1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Riforma condominio in vigore dal 18 giugno

    Cessano dall’incarico gli amministratori privi dei requisiti previsti dalla nuova legge
    E’ in Gazzetta la legge di riforma del condominio (L. 11 dicembre 2012, n. 220).

    La stessa entrerà in vigore il prossimo 18 giugno.
    Lo segnala la Confedilizia, precisando che da tale data cessano dall’incarico gli amministratori che non hanno gli specifici requisiti stabiliti dal nuovo articolo 71-bis, introdotto dalla riforma.
     
    A m.barelli e Fenix66 piace questo messaggio.
  2. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Mi sembra strano che vogliano buttare per strada amministratori che gestiscono condomini da 30 anni, solo perché hanno la terza media!
    Sicuro che la norma sia retroattiva?
     
    A H&F piace questo elemento.
  3. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Il requisito del titolo di studio è molto stupido. In un condominio, dove posseggo quota di un immobile ereditario, l'ammistratore è un avvocato ( disoccupato ) di una ignoranza tale che dubito abbia fatto le scuole elementari.

    Oggi avere anche le lauree non significa nulla. Tra biennali, triennali, lauree a pagamento (sia in Italia che all'estero) forse è meglio l'esperienza pluriennale.
     
  4. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    Nel caso da te indicato l' amministratore rimarrà in carica, salvo revoca assembleare o giudiziale........

    Smoker
     
  5. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Infatti una norma transitoria della riforma del condominio permette a quanti hanno svolto attività di amministrazione di condominio per almeno un anno nell’arco dei tre anni precedenti alla data di entrata in vigore della riforma della disciplina condominiale, lo svolgimento dell’attività di amministratore anche in mancanza dei requisiti culturali e di formazione iniziale. Per tali soggetti non saranno richiesti, dunque, né il diploma di scuola secondaria di secondo grado, né l’aver frequentato un corso di formazione iniziale.
    Resta salvo l’obbligo di formazione periodica.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina