1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. letizia57

    letizia57 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Salve a tutti. Vorrei sapere quando c'è obbligo di costituzione di un condominio. Spiego meglio la mia situazione: abito in un complesso costituito da un casale (4 proprietari), un casale più piccolo (1 proprietario), una villa bifamiliare (2 proprietari). Tutte queste proprietà hanno in comune il cancello di entrata e un vialetto interno. Finora io ho provveduto ad anticipare le spese per le tasse del passo carrabile e per il consumo elettrico (illuminazione e videocitofono) e a fine anno abbiamo diviso in parti uguali (non esistono tabelle). Per quanto riguarda il casale, in cui abito, oltre a queste spese c'è l'acqua condominiale che risulta ancora intestata al costruttore che ha eseguito i lavori di ristrutturazione. Anche in questo caso anticipo e poi divido in base al consumo.
    Vorrei liberarmi di questo impegno e trovare un amministratore che provveda a tutto. Quali sono gli adempimenti? Premetto che in tredici anni non c'è mai stata assemblea regolare ma solo riunioni informali ed ho il fondato sospetto che almeno uno dei proprietari non sia d'accordo.
     
  2. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    il condominio nasce nel momento in cui ci sono 2 proprietari
    quindi voi siete già condominio, anzi, può parere ridicuolo, viste le poche u.i., ma siete un supercondominio

    Visto il numero di u.i. avete anche l'obbligo di un amministratore, che nulla impedisce posso essere un interno

    per quelle che sono le vs spese sinceramente non vi conviene un amministratore
    capisco che ti scocci anticipare
    ma non sei obbligato ad anticipare

    perchè non aprite un c/c, sulla base delle spese solite, stabilite 1 rate annua anticipata con un po' di fondo per imprevisti e addebitate tutti i costi nel c/c !
    luce, passo carraio e acqua sono spese non soggette a ritenuta d'acconto, quindi non avete particolari beghe fiscali

    se per disgrazia dovete riparare i cancelli, i campanelli, pulizia fogne ... non c'è nessuno nel condominio che sappia pagare la r.a. del 4% ? poi portate il tutto, allo stesso caf che vi fà la vostra denuncia dei redditi e vi fate fare il 770 del condominio


    questa è la guida fiscale del condomino


    ------------------------------------------------------------------------------------


    se proprio non trovate un accordo, devi (ma prima "lavora sui fianchi" convincili o comunque preavvisali)
    -convocate tutti i condomini ad una assemblea per la nomina di un amministratore
    dovrai presentere diversi preventivi, cercate di conoscerli di persona

    poi ci penserà lui o lei, al resto ....


    apertura cf se non lo avete mai fatto
    cambiare l'intestazione del contatore dell'acqua (se non comporta costi eccessivi, altrimenti non succede nulla se la lasciate come ora, cambierete solo l'indirizzo di destinazione delle bollette)
    etc...
     

    Files Allegati:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina