1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pignatti

    pignatti Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Fra dieci giorni dovrei rogitare per l'acquisto di un appartamento che presenta una piccola difformità: una finestra più larga di 60 cm rispetto alla pianta comunale/catastale. Il notaio non ha dato tanto peso dicendo che è sufficiente la dichiarazione di un tecnico che la difformità non influenza la rendita catastale. Poichè lo stesso tecnico non ha trovato in comune alcuna richiesta di autorizzazione depositata in passato per l'allargamento della finestra, ritiene che questo piccolo abuso risalga all'epoca della costruzione della casa (1968) e che per errore non sia stato riportato in pianta. Voi pensate che io debba lasciare perdere o che mi convenga richiedere la consegna(se sarà possibile) prima di acquistare l'appartamento della pianta "corretta" e la relativa "nuova" abitabilità? In alternativa potrei fare una scrittura privata in cui il venditore si impegnerà a sostenere le spese per la pratica di "sanatoria" di quella difformità? Quale consiglio mi date? Grazie
     
  2. brunobr

    brunobr Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    :shock:
    cambia notaio....
     
    A Limpida piace questo elemento.
  3. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Non vorrei dire una castroneria, ma leggendo bene la legge in merito alla dichiarazione di conformità dell'immobile, si evince che se un tecnico abilitato rilascia dichiarazione come dice il tuo notaio l'atto si possa fare senza incappare in sanzioni o annullamenti.
    IN effetti le maglie di questa legge si sono un po allargate e se non ci sono variazioni di rendita catastale e locali, si può rogitare.
     
  4. pignatti

    pignatti Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie. Proprio oggi il notaio mi ha chiesto che ci sarebbero 2 possibilità: o rinviare il rogito a dopo aver sanato la situazione (ma i tempi in questo comune sono lunghi quasi 5 mesi ed io sarei molto penalizzata ad essere tenuta in sospeso) oppure (ed io ho acconsentito a questa opzione) rogitare ugualmente ma con l'impegno del venditore a farsi carico di questo adempimento. Il notaio comunque mi sembra preoccuparsi solo della conformità della pianta catastale, senza prendere in considerazione minimamente la pianta comunale, ossia l'urbanistica. Vi sembra normale come prassi? Grazie ancora
     
  5. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    SInceramente no........
     
  6. Santoro Nando

    Santoro Nando Membro Attivo

    Altro Professionista
    Non è una prassi normale ma non è neanche la prima volta che la sento.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina