1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. anonimo2003

    anonimo2003 Ospite

    Buongiorno a tutti,

    da un po' di tempo sono alla ricerca della prima casa da comprare, pochi giorni fa' mi è stata offerta una possibile soluzione, ma ci sono delle cosa che non mi sono molto chiare; l'appartamento ad ora è ad uso ufficio, ma al tempo della costruzione era adibito ad uso abitativo ed ha mantenuto tutte le caratteristiche dell'uso abitativo.

    L'agenzia mi vuole far firmare una proposta d'acquisto in cui viene messo come clausola il cambio d'uso a civile abitazione, a carico del venditore, e come tempistaca entro cui stare la data del rogito; tenete inoltre presente che l'appartamento verrebbe liberato a Novembre.

    Considerando anche il fatto che vorrebbero da me una parte discreta in nero all'atto della registrazione, mi vorrei tutelare per nn rimanere fregato.

    Ora le mie domande sono queste:

    se faccio una proposta di acquisto e il venditore la accetta, volendola trascrivere da un notaio, per essere totalmente tutelato, che tipo di imposta devo pagare sull'immobile non essendo ancora ad uso abitativo e non potendo quindi usufruire degli sgravi prima casa?
    seconda cosa se il venditore non riuscisse a convertire ad uso abitativo prima del rogito da eseguirsi entro Novembre???
    non è possibile eseguire il cambio di destinazione prima della regidtrazione del preliminare e nel frattempo gli attuali affittuari continuare ad usarla ??
     
  2. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    La variazione d'uso da ufficio ad abitazione, specie nel caso in cui ci sia stato un passaggio inverso e siano state mantenute le caratteristiche abitative, non è certamente un problema.
    La variazione deve essere fatta a cura e spese del venditore assolutamente entro la data del rogito altrimenti non potrai acquistare come abitazione e prima casa.
    Il cambio di destinazione prima del rilascio da parte degli attuali locatari è un atto illecito che può portare conseguenti sanzioni nei confronti del proprietario: non credo sia disposto a correre il rischio.
    Per quanto riguarda la trascrizione non ci sono differenti imposte, l'importante e che al rogito sia tutto a posto.
    Fai attenzione a non dare euro non dichiarati. I rischi sono notevoli. Io te lo sconsiglio.
    Ti consiglio anche di parlarne con il TUO notaio.
     
    A Sim piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina