1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. a GIUGNO 2012 ho fatto una proposta d'acquisto presso un 'agenzia immobiliare. Ero a conoscenza che oltre un'ipoteca volontaria gravava un'ipoteca legale e di ipoteca legale si parla chiaramente nella proposta.
    La proposta viene accettata. la proposta viene fatta con Assegno con beneficiario il venditore.
    Subito dopo l'accettazione, l'agenzia , senza soldi in nero, mi suggerisce di pagare 1000 euro ad un ingengere per riunificare l'immobile diviso in 2 unità catastali.
    Accetto e la riunificazione viene fatta. Ho fattura e relazione dell'ing.
    L'ipoteca legale gravante su mezzo immobile diventa gravante in toto sul nuovo immobile riunificato catastalmente.
    Per presentarmi al preliminare svincoli numerosi investimenti e ci vediamo tutti dal notaio: io, venditore, agente, e creditore che aveva iscritto la famosa ipoteca legale.
    Il notaio si siede e mi dice che fatte le visure ha scoperto che l'immobile ormai unificato è gravato da pignoramento e non da ipoteca legale spiegandomi la ben nota d ifferente pericolosità di acquisto di un immobile pignorato.
    IO non ho voluto piu' detto immobile, essendo stata raggirata circa la reale situazione di diritto dello stesso ,mi sono recata in banca e ho revocato l'assegno di 5 mila euro fatto per i venditori durante la proposta.
    So che hanno provato ad incassarlo ma la banca gli ha detto picche e per ora non mi hanno + cercato.
    L'agente invece vuole la commissione per intero e mi cita in tribunale.
    Puo' l'agente mediare un immobile pignorato scrivendo nella proposta "ipoteca legale" e poi pretendere l'ìintera commissione? intera? io spero in una via di mezzo a questo punto.. come muoversi ?prenderò un avv. ma volevo pure qualche parere preliminare.
    So che è possibile acquistare immobili pignorati ma io ho firmato una poroposta per un immobile con ipoteca legale che è un procedimento chiuso a differenza del pignoramento...mi auguro che il giudice capisca la malaede e quantomeno decida in via equitativa.
    Invece contro i venditori ho tutta l'intenzione di agire io quantoprima .grazie
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Allora Arwen... da come tu stesso scrivi è dopo aver unificato l'immobile ( cosa che in questo momento non avrei fatto ) che è stato aperta procedura di pignoramento e tutti lo avete saputi dal Notaio... quindi l'agente immobiliare non ha nessuna colpa nè tantomeno ti ha nascosto niente, al momento della proposta esisteva una ipoteca legale e lui ha riportato il vero, tralaltro accettato da te... la sua richiesta è giusta e ti consiglio di ottemperarla, non facendolo rischi solo di aumentare la spesa... passiamo poi al pignoramento... non vedo dove sia il problema... a meno che il pignoramento non sia di altro creditore... ed anche quì basta pagare... gli immobili con ipoteche e/o pignoramenti si vendono alla pari degli immobili liberi oneri o altro ( tranne casi molto particolari ), basta solo avere ben chiara la situazione e soddisfare tutti i creditori. Fabrizio
     
  3. no no il pignoramento era di un anno fa...
     
  4. si è acquistabile ma informarmi correttamente della situazione di diritto in cui versa l'immobile sarebbe stato preferibile per farmi scegliere se lo volevo. Ilpignoramento era di un anno fa e il mediatore se ne è fregato di dirmelo. Anzi ha scritto il falso . perchè ipoteca legale è un conto, pignoramento è un altro.
     
  5. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ah... ma comunque il pignoramento è dello stesso creditore che aveva acceso ipoteca legale?
     
  6. si è dello stesso creditore dell'ipoteca legale. Io ho scoperto tutto dal notaio. Non voglio un immobile pignorato . venditore e agente hanno dichiarato il falso sulla proposta. Il mediatore avrà non dico l'obbligo ma l'onere di scrivere informazioni circa lo stato di diritto dell'immobile che siano corrette?
     
  7. specifico che il preliminare non si è fatto chiaramente. Parliamo solo di proposta.
     
  8. per non parlare della scritta di suo pugno che attestava che l'immobile era in regola e poi sempre il giorno dal famoso notaio, quest'ultimo informa tutti che deve essere presentata una dia in sanatoria , almeno presentata , + deve essere corretto un errore commesso da altro notaio nell'atto di frazionamento. Tutta roba appianabile rimandando l'atto preliminare, mi rendo conto, ma che già mi fa capire quanto poco abbia lavorato questo mediatore che chiede il 5% su una casa da 175 mila euro. Soprassediamo su questo punto. Vi chiedo: il fatto che abbiano scritto (mediatore e venditore) che era ipoteca legale e poi sbuca un pignoramento di un anno prima, rende in qualche maniera la proposta annullabile? A gennaio mi trovo di fronte al giudice e sarei felice pure di dovergliene dare 5 dei 10 mila euro che mi chiede . vARRà PURE QUALCOSA a mio favore questa dichiarazione falsa e mendace? un onere non dico un obbligo ma un onere a controllare la buona natura di quello che si scrive, ce l'avranno o no questi signori mediatori? sono molto in ansia e arrabbiata, chiedo scusa e ringrazio chiunque voglia rispondermi: mediatori , avvocati, qualcuno con esperienze simili...
     
  9. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    come hai fatto a ritirare l'assegno?
     
  10. semplicissimo mi sono recata in bnl , su consiglio del mio legale, ed essen do trascorsi 15 giorni dalla data di emissione , scaduto il termine di protesto che non ricordo quanto fosse, e non essendo stato incassato è stato possibile revocarlo non ritirarlo. La revoca è prevista dalla legge. Ora non ti meglio spiegare, ma la banca l'ha fatto, il venditore ha provato a incassare e si è visto rispondere picche e non sono segnalata al CAI o altro per cui procedura regolare.
     
    A H&F piace questo elemento.
  11. ok ho ritrovato il documento della banca. ho compilato un modulo che nella parte saliente cita :
    Ricorrendone i presupposti di legge, essendo trascorso il termine di cui all'art. 32 L. 1736 del 1933,
    DICHIARA
    di revocare l'ordine di pagamento di cui all'assegno n. ___

    http://www.tidona.com/pubblicazioni/novembre00_3.htm qui spiega questa legge. Chiaramente possono esercitare azione di regresso per contestarmi la revoca , ma per intanto mi sono tenuta al riparo i soldi e ci vediamo in giudizio.
    Vorrei avere opinioni in merito alla questione mediatore che mi dà un immobile per ipotecato legalmente e poi viene fuori che cìè sopra un pignoramente vecchio di 1 anno... c'è qualche colpa in questo... vorrei capirlo...
     
  12. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Bravissima. Tu si che sei in gamba e ti sai difendere dai raggiri "in buona fede" di angioletti in vacanza.

    Non pagare. Lo dice la legge : aveva l'obbligo di dire quello che sapeva.
    Dimostri al magistrato che non sapeva. Se non ci riesce, è fuori = 0 provvigione anzi anche una tirata di orechhie dalla CCIA.
    E c'era pure la sanatoria "nascosta". Meno male che il notaio ti fermata.

    La proposta accettata vale il compromesso : lo dicono quelli di immobilio, non io.
     
  13. Antonio Damiano

    Antonio Damiano Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ma la casa ti piace ? Se è quella che desideravi acquistare, le problematiche riscontrate sono tutte risolvibili con un po' di tempo e pazienza. Se il pignoramento è stato iscritto per un solo creditore è tutto semplice.
    Se non vuoi più acquistare credo che l' agente immobiliare ha sbagliato a non fare le Visure sull immobile fidandosi in sede di incarico delle dichiarazioni del venditore e nonostante la trattativa sia conclusa debba lui stesso rinunciare al compenso.
     
  14. Grazie per le risposte. Damiano si, mi piaceva anche molto. Ma ho acquistato altrove alla fine . Secondo Lei, Damiano, in sede di giudizio , il giudice (mi hanno già citata in tribunale...) terrà conto del fatto che non ha fatto le visure e mi ha di fatti sulla proposta mentito? In che misura sono responsabili i venditori e in quale misura il mediatore?
    H e F ,grazie per la tua risposta. Non pagherò, a gennaio ci vediamo in tribunale, mi hanno citato loro, quelli dell'agenzia.
     
  15. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Sicuramente l'AI, se sapeva, ha sbagliato a scrivere ipoteca legale anzichè pignoramento.
    E' vero che sono due cose differenti ma è anche vero che, in sede di rogito, pagando il dovuto al creditore il notaio procede ugualmente al trasferimento di proprietà e quindi non ci sono conseguenze per l'acquirente. Penso che il giudice terrà conto di questo.
     
  16. Che fosse un procedimento fattibile e che un rogito non fosse in assoluto non fattibile, ce l'ho ben presente. Ma che sia fattbile non vuol dire che io non avessi il diritto di scegliere a priori se volevo o no un immobile già pignorato. Il problema è a monte. Se mi dai un'informazione mendace e mi fai accordare con la parte venditrice sulla base di false dichiarazioni, "tu" la tua commissione per cosa l'avresti maturata? Per l'ottimo lavoro svolto?

    la proposta reca due menzogne : la dia in sanatoria data per concessa e manco richiesta e l'ipoteca legale che poi è un pignoramento vecchio di un anno. Il giudice terrà conto pure di questo , mi sa.
     
    A H&F piace questo elemento.
  17. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare

    Grazie, non sapevo fosse possibile
     
  18. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Il quadro giuridico è a tuo favore e l'agente immobiliare è corresponsabile, salvo che dimostri la su buona fede ( impossibile, a meno che non sia un incapace ).
    La sola Dia è già sufficiente. Avranno trovato il solito avocato in cerca di polli (loro) da spennare.
     
  19. grazie.. spero che gennaio arrivi presto e che si possa dirimere la questione a mio favore. L'affare era comunque concludibile è una risposta sciocca a mio parere perchè la proposta fatta per l'affare è viziata in due punti troppo importanti,reca due grosse falsità , l'accordo si è maturato su dichiarazioni mendaci firmate. Mi sono trovata uno dei migliori studi d'avvocati di tutta italia, io a sta gente gli devo far ricordare nome e cognome , andavo felice a comprarmi casa ed esco dal notaio in autoambulanza per quanto mi sono arrabbiata con loro!
     
    A H&F piace questo elemento.
  20. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    Però....quando si dice cliente soddisfatto e buona pubblicità per la categoria..:confuso:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina