1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Antonio_dm

    Antonio_dm Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve, sono nuovo del Forum e mi scuso se per caso questo mio quesito è stato già affrontato in altra discussione.

    Mi trovo nella situazione di acquistare la mia prima casa.
    Per fortuna, grazie ad una precedente vendita, ho la possibilità di concludere economicamente l'operazione si da subito. L'immobile però da me individuato necessita di una importante ristrutturazione che però non è attualmente nelle mie possibilità economiche. Purtroppo però, per necessità della parte venditrice dovrei chiudere, con tanto di rogito, la compravendita in poco tempo. Tempo ristretto che quindi non mi dà la possibilità di chiedere un mutuo per l'acquisto della casa.
    Quello che vorrei chiedervi è se conoscete la possibilità di chiedere un mutuo differito anche se liquido completamente la parte venditrice nel momento in cui si fa l'atto dal notaio.
     
  2. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Interessante.

    Puoi, attraverso una procura, guadagnare quel tempo necessario che ti occorre per avviare la pratica di mutuo.

    Tuttavia, e' sconsigliabile, anche se possibile, "sganciare" l'intero importo del saldo prezzo, in assenza di atto definitivo.

    Un congruo acconto, potrebbe' in via temporanea, colmare lo stato di necessita' del venditore, in attesa poi del rogito. (?)

    Se questa soluzione e' percorribile, la stessa manovra, si puo' porre in essere in forza di preliminare di compravendita, in sostituzione della procura.

    In questo e in quel caso, avviare le pratiche di ristrutturazione a nome del venditore, per poi essere volturate a te, succesivamente in sede di atto, ti dara' maggiori garanzie, sia sul piano del possesso e quindi nella compravendita, sia per reperire ed ottenere, un buon prodotto volto al finanziamento, del prodotto finito.
     
    A Antonio_dm e francesca7 piace questo messaggio.
  3. Antonio_dm

    Antonio_dm Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Le sono molto grato per la sua risposta ma avrei una cosa da chiarire.
    Cosa intende per procura?
    La parte venditrice non può concermi tempo sul rogito e sul relativo pagamento. Questa sua vendita è legata ad un suo reinvestimento.
     
  4. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    La procura e' un conferimento di poteri, che il venditore trasmette, come nel tuo caso, ad un acquirente.

    Lo strumento consente, a chi detiene questo titolo, di disporre sul bene ed a compiere atti specifici, che possono estendersi su piu' fronti, in assenza dell'atto definitivo che e' il rogito.

    Che ne trasferisce in via definitiva il titolo di proprieta'.

    Al conferimento i venditori incasseranno il saldo prezzo, oppure come suggerito, parte di questo.

    Cosi' che i venditori possano andare ad impiegare i loro quattrini come intendono farlo.

    Nel frattempo, procederai con la tua pratica di mutuo acquisto-ristrutturazione e, quando sarai pronto, convergerete al rogito.
     
    A Antonio_dm e bit100 piace questo messaggio.
  5. Antonio_dm

    Antonio_dm Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie mille, sei stato molto chiaro ma conoscendo la diffidenza del venditore non credo che possa accettare questa soluzione, anche se comunque la proporrò.
    Intanto, ho sentito parlare di mutui differiti in cui alcune banche concedono il mutuo anche successuvamente al rogito conservando comunque i benifici per l'acquisto prima casa.
    Ne hai sentito parlare? Sai come funzione? Secondo te è praticabile nel mio caso?
    Grazie ancora!
     
  6. Domus mp Immobiliare

    Domus mp Immobiliare Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Antonio_dm innanzi tutto parla con alcune banche ed esponi il caso, vi sono diversi istituti che finanziano gli interventi che dovrai fare sulla tua prima casa anche dopo il tuo atto. L'imposta sostitutiva sarà quindi allo 0,25 ed i tassi e le durate sono allineati con i mutui ordinari. Comunque io ti consiglierei , se non lo hai già fatto, di incaricare un geometra di tua fiducia per verificare la conformità tecnico urbanistica dell'immobile (concessioni,agibilità,allineamento tra il progetto la planimetria catastale e lo stato di fatto, etc.etc.) Lo suggerisco perchè oggi con istituti che erogano in 40gg , il non voler aspettare, da parte del venditore, mi pare fuori luogo . L'intervento di una banca al rogito presuppone una perizia che è sempre scrupolosa per i requisiti richiesti riguardanti l'immobile, mentre il notaio se paghi in contanti può, per esempio, rogitare anche senza agibilità. Non voglio essere un "terrorista" con questi consigli, vorrei solo dirti di fare un acquisto consapevole in sicurezza, poi scegli tu la soluzione che reputi migliore. Ciao
     
  7. Antonio_dm

    Antonio_dm Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie mille Domus mp, apprezzo molto i tuoi consigli, ma in realtà il venditore sta vendendo questo immobile poiché deve acquistarne un altro ed è stretto con i tempi. Ho fatto già tutte le verifiche e non c'è nessun problema sull'appartamento. Lo scomodo di chiudere presto la compravendita viene colmata da un congruo "sconto" sul prezzo finale. Le pratiche per il mutuo sono state avviate ma non mi è stata data garanzia sulla conclusione delle operazioni entro la data prestabilita per il rogito. Sapete se l'erogazione può avvenire anche successivamente?
    Grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina