1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Gianluca1977

    Gianluca1977 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti
    dopo infruttuose ricerche pongo qui il quesito , sicuro di poter ottenere la giusta risposta
    Ho acquistato da un fallimento societario un immobile
    Sta di fatto che sto quantificando con l'amministratore di condominio la ripartizione delle spese per gli anni a me competenti
    Non mi torna la ripartizione della spesa per il riscaldamento (l'appartamento e' occupato)
    L'anno "fiscale" del condominio e' dal 01.04 al 31.03
    Il decreto di trasferimento e' del 19.12
    Quindi il periodo di mia competenza e' dal 19.12 al 31.03
    Ho quindi diviso l'anno in giorni ed ho calcolato i giorni di mia competenza
    Esempio : € 1000 / anno io sono responsabile di 104 giorni e quindi per quelli pago
    Per i restanti 262 li paga il curatore fallimentare
    Quindi € 1000 / 365 x 104 = 285€
    Qui invece l'amministratore mi dice che il conteggio non viene effettuato cosi ma in altro modo (di cui non mi sa dare riferimenti pratici e giuridici)
    Qualcuno in "tema" riesce a chiarire dove sta l'arcano ?
    Vi ringrazio in anticipo per la disponibilità
    Buona giornata e buon lavoro
     
  2. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    le spese del riscaldamento generalmente si ripartiscono non con l'anno solare ma con i gg del riscaldamento, considerando da quando si accende a quando si spegne (un periodo sicuramente inferiore ai 365gg)
    se ci sono i contabilizzatori di calore, avrai una quota da dividere in base ai gg di riscaldamento e un altra in base ai consumi effettivi

    infine se ci sono rimaste spese pregresse, si può chiedere al nuovo proprietario di pagare quelle dell'esercizio in corso e di quello precedente


    Cassazione, II Sezione Civile, sentenza n.24654-2010: le spese condominiali nelle vendite: ordinarie secondo il periodo di possesso, straordinarie secondo la data della delibera dell'assemblea | High-rise-Condominium
     
  3. Gianluca1977

    Gianluca1977 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    non ci sono contacalorie ed e' quindi tutto basato sul conteggio annuo (previsionale oltretutto)
    Esiste qualcosa di piu' certo (normativa) che regolamenti la ripartizione e che non si affidi a pratiche consolidate da tempo a cui pero' non corrisponde la legislatura ?
     
  4. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    nel mio precedente messaggio ti ho inserito gli estremi/link dell'ultima sentenza di cassazione relativa al riparto spese
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina