• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

larky

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
buongiorno. Sono separato ed abito ormai da 3 anni in un monolocale che ė classificato c2. Ho un regolare contratto d affitto registrato all ufficio delle entrate. Cosi almeno dice il mio padrone di casa. Ma vi pongo il mio quesito. La residenza ufficiosa ė dalla mia ex moglie, in quanto non riesco ad ottenere la residenza (cittá di Savona) dove abito attualmente.
Oggi mi sono venuti a cercare i vigili in quanto per il comune di Savona, risulto come una sorta di profugo. la mia domanda ė: si riesce ad avere la residenza su un immobile C2 e quali requisiti ci vogliono per il comune di Savona per ottenere sta benedetta residenza? Vi ringrazio se qualcuno ė in grado di risponderni in quanto ne ho già sentite di tutti i colori. Grazie.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Dovrebbe essere possibile avere la residenza anche in immobile non abitativo:
"Il parere n. 484912012, reso dalla Prima Sezione del Consiglio di Stato, ha tra l'altro evidenziato come alla luce della normativa di settore l'iscrizione nei registri della popolazione residente costituisca un diritto ed un dovere di ogni cittadino italiano e straniero regolarmente soggiornante, ed ha affermato che la ".. .mancanza dei requisiti igienico sanitari non preclude, in linea di principio, la fissazione della residenza anagrafica nel luogo inidoneo" (Circolare del Ministero dell’Interno n. 1 del 14 gennaio 2013).
Tratto da :Archivio consulenze
Ho un regolare contratto d affitto registrato all ufficio delle entrate. Cosi almeno dice il mio padrone di casa
Questa informazione devi verificarla; certo non può avere fatto un "regolare contratto uso abitativo" per un c/2.
 

larky

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
il monolocale ė completo di tutto vano bagno doccia acqua calda riscaldamento vano cucina....ormai ci vivo da dio qui.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
il monolocale ė completo di tutto vano bagno doccia acqua calda riscaldamento vano cucina....ormai ci vivo da dio qui.
Lo immagino; il mio intervento era per dire che da quel che so si può avere residenza anche dove mancano le condizioni igieniche, a maggior ragione si può in un bel monolocale, per quanto c/2.
 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
In realtà, se tu effettivamente vivi lì la residenza, previa verifica del Comune, te la deve dare. Poi insorgeranno altri tipi di problemi, del tipo: perché un immobile che dovrebbe essere un magazzino è utilizzato come abitazione?
Dovresti capire cosa hai firmato, perché se hai affittato il C/2 come magazzino e tu lo usi come abitazione in torto ci sarai tu.
 

angy2015

Membro Attivo
Professionista
la residenza te la devono dare ma poi possono fare sanzione e eventuale ordinanza di sgombero perchè l'immobile non è "agibile" come abitazione anche se di fatto ne ha tutte le caratteristiche. La cosa più semplice sarebbe fare il cambio di destinazione se consentito.
 

sidalpo

Membro Attivo
Privato Cittadino
Sulla costa ligure e toscana sono migliaia i magazzini/lavanderia C2 regolarmente abitati o adibiti a case vacanza e in tanti vi hanno regolare residenza. I problemi sorgono se qualche coinquilino o altri ti denuncia in comune, allora i vigili urbani fanno un sopralluogo e intimano lo sgombro. Al controllo successivo devono sparire cucina e bagno.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Delibera reddituale UniCredit, tempistiche?
Buongiorno a tutti ho bisogno di una informazione:
per la cancellazione di una Ipoteca giudiziale ultraventennale non rinnovata si applica anche la procedura semplificata ex art.40 bis TUB? grazie in anticipo per la risposta! Saluti Diego
Alto