1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. wonna

    wonna Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho messo in vendita il mio appartamento affidandolo ad una agenzia.Hanno trovato un compratore e abbiamo firmato un accordo con una caparra confirmatoria di 5000€ stabilendo che l'immobile all' atto di trasferimento sia libero da vincoli,pesi,ipoteche ec.A questo punto ho incaricato un tecnico per fare la relazione tecnica,é venuto fuori che il progetto del palazzo (anteriore 1967) depositato in comune non é conforme con lo stato attuale.
    Il tecnico mi ha detto che per fare la relazione tecnica si doveva fare una sanatoria,e cosí é stato.La mia domanda é sui tempi:
    la sanatoria é stata presentata a Settembre,il 15 di Dcembre si stipulera' il compromesso e entro il 1 di Marzo 2011 si fará il rogito.
    Se al 1 di Marzo non dovesse essere termita la sanatoria come posso tutelare la vendita???Il compratore puó recedere dall' acquisto e pretendre il doppio del compromesso???
    Grazie a tutti.
     
  2. Marco Giovannelli

    Marco Giovannelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    spiegaci prima in maniera dettagliata cosa c'è di difforme in relazione al progetto approvato.

    saluti
     
    A wonna piace questo elemento.
  3. wonna

    wonna Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    La difformitá consiste nel disegno del progetto del palazzo ,quando é stato costruito nel 1956 in Comune lo hanno presentato in un modo e poi in costruzione hanno fatto delle modifiche sena aggiornare il progetto iniziale;in concreto
    hanno ampliato una terrazza modificando la cucina e hanno depositato le piante catastali con le modifiche.Questo su tutto il palazz. Non so se mi spiego bene non sono del settore.
    Grazie:)
     
    A Marco Giovannelli piace questo elemento.
  4. sylver71

    sylver71 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Il problema dovrebbe essere a questo punto condominiale vale a dire che lo stato di fatto non è
    in linea con quanto è stato concessionato dal comune.

    Non vedo nessun problema a rogitare tranquillamente.

    Per prima cosa fate fare la richiesta di sanatoria tramite un geometra che farà prima
    un sopralluogo e da questo vi farà un preventivo per la redazione dei progetti.

    Subito dopo dovreste indire una assemblea straordinaria, se avete fretta, nella quale
    darete incarico al geometra di chiudere la pratica.

    Intanto tu hai rogitato poichè la chiusura della pratica la potete fare anche dopo.

    Vero è che la quota delle spese di condono dovresti caricartela tu, quindi senti il notaio
    in che modo puoi fare cioè se lasciare un acconto prezzo in custodia o altro...

    Non conoscendo le difformità rispetto al concessionato cioè se parliamo solo di esterno
    o anche infrazioni interne come tavolati delle cantine o solai non posso quantificarti nulla.

    So solo che i comuni di queste pratiche se ne ritrovano tantissime e non vedono l'ora di
    chiuderle e regolarizzarle quindi non rompono troppo anzi incoraggiano a regolarizzare :occhi_al_cielo:
     
    A wonna piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina