1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Silvia55

    Silvia55 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Salve, dopo le mie "Paturnie" relative all'acquisto della mia nuova casa, acquisto concluso senza alcun problema precisamente come mi veniva consigliato da tanti di Voi, "di stare Calma e tranquilla", ora ho bisogno di un chiarimento tecnico.
    Il tecnico che ha fatto l'impianto del Gas relativo al solo piano cottura dato che il riscaldamento è centralizzato mi ha consegnato la documentazione tecnica riguardante il lavoro eseguito, nel inoltrare la richiesta al fornitore del gas che non è ITALGAS ma un'altra societa, questa mi richiede anche la compilazione da parte di un tecnico abilitato di un allegato (I) relativo all'allaccio del piano cottura.
    In pratica succede questo, la societa erogatrice del gas vuole la documentazione tecnica di come è stato realizzato l'impianto, ed anche l'allegato (I) attestazione di corretta esecuzione dell'impianto.
    Inoltre vuole anche la certificazione che attesti il corretto allaciamento del piano cottura al rubinetto utente. Allaciamento del piano cottura e rilascio della relativa certificazione può anche essere fatto da altro tecnico abilitato, diverso da chi ha realizzato l'impianto. In definitiva fino a quando non mi arriva la cucina completa del piano cottura che un tecnico abilitato dovrà allacciare e rilasciarmi il certificato l'azienda fornitrice del gas non mi installerà il contatore.
    Ma è regolare questa procedura?
    Ho chiesto informazioni alla società ITALGAS e l'operatore che mi ha risposto mi diceva che a loro interessa la certificazione fino al rubinetto utente.
    C'è qualcuno che mi può chiarire meglio la questione?
    Grazie
     
  2. imported_bubù

    imported_bubù Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    La procedura è regolere ti dirò di più quando il tecnico italgas viene ad istallare il contatore oltre a richiederti la documentazione farà la prova di tenuta dell'impianto quindi se non c'è il piano cottura che prova fa?E poi se trovi quello molto fiscale controlla anche che ci sia la cappa aspirante.
    Le certificazioni li puo fare qualsiasi tecnico abilitato

    Ciao Bubù
     
  3. enrica agnelli

    enrica agnelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    ciao...in pratica ti devi far dare dall'amministratore, se c'e', le conformita' e gli allegati compilati da chi ha fatto l'impianto dell'appartamento piu' quelle del tecnico per il piano cottura...le puo' fare qualsiasi tecnico...insomma...io da responsabile tecnico non compilerei mai un certificato di corretta esecuzione di impianto a meno che non sappia esattamente come sia fatto quell'impianto, se sono state fatte le prove di tenuta, se c'e' la camicia...stiamo parlando di gas...tu ti prenderesti la responsabilita' di certificare una linea del gas che non sapendo nemmeno chi l'ha fatta...io no!!
     
  4. Silvia55

    Silvia55 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Forse ho esposto male il problema.
    La certificazione dell'impianto il tecnico me la già rilasciata, ho parlato personalmente con il tecnico che ha fatto l'impianto (si tratta di una nuova costruzione) manca solo la verifica con esito positivo degli apparecchi ad esso collegati, praticamente il piano cottura.
    Mi è stato detto che non è possibile completare "ALLEGATO I" in quanto il tecnico deve dichiarare di aver verificato con esito positivo oltre la tenuta dell'impianto anche gli apparecchi ad esso collegati.
    Quindi senza piano cottura non vi può essere il tubo di collegamento a questo e di conseguenza non può essere effettuata la verifica di tenuta del tubo di collegamento.
    La mia perplessità era proprio riferita a questo, senza piano cottura niente contatore del Gas?
     
  5. enrica agnelli

    enrica agnelli Membro Attivo

    Altro Professionista
  6. Much More

    Much More Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Molti si fanno prestare una macchina del gas per consentire l'allaccio, macchina che poi sostituirai con il piano cottura ad incasso quando arriverà la cucina. Comunque, avendo pure il riscaldamento centralizzato, hai pensato a non richiedere proprio l'utenza del gas? Per cucinare compri un bel piano cottura ad incasso ad induzione (cottura velocissima, rendimento al 90%, bellissimo ed estrema comodità per pulirlo) e per l'acqua calda scaldabagno, cosi' hai una bolletta in meno da pagare e il non avere il gas in casa è una sicurezza in piu'. ;)
     
    A enrica agnelli piace questo elemento.
  7. imported_bubù

    imported_bubù Membro Ordinario

    Privato Cittadino
     
  8. imported_bubù

    imported_bubù Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    .le puo' fare qualsiasi tecnico...insomma...

    Perchè no ? Se fai le dovute verifiche e tutto è regolare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Mica è vietato E poi non ci vuole così tanto a controllare se l'impianto tiene, basta collegarlo ad un piccolo compressore ed il gioco è fatto .La camicia la vedi in entrata ed in uscita.................
    Questo è quello che fa italgas quando viene ad installare il contatore .poi entra dentro accende tutto leva l'aria se tutto funziona ti fa firmare e se ne va .
    Ciao Bubù
     
  9. enrica agnelli

    enrica agnelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    l'italgas verifica che sia tutto collegato...e se la camicia non c'e' per tutto l'impianto ma solo dove puoi vedere, se quando l'hanno messa l'hanno bucata e con una fuori uscita di gas ti fa effetto camino, se le graffature non sono state fatte a regola d'arte...debbo continuare...sono un tecnico responsabile di una ditta che fa impianti tra i quali quelli a gas e ti posso assicurare che la mia firma su un impianto a gas che non conosco non ce la metterei mai...poi ce ne sono tanti di fregaroli...loro lo fanno...e so contenta pe loro!!!
    ma non la fare cosi' semplicistica che sei su un forum e tutti leggono queste cose chi e' piu' esperto e chi meno...e stiamo parlando di gas!!!!

    ciao enrica
     
  10. imported_bubù

    imported_bubù Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Abiamo capito che tu non la farai mai .Ma francamente non si può neanche dire che quelli che la fanno sono dei fregaroli . Chi fa delle certificazioni lo fa a norma di legge e si prende le sue responsabilità,altrimenti che li paghiamo a fare? riguardo al semplicismo io non ho semplificato nulla.Io ho semplicemente riportato ciò che italgas ha fatto a casa mia. giusto? sbagliato? Tu sei un esperto scrupoloso, e ben vengano quelli come te, ma gli altri non sono tutti delinquenti.fare una perizia ad un impianto alett. idrico, termico ecc. ecc.non è un reato in Italia

    Ciao Bubù
     
    A Much More piace questo elemento.
  11. enrica agnelli

    enrica agnelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    appunto...ciao bubù!!!
     
  12. Silvia55

    Silvia55 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Mamma mia che polverone che ho sollevato.
    Ma scusate chi costruisce e vende case deve per forza servirsi di persone qualificate e abilitate altrimenti poi le certificazioni al rogito come le consegnerà?
    Avendo io tutte le certificazioni compreso quel benedetto "allegato I" dove certifica l'esito positivo di tenuta dell'impianto, perche il tecnico deve anche certificare il tubo di collegamento tra rubinetto utente ed apparecchio collegato?
    Per i "Sospettosi" di accollarsi responsabilità altrui, pensate un pò cosa succede se il tecnico certifica la tenuta del tubo, mi allaciano il contatore, io faccio dei lavori, smonto e sposto il piano cottura e nel rimontarlo ometto la guarnizione, perdita di Gas e PATATRAC casa salta in aria, i danni me li faccio pagare dal tecnico che ha certificato la tenuta del tubo perchè non diro mai quello che ho fatto.
    Riscaldamento e acqua calda sanitari centralizzati.
    Prima di tutto bisogna vedere che uso si fa della cucina, se piace stare ai fornelli (se piace cucinare) Piano cottura a induzione non fa proprio al caso, c'è fiamma e fiamma, e poi..... in Italia non è affatto consigliato visto l'alto costo del KWh.
     
  13. imported_bubù

    imported_bubù Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Nessun polverone è solo confronto tra prersone civili .
    Nel caso mio il gestore non ha voluto la certificazione(di quel tratto) ma semplicemente ha chiesto,al momento della richiesta via tel., che la cucina fosse collegata pronta per l'uso .Secondo me, per vedere se ci fossero delle perdite o mal funzionamenti dell'apparecchio.Con i se e con i ma non si va da nessuna parte .Se hai deciso di morire lo puoi farei in mille modi anche mettendoti a fare il termoidraulico .Se ti affidi a dei professionisti,anche per gli eventuali spostamenti futuri, vedrai che la guarnizione non se la dimenticano........Scherzo

    Ciao bubù
     
    A Much More piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina