1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. power ranger

    power ranger Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti voi del forum...
    Secondo la vostra esperienza quanto costa fare la separazione dei beni dopo il matrimonio???
    Io e mia moglie siamo sposati da due anni in comunione dei beni. Lei prima del matrimonio ha avuto in donazione una casa dai propri genitori usufruendo delle agevolazioni prima casa. Ora stiamo comprando una casa in un altro comune e regione quindi dovrei per le agevolazioni intestarla solo a me dopo aver fatto ovviamente la separazione dei beni...
    Ho sentito cifre vicine ai 600 euro.... notai notai (e pensare che non costava nulla al momento del matrimonio!!!!) possibile che non ci siano altre strade!!!
     
  2. Rosario Ravanini

    Rosario Ravanini Oggi è il mio Compleanno!

    Amministratore di Condominio
    non hai alternativa....
    chiedi informazioni a due o tre, ma la cifra è più o meno uguale.....
    auguri
     
  3. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Puoi intestartela come bene personale, senza fare la separazione dei beni.
    600euro mi sembra anche a buon mercato.
     
  4. elio lucarini

    elio lucarini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    una sola domanda.di che agevolazione ai usufruito con la donazione, la donazione non prevedere nessuna agevolazione per la prima casa, percui se te non ne ai mai usufruito, puoi ancora sfruttare tale agevolazione
    saluti
    il costo di una separazione è di circa 500-700€. ma dichiarando che i soldi sono personali della persona che vuol rogitare,si può evitare la separazione dei beni
     
  5. power ranger

    power ranger Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    allora sull'atto c'è scritto ... chiede di godere delle agevolazioni previste dai comma 3 e 4 dell'art.69 legge n°342/2000.

    Per il fatto del bene personale mi sembra inopportuno visto che il mutuo per forza di cosa deve essere cointestato (per raggiungere il rapporto rata/reddito)
     
  6. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    la donazione prevede che il donatario goda delle agevolazioni prima casa (non paga così il 3%, ma solo le fisse), quindi lei ne ha gia usufruito.
     
  7. elio lucarini

    elio lucarini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    chiedo scusa,non avevo compreso che dovevi accedere a un mutuo bancario, occorre per forza la separazione dei beni e te che fai da garande
     
  8. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Puoi anche acquistare così solo che usufruirai delle agevolazioni solo per il 50% delle imposte.
    Considera che se la vendita è fra privati le imposte sono calcolate sulla rendita catastale e quindi non sono molto alte; prova a farti fare un preventivo dal notaio dove acquisterai casa e considera cosa ti conviene.
     
  9. robertobosco

    robertobosco Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Concordo le considerazioni di Umberto Granducato.
    Per quelle di Power ranger e Elio Lucarini, preciso che per soddisfare il rapporto rata/reddito (meglio impegni complessivi compresa la nuova rata mutuo/ redditi complessivi di tutti i cointestatari o unico intestatario, ai quali si aggiungono il garante o garanti, sia per fideiussione o per aggiuntive ulteriori ipoteche) non è necessario cointestare il mutuo.
     
  10. elio lucarini

    elio lucarini Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    riguardo la donazione, finchè vivono i genitori non puoi fare nulla,alla loro morte puoi chiedere la collazione dei beni e dividere in parti uguali, salvo che i genitori non vivano più di 20 anni dal giorno della donazione, in quel caso mettici una croce sopra.
     
  11. FERNY

    FERNY Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera Umberto,
    devo acquistare come prima casa - usufruendo, quindi dell'IVA al 4% - un piccolo appartamentino in un altro comune rispetto a quello dove risiedo e dove trasferirà la residenza mio figlio - coniugato ma in regime di separazione dei beni - per evitare di fare la separazione dei beni da mio marito e acquistare questo immobile come bene personale cosa devo fare? Ci sono dei riferimenti normativi che puoi indicarmi? Un notaio al quale ho chiesto questa possibilità mi dice che non si può fare. Infine acquistando come bene personale debbo trasferirci anche io la residenza? In caso positivo per quanto tempo? Essendo invalida civile, inabile al 100% e disabile ai sensi dell' art. 1 della legge 104 ho qualche agevolazione? Grazie per le le risposte che vorrai darmi.
     
  12. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Se hai già usufruito delle agevolazioni non puoi in NESSUN caso acquistare con agevolazioni.
    Per acquistare come bene personale bisogna dimostrare che i soldi usati per acquistare quell'immobile siano solo tuoi cioè che escano da un conto solo a te intestato ad esempio.
    Se acquisti fuori dal comune di residenza devi mettere la residenza obbligatoriamente entro 18mesi (12 per scaricare eventuali interessi mutuo).
    Non mi risulta esistano sgravi fiscali x disabili strettamente legati agli immobili
     
  13. FERNY

    FERNY Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao Umberto,
    ti ringrazio infinitamente per le tue risposte e se posso vorrei spiegare alcuni punti:

    1) I denari sono solo miei ma quando li ho ricevuti in eredità li ho messi sull'unico conto che ho con mio marito, quindi come posso provare che sono solo miei?
    2) Al momento non abbiamo nulla di intestato ma mio marito in possesso dei requisiti soggettivi alla data dell'assegnazione (2005) ha espresso il diritto di prelazione per l'appartamento dove residiamo - che abbiamo già pagato - soggetto ad IVA 4% già versata alla cooperativa edilizia. Il rogito potrà essere stipulato solo nel 2013 dopo otto anni di locazione già versati interamente. (E' una storia complicata, sono assieme a tante altre persone in causa con la cooperativa edilizia che ci ha raggirati, se puoi vedi la trasmissione delle IENE stasera alle ore 24, il primo servizio parlerà proprio della nostra situazione) Pertanto ritengo di poter acquistere tranquillamente perchè non ci risulta niente. Un ultima domanda: l'acquisto lo farei in contanti e una volta trasferita la residenza per quanto tempo debbo tenerla nell'altro comune? GRAZIE!!!!
     
  14. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    1. i soldi che hai ereditato saranno indicati nella praticva di successione che hai fatto a suo tempo: mi sembra una buona prova
    2. intendi tenerla x non perdere le agevolazioni che richiedi?
     
  15. FERNY

    FERNY Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Scusami ma non sono molto addentrata in queesto genere di cose ed ho sempre paura di sbagliare.

    Il denaro ereditato da mia madre l'ho ricavato dalla vendita di un immobile situato a Tivoli con il quale ho acquistato altro immobile affittato a Roma intestandolo ai miei figli. Successivamente l'abbiamo rivenduto e con il ricavato vorrei acquistare ora. Naturalmente l'importo non è più lo stesso ma è aumentato nel corso degli anni. Cosa devo produrre per dimostrare che sono denari miei? Inoltre prenderò la residenza nel nuovo appartamento entro 18 mesi e per non perdere le agevolazioni per quanto tempo devo tenerla? Se non mi trovassi bene non posso essere costretta a risiedervi soprattutto considerati i problemi di salute che ho. Tornerei a Roma e mi rimarrebbe la proprietà nella quale risiederà mio figlio. Può andar bene così?
     
  16. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Forse per questo il notaio ti ha detto che non si può fare. Se ci fossero contestazioni dell'ADE dovresti provare dhe i soldi sono solo tuoi e dovresti dimostrarlo andando a ritroso con rogiti e passaggi bancari..
    La residenza teoricamente dovresti tenerla per i 5 anni per sicurezza totale, ma c'è anche chi la mette per qualche tempo e poi la toglie.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina