1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. pignatti

    pignatti Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Buonasera ho un problema urgente: sono proprietaria di un villino monofamigliare. A monte e a valle ci sono altre 2 ville ed abbiamo una tubatura fognaria comune (di ormai 50 anni) che necessita di una riparazione in vari punti. Prima domanda: la spesa deve essere ripartita tenendo conto del dislivello dei villini (come ad esempio si fa con le spese dell'ascensore), per cui il villino più in basso contribuisce meno in quanto non utilizza la tubatura a monte, oppure deve essere ripartita in parti uguali tra i 3 villini? Seconda domanda: ciascun villino (che ha un unico condotto che intercetta la tubatura comune) deve contribuire sulla base delle unità immobiliari che contiene oppure sulla base delle proprietà? Preciso: 1° villino= 3 unità, 3 proprietà; 2° villino= 1 unità 1 proprietà; 3° villino= 3 unità di cui 2 locate ed 1 abitata dal proprietario dell'intero villino. Secondo voi quest'ultimo villino deve contribuire con 1 sola quota essendo unico il proprietario oppure con 3 quote in quanto ci sono 3 appartamenti di cui 2 locati? In sintesi i proprietari sono 5 in tutto, ma le unità immobiliari sono 7. Come suddividere le spese?
     
  2. irma

    irma Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Se non c'è nessuna tabella millesimale allegata al rogito potresti proporre di
    suddividere il I tratto in 7 quote, il II fra chi lo utilizza (4) e il terzo tratto se lo paga l'unico proprietario
     
  3. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    L’art. 1117 del codice civile, nell’elencare una serie di cose, locali ed impianti che, salvo diversa disposizione del titolo (come risulta dagli atti d’acquisto o del regolamento condominiale contrattuale), devono considerarsi di proprietà comune.

    Se non c'è nessuna tabella millesimale allegata al rogito come detto da irma oppure un atto costitutivo di servitù di scarico coattivo dove viene deciso anche la modalità della ripartizione della spesa potrebbe essere fatta ai sensi dell'art. 1124 del codice civile, per metà in base al valore delle singole proprietà (quota millesimale) per l'altra metà in base al numero di abitanti.

    Esempio tratto ABCDEdell'allegato schema
    supponendo che;
    A=5 abitanti
    B= 2 abitanti
    C= 4 abitanti
    D= 1 abitante
    E= 3 abitanti
    per metà in ragione ai millesimi di proprietà;
    l'altra metà divisa 15 abitanti per poi moltiplicare il costo unitario per il numero di persone del nucleo familiare e così via per gli altri tratti.
     

    Files Allegati:

  4. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Onde evitare precedenti, è meglio dividere in parti uguali, nelle riparazioni fognarie e difficile interpretare un equa ripartizione, pertanto si consigia una ripartizione equa, in parti uguali ciao
     
  5. pignatti

    pignatti Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Preciso che mai stato stabilito alcun criterio di ripartizione della spesa e non è mai esistita alcuna tabella millesimale (quantificare i mm di ciascun proprietario è difficile). Trovo non giusta la suddivisione per abitanti in quanto nel corso degli anni il numero può cambiare notevolmente, migliore a mio avviso è quella per unità immobiliare. Per suddivisione in parti uguali intendete per villino (cioè 3) per proprietari (cioè 5) o per unità immobiliari (cioè 7, di cui 2 locate)? Questa per me è la cosa più importante da sapere. In pratica, il proprietario del 3° villino formato da 3 unità di cui 2 locate deve pagare per 1 (unico villino) o per 3 ? Grazie a chi mi vorrà chiarire.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    siete in 7 la spesa va divisa in parti uguali, cioè uguali per tutti, è l'unico sistema per non creare problemi nel futuro
     
  7. pignatti

    pignatti Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Quindi si divide per unità immobiliari (7) e non su proprietari (5), Giusto??[DOUBLEPOST=1369920931,1369920750][/DOUBLEPOST]...proseguo: l'unico proprietario di 3 unità dello stesso villino deve pagare per 3 secondo voi? Speriamo che non si opponga, ma anche a me pare giusto così. Accetto conferme, grazie!
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se decidete di dividere la spesa in parti uguali deve essere per unita abitativa, indipendente che sia locata o meno ciao
     
  9. irma

    irma Membro Attivo

    Privato Cittadino
    la manutenzione/pulizia alla strada come la dividete?
     
  10. pignatti

    pignatti Membro Attivo

    Privato Cittadino
    La strada è comunale, non abbiamo nulla in comune, soltanto la fognatura che fu fatta all'epoca della costruzione della prima villetta (1955) che è quella posizionata più in alto. Le altre villette più a valle sono state costruite dopo (1961 e 1970) e si sono allacciate a quella fognatura. Il criterio di divisione delle spese è ulteriormente complicato dal fatto che il proprietario della villetta più recente vorrebbe pagare meno visto che ha usato la fognatura solo dal 1970! Secondo voi è giusto?
     
  11. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Non è per far velere per buono quello da me indicato ma secondo la mia esperienza non è altro che la ripartizione in riferimento all'uso ed alla proprietà.

    Tecnicmente poi il numero di abitanti viene considerato nel dimensionamento della condotta fognaria per la quantita di portata di acqua da scaricare, voglio poi vedere se all'aumento degli abitanti si verificano intasamenti in tratti in cui uno dei vari proprietari non versa acqua reflua.

    come vuoi allora in questo caso ripartire visto questa lamentela? avete informato questo proprietario che in ogni caso lui non ha affrontato la spesa della condotta comune ma sollo del tratto di allaccio a questa?.
     
  12. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    solo dal 70, sono solo 43 anni:shock: ;)
     
  13. irma

    irma Membro Attivo

    Privato Cittadino
    E' strano che sia privata una fognatura sottopassante una strada comunale. Che la fognatura sia stata costruita nel 1955 da un privato, non significa che non sia passata ad essere di competenza comunale. Attualmente, per quello che ne so' io, è di competenza del singolo privato la condotta fognaria che esce dalla sua proprietà privata fino all'allacciamento alla fognatura comunale. E' di competenza dei comproprietari la fognatura che si trova in area privata in comunione...se la fogna sottopassa una strada pubblica (comunale), è di competenza del Comune. Questo perchè anche il passaggio dei mezzi pesanti potrebbe contribuire alla rovina della fognatura, per non parlare delle caditoie per l'acqua meteorica....
     
    A Kurt piace questo elemento.
  14. pignatti

    pignatti Membro Attivo

    Privato Cittadino
     
  15. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    le fognature fino all'allaccioomunale sono sempre private
     
  16. pignatti

    pignatti Membro Attivo

    Privato Cittadino
    La tubatura fognaria in comunione si trova a 2 metri sotto terra ed interseca tutti i giardini a valle delle villette. Ogni singola villetta immette il proprio scarico nel pozzetto che poi si collega alla fognatura comune. La strada non è sopra alla tubatura, ma a monte delle villette (dall'altra parte), quindi molto lontano dalla tubatura. Un tempo anche la strada era privata poi da 15 anni è divenuta comunale. Della tubatura non c'è traccia scritta da nessuna parte, ci siamo informati, e non è neppure citata nei rogiti d'acquisto dei terreni sui quali i nostri nonni costruirono le villette.
     
  17. irma

    irma Membro Attivo

    Privato Cittadino
    certo, se la condotta passa sotto i giardini è privata fino all'allaccio alla fognatura pubblica. Si è generata una servitù, per destinazione del "padre di famiglia".
     
  18. pignatti

    pignatti Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Avevo parzialmente risolto questo problema dopo avere riletto il rogito d'acquisto di mio nonno del lotto di terreno dove è riportato che "... la tubazione fognaria costituirà nel suo insieme una servitù perpetua fra i lotti interessati M,N,L e sarà mantenuta efficiente a cura e spese dei citati lotti in parti uguali". Quindi dal rogito capisco che ogni villetta dei 3 lotti, indipendentemente dal numero di proprietari, deve contribuire alla spesa in parti uguali. Pensavo fosse tutto chiaro ma ieri uno dei proprietari (quello più a valle) ha detto che nel suo caso qualche anno fa si è staccato dalla tubatura comune per immettersi direttamente, da solo, nella tubatura comunale. E' corretto questo comportamento e secondo voi ora non dovrà più contribuire alla tubazione fognaria comune, nonostante quanto descritto nel rogito? Se fosse un condominio credo che non sarebbe possibile un distacco da un'utenza comune senza autorizzazione. Spero in un vostro commento
     
  19. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se si è staccato senza il vs. consenso deve partecipare, alla riparazione, che aveva precedentemente preso impegno di mantenere e conservare tale manutenzione ciao
     
  20. irma

    irma Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Vi ha dimostrato di avere veramente un altro allaccio e di aver chiuso la sua uscita nella fogna comune?
    Avrebbe dovuto chiedere il permesso al Comune, non agli altri lotti;
    ciò non toglie che non debba osservare gli oneri pattuiti nella costituzione di servitù... (diversamente potrebbe arrivare addirittura a non voler più far passare la fogna in comunione sotto al suo giardino).
    Per il quieto vivere potreste valutare la possibilità di fare ogni immobile la propria condotta ex novo, ma se non è possibile...il rogito del nonno stabilisce la suddivisione delle spese (e dove passerà la condotta)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina