1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. madot

    madot Ospite

    Buongiorno, avrei bisogno di capire come comportarmi in merito alla seguente situazione.

    Ho concluso un preliminare di vendita in cui ho concordato che il rogito notarile sarebbe stato stipulato “ entro e non oltre il 30 giugno” ( io sono l’acquirente).

    Avendo venduto il mio appartamento ed avendo ottenuto dalla Banca un mutuo per l’acquisto, essendo pertanto nelle condizioni di poter procedere prima del termine massimo indicato nel preliminare alla stipula del rogito, ho concordato con la parte venditrice di fissare la data del rogito per il 12 aprile.
    Al momento del rogito (il 12 aprile), già davanti al notaio, non è stato possibile però procedere alla stipulazione dell’atto per un errore nella documentazione presentata dalla parte acquirente.

    Poiché per l’acquito della casa ho richiesto anche un mutuo a tasso fisso, la banca mi informa che manterrà il tasso del 12 aprile per tutto il mese e che a partire dal 1 maggio le condizioni sarebbero potute essere diverse, in relazione al movimento dei tassi di riferimento.

    Viene concordato di individuare una nuova data per il rogito in tempi ravvicinati ( entro il 20 aprile), perché poi notaio e banca, viste le festività pasquali, non sarebbero stati disponibili fino al mese successivo

    Il 12 aprile stesso l’Agenzia Immobiliare che sta seguento la pratica ed unico mo punto di contatto con parte venditrice, mi chiama dicendo di aver fissato la nuova data per il 19/4.
    Il 14aprile l’agenzia mi richiama e mi dice che per la parte venditrice il 19/4 non va più bene perché deve subire un intervento medico ma che è disponibile sia il 18/4 o il 20/4. L’agenzia mi dice di aver informato il notaio e che è in attesa di aver conferma dal notaio della nuova data.
    Il 15 aprile l’agenzia mi informa che la prima data utile per il notaio è il 27/4, ma questa data non va bene per la banca e quindi tutto sta per slittare a maggio a data da destinarsi…

    La questione è, poichè per l’acquisto dell’immobile, ho richiesto un mutuo a tasso fisso, posso richiedere un risarcimento qualora il tasso che sarà applicato dalla banca alla nuova data del rogito sia maggiore di quello del 12 aprile?
     
  2. Abakab

    Abakab Ospite

    ..visto che lo slittamento è dovuto al venditore, notaio e banca, a chi chiederesti il risarcimento?
    Sono situazioni che accadono più spesso di quello che si crede ..un consiglio: lascia stare i risarcimenti, rogita e sii felice! Ciao!
     
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Concordo con Abakab, però una cosa la puoi fare.

    Insisti con la Banca di mantenerti il tasso attuale, visto che è anche per loro indisponibilità che rischi l'aumento del tasso.
    Non è detto che non lo facciano.

    Silvana
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina