é normale?
Grazie per l'eventuale risposta gradita.
Gian Franco
Gian Franco Padovan ha scritto sul profilo di Umberto Granducato.
Buongiorno Umberto, posso chiederti un"informazione, non riesco a comprare i crediti per acquistare i servizi come l'APE, assicurazione, ecc.
é normale?
Grazie per l'eventuale risposta gradita.
Gian Franco
Alto