1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. carloq

    carloq Membro Ordinario

    Altro Professionista
    salve a tutti,
    vorrei sapere se tra voi qualcuno sa chiarirmi un dubbio,
    licenza edilizia del 2002 poi bloccata per il crollo di una parte dell'edificio da ampliare e successiva demolizione del restante, blocco dei lavori e solo dopo mille vicissitudini nel 2005 si arriva il PEC ed una nuova licenza, le rate degli oneri già pagati per la vecchia licenza vengono scomputati dai nuovi calcoli.
    non sto a dilungarmi, ma ora anche la seconda licenza è scaduta e vorrei richiedere la restituzione di tutti gli oneri pagati, posso avere dei problemi ad ottenere il rimborso?
    grazie
     
  2. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Per ottenere il rimborso occorre che non sia stato dichiarato l'inizio dei lavori.
    Mi spiego meglio, quando hai richiesto la concessione edilizia hai pagano gli oneri per avere il diritto per eseguire i lavori. Chiaro? Hai pagato gli oneri e il comune ti ha concesso questo diritto, valutando la documentazione esaminando il tutto. Quindi il comune ha fatto quanto tu hai richiesto e credo che se tu hai dichiarato l'inizio dei lavori, non ti restituirà nulla.
     
  3. carloq

    carloq Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Io ho dato l'inizio lavori ma i lavori non sono partiti.
    On line ho trovato qualche sentenza e tutte dicono il contrario, addirittura anche realizzando solo una parte dell'edificio, il comune è tenuto a renderti il denaro in eccesso.
    il mio dubbio era legato ai tempi, ma le stesse sentenze dicono che i 10 anni di prescrizione non partono dal giorno del pagamento ma dal momento in cui avrei potuto richiederne la restituzione.
    qualcuno ha avuto qualche esperienza in merito?
    grazie
     
  4. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ok allora metti in regola con quell'inizio dei lavori non avvenuto tieni conto che sto seguendo un caso simile e si parla del rimborso in due anni.
     
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Scusa fra due anni
     
  6. carloq

    carloq Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Ora é tutto bloccato dal nuovo pai… non potrei costruire neanche volendo
     
  7. pinacio

    pinacio Membro Attivo

    Altro Professionista
    L'inizio dei lavori non è di peer sè motivo ostativo al rimborso degli oneri versati, qualora non si sia realizzata alcuna opera e a maggior ragione se non si sono formate delle volumetrie (oneri di urbanizzazione), mentre se qualche struttura è stata realizzata si potrebbe valutare il rimborso parziale della quota del costo di costruzione. Comunque l'inizio dei lavori si sostanzia anche solo nell'approntamento del cantiere e se questo è il tuo caso, chiaramente hai diritto al rimborso totale di oneri e contributo sul costo. Non mi risulta ci siano tempistiche particolari per il rimborso ma questo dipende dalla disponibilità di cassa del Comune.
     
  8. carloq

    carloq Membro Ordinario

    Altro Professionista
    so che gli interessi partono dalla data della richiesta,
    vediamo che succede...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina