1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. applecar

    applecar Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve, sono confinante con un terreno con case posto ad un livello superiore rispetto al mio. La mia casa è posta a circa 4 metri dal confine. Le case del terreno superiore sono situate a circa 15 metri dal confine. Il problema riguarda lo scolo delle acque piovane, le 3 case del terreno superiore hanno canalizzato l'acqua facendola confluire con un unico tubo sul confine creando, quando piove tanto, un "ruscelletto" che scende nel mio fondo lateralmente alla mia cantina rendendola umida. In più questo tubo di uscita dell'acqua è posto su un passaggio.
    Ne ho parlato con i proprietari del fondo ma non ne vogliono sapere di canalizzare l'acqua diversamente.
    Dato che hanno tanto terreno accanto alla loro casa è giusto che abbiano canalizzato l'acqua portandola fino al confine scaricandola quindi nel mio fondo?
    Come posso procedere per far cambiare tale situazione?
    Devo inviare loro una lettera?
    Il comune può intervenire e se sì in che modo?
    Grazie infinite per la risposta al mio quesito,
    buona giornata
     
  2. Seroli

    Seroli Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Lo stillicidio delle acque piovane sul fondo confinante è illegale.....bisogna vedere e fare un sopralluogo, se è o meno stillicidio, a come lo racconti si.........mi pare Art.907C.C. o 908 o 910 o giu' di li', bisogna che ti rivoldi al Comune che allerta la Polizia Idraulica.
     
    A applecar piace questo elemento.
  3. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista
    ......polizia idraulica????..........:shock::shock::shock:
     
  4. Seroli

    Seroli Membro Senior

    Agente Immobiliare
    a Firenze si chiama cosi', voi come la chiamate..........nello sportello dell'auto c'è scritto cosi'........quasi tutti i comuni ce l'hanno............noi poi, abbiamo l'Arno......da noi ce ne sono parecchi.
     
  5. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista

    .....non sapevo che esistesse il polizziotto idraulico.............da noi ho fai il polizziotto o fai l'idraulico......................:risata::risata::risata:..forse ha un altro nome tipo........operatore al controllo dei bacini o qualcosa del genere ma non fà parte di nessuna struttura militare al limite amministrativa......:ok:

    Aggiunto dopo 1 :

    p.s. o forse io non ne ho mai sentito parlare nelle mie zone.......
     
  6. applecar

    applecar Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per le risposte, volevo precisare che il tubo scarica sul suo fondo ma a 60 cm dal confine. Quindi mi dici che posso rivolgermi al comune, ora mi informo
    buona giornata e ancora grazie a tutti
     
  7. Seroli

    Seroli Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Lo stillicidio di solito lo si intende dal tetto al fondo confinante (di la' dal confine) pero' se c'è pregiudizio per il confinante ............va' viasto, comunque non è regolare, se ci sono delle fognature comunali ad esempio, i tubi vanno convogliati li' per legge.......va' visto.........
     
    A applecar piace questo elemento.
  8. applecar

    applecar Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Siamo in una piccola frazione montana e non ci sono fognature comunali. Sottolineo il fatto che con tutto il terreno che hanno a disposizione per lo scarico dell'acqua, proprio nei pressi del confine dovevano farla confluire? Cosa ne pensi posso far intervenire il comune?
     
  9. aiapiservizi

    aiapiservizi Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    le acque piovane per normativa possono scaricare in questo modo ma non possono e devono creare il pregiudizio lamentato a prescindere dal confine o da distanze regolamentate. l'eliminazione del danno lamentato potrebbe avvenire incanalando le acque con tubazioni in pvc sin dopo la proprieta' danneggiata e rilasciandole libere dopo . a mio avviso il comune non interviene ne puo' intervenire in quanto trattasi di problemi tra privati.
    pertanto a consiglio la prima cosa da fare e' scrivere a tutti i diretti interessati con una raccomandata con ricevuta di ritorno dando un tempo massimo per regolizzare il flusso idrico esistente e poi devi rivolgerti ad un buon avvocato
    per il danno temuto e verificato con richiesta del risarcimento dei danni arrecati con un provvedimento chiamato accertamento tecnico preventivo il quale definisce prima di ogni cosa la tua ragione e l'importo dei danni da richiedere
    alle controparti
     
    A applecar piace questo elemento.
  10. aiapiservizi

    aiapiservizi Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie per il ringraziamento a disposizione se ancora dovesse occorrere
    un saluto da roma
     
    A applecar piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina