• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

inca

Membro Junior
Privato Cittadino
Nel mio condominio si stanno effettuando lavori di rifacimento dei balconi con costi a carico dei proprietari. Io ho partecipato solo per le spese tecniche in quanto proprietario del pian terreno senza balconi.
L’impalcatura è stata montata solo lungo il profilo dei relativi balconi e non su tutto il perimetro dell’edificio.
Al tempo in fase di verbalizzazione dell’assemblea condominiale si era deciso che prima dello smontaggio delle impalcature occorreva verificare alcune infiltrazioni dal tetto lamentate dal condomino abitante nel sottotetto ed eventualmente provvedere a lavori di “sistemazione” della copertura.
Mi è stato invece comunicato da parte del Direttore dei lavori/Ditta esecutrice (che ha purtroppo dei cointeressi con il D.L.) e dagli tre condomini (uno di questi, tra l’altro capo condomino, è parente stretto del titolare della Ditta ) che è loro intenzione provvedere al “rifacimento” completo del tetto in quanto a loro dire le infiltrazioni sono più gravi del previsto e che addirittura hanno notato presenze di lesioni (n.b. il tetto è già stato rifatto circa 15 anni fà).
Ovviamente il costo andrebbe suddiviso in base alle tabelle millesimali ed io ahimè ho il valore più alto (oltre l’appartamento in più rispetto agli altri condomini ho un terrazzo + un’ampia corte esterna).
Giudico questo comportamento come una ripicca nei miei confronti in quanto al tempo ,forte di leggi e sentenze, ottenni con il loro disappunto di partecipare solo in minima parte al rifacimento dei (loro) balconi.
Sono obbligato? Come mi difendo? O almeno quale strada da perseguire per rendergli la situazione non cosi “scontata”?
Grazie mille
Saluti
 

D3rivato

Membro Attivo
Mediatore Creditizio
Sei obbligato? Si
Cosa posso fare? Paga
Sei in condominio, benvenuto all'inferno
Se non vuoi situazioni simili compra una bella casetta indipendente
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Non credo si possa “rifare il tetto”, quindi con una spesa importante, senza una delibera assembleare che approvi un preventivo.

Per quanto riguarda i balconi, se aggettanti, non dovevi pagare nemmeno le spese tecniche, dato che sono parti private.
 

il_dalfo

Membro Attivo
Professionista
Non credo si possa “rifare il tetto”, quindi con una spesa importante, senza una delibera assembleare che approvi un preventivo.

Per quanto riguarda i balconi, se aggettanti, non dovevi pagare nemmeno le spese tecniche, dato che sono parti private.
Se non ricordo male, a carico di chi sta sotto dovrebbero imputare il "cielo" del balcone soprastante. Un po' come se fosse il proseguio del soffitto di casa. (ripeto: se non ricordo male).
 

Liz80

Nuovo Iscritto
Professionista
Non credo si possa “rifare il tetto”, quindi con una spesa importante, senza una delibera assembleare che approvi un preventivo.

Per quanto riguarda i balconi, se aggettanti, non dovevi pagare nemmeno le spese tecniche, dato che sono parti private.
Concordo sulla parte dell'assemblea.

Per la divisione delle spese mi sembra che alcune parti (parapetti, frontalini, spese progettazione, sicurezza...) siano da dividere in parte anche a livello condominiale e che quindi paghi anche chi non possiede balconi
 

Liz80

Nuovo Iscritto
Professionista
Se non ricordo male, a carico di chi sta sotto dovrebbero imputare il "cielo" del balcone soprastante. Un po' come se fosse il proseguio del soffitto di casa. (ripeto: se non ricordo male).
Sempre che il balcone del primo piano sia sopra una proprietà privata, non nel caso in cui copra una parte condominiale credo...
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Se non ricordo male, a carico di chi sta sotto dovrebbero imputare il "cielo" del balcone soprastante. Un po' come se fosse il proseguio del soffitto di casa. (ripeto: se non ricordo male).
Per la divisione delle spese mi sembra che alcune parti (parapetti, frontalini, spese progettazione, sicurezza...) siano da dividere in parte anche a livello condominiale e che quindi paghi anche chi non possiede balconi
Se i balconi sono aggettanti, sono considerati parti private, con la sola eccezione dei frontalini, se hanno una valenza estetica, cioè se sono di un certo “pregio” architettonico.
In quel caso, anche le spese collegate (sicurezza, ponteggio) vanno, per la parte riferita ai frontalini, addebitate a tutti i condomini secondo millesimi di proprietà.

Diciamo che spesso in condominio provano ad addebitare le spese dei balconi a tutti, e la cosa passa sotto silenzio, se nessuno si lamenta.
 

inca

Membro Junior
Privato Cittadino
Scusatemi se ritorno sulla mia discussione.......

Posso io in sede di assemblea condominiale contestare l'ipotesi "rifacimento totale del tetto" che come dicevo è stata valutata dal DL e dalla Ditta, che già stanno eseguendo i lavori sui balconi, chiedendo la perizia di un altro tecnico che possa o non avallare tale ipotesi e se mai considerare fattibile il "rifacimento del tetto" nelle sole zone dove sono presenti infiltrazioni?
Se cosi fosse cosa potrebbe accadere?

Grazie
Saluti a tutti e grazie per aver partecipato alla mia discussione
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Intanto i lavori e le relative spese devono essere deliberati dall’assemblea, nella quale tu potrai proporre di non intervenire su tutto il tetto, ma solo in alcune parti: se avrai il parere di un tecnico, sarà più facile convincere gli altri.
Ma se la maggioranza decide di fare comunque il lavoro in grande, anche se non ce ne fosse davvero bisogno, tu dovrai adeguarti, come è incondominio.
Prima di iniziare il lavoro, deve essere costituito apposito fondo spese, e senza che tutti abbiano pagato, non si può cominciare.
 

Giangio

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Nel mio condominio si stanno effettuando lavori di rifacimento dei balconi con costi a carico dei proprietari. Io ho partecipato solo per le spese tecniche in quanto proprietario del pian terreno senza balconi.
L’impalcatura è stata montata solo lungo il profilo dei relativi balconi e non su tutto il perimetro dell’edificio.
Al tempo in fase di verbalizzazione dell’assemblea condominiale si era deciso che prima dello smontaggio delle impalcature occorreva verificare alcune infiltrazioni dal tetto lamentate dal condomino abitante nel sottotetto ed eventualmente provvedere a lavori di “sistemazione” della copertura.
Mi è stato invece comunicato da parte del Direttore dei lavori/Ditta esecutrice (che ha purtroppo dei cointeressi con il D.L.) e dagli tre condomini (uno di questi, tra l’altro capo condomino, è parente stretto del titolare della Ditta ) che è loro intenzione provvedere al “rifacimento” completo del tetto in quanto a loro dire le infiltrazioni sono più gravi del previsto e che addirittura hanno notato presenze di lesioni (n.b. il tetto è già stato rifatto circa 15 anni fà).
Ovviamente il costo andrebbe suddiviso in base alle tabelle millesimali ed io ahimè ho il valore più alto (oltre l’appartamento in più rispetto agli altri condomini ho un terrazzo + un’ampia corte esterna).
Giudico questo comportamento come una ripicca nei miei confronti in quanto al tempo ,forte di leggi e sentenze, ottenni con il loro disappunto di partecipare solo in minima parte al rifacimento dei (loro) balconi.
Sono obbligato? Come mi difendo? O almeno quale strada da perseguire per rendergli la situazione non cosi “scontata”?
Grazie mille
Saluti

Devi partecipare ai millesimi di spesa di rifacimento, solo calcolando le superfici di tua proprietà, ricadenti sotto la colonna d'aria corrispondente al tetto. Tutto quanto ricade al di fuori, non va conteggiato.
 
Ultima modifica di un moderatore:

josko

Membro Ordinario
Agente Immobiliare
Se non ricordo male, a carico di chi sta sotto dovrebbero imputare il "cielo" del balcone soprastante. Un po' come se fosse il proseguio del soffitto di casa. (ripeto: se non ricordo male).
Il cosi detto "cielino" è a carico della persona che sta sotto. Il problema è che se hai un'impermeabilizzazione non ottimale della terrazza che compete al proprietario che la calpesta hai voglia sistemare il "cielino"
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

cristian casabella ha scritto sul profilo di Teseo123.
Ciao. Se ti interessa ti lascio il mio nr così facciamo due chiacchiere, come detto ho appena aperto un ufficio a Rivoltella e stiamo cercando collaboratori
Alto