1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Nicola71

    Nicola71 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Buonasera amici,
    avevo un contratto non in esclusiva per vendere un immobile, nel 2012 dopo vari contatti ricevo presso il mio ufficio un cliente con la moglie e li porto a visionare l'immobile in questione, alla presenza del proprietario che vede i possibili acquirenti.
    Dopo vari contatti, tali clienti non danno esito positivo.
    Alla scadenza del contratto scritto il venditore ci invita in modo verbale a continuare la vendita dell'immobile fino a quando a distanza di due mesi dalla scadenza ci comunica di aver venduto l'immobile ad amici di famiglia. A questo punto ho ritenuto opportuno terminare la vendita dell'immobile senza richiedere nessun compenso in quanto non dovuto. A distanza di tre mesi dalla comunicazione della vendita, scopro che il venditore ha venduto l'immobile alle stesse persone contattate da me, scoperto il tutto mi ha riferito che l'acquirente si è rivolto ad un'altra agenzia e non era responsabile (nuova versione a distanza di tre mesi).

    Precisazioni:
    1) nel momento in cui mi ha comunicato di aver venduto l'immobile, non comunica nessuna agenzia ma amici di famiglia, ci ha comunicato di aver fatto il preliminare (senza averlo registrato), in attesa che si concluda l'atto notarile non posso verificare se è vero o falso che si sia costituita un'altra agenzia.
    2) Nella visita dell'immobile i potenziali clienti mi hanno firmato il foglio di visita alla presenza del proprietario.
    3) Nel contattare l'acquirente dopo che quest'ultimo ha già acquistato, mi ha comunicato che il prezzo dell'altra agenzia era più conveniente.

    Venditore ed acquirente danno una versione concordata a tavolino per evitare il mio compenso.

    Domanda:
    1) Mi spetta il compenso se l'affare è stato concluso tra loro privatamente?
    2) Se interviene una seconda agenzia con un cliente presentato da me, spetta un parte del compenso di mediazione tenendo presente che il proprietario ha fatto finta di ignorare il nostro lavoro precedente?
     
  2. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Per me ti spetta sia nel caso tra privato e venditore che nel caso intervenga la seconda agenzia in proporzione
     
  3. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Nel primo caso é proprio la frode al mediatore anche se l'incarico era scaduto ..... Questo non rimette automaticamente le parti a poter liberamente concludere l'affare ....
    Nel secondo caso loro parlano di altra agenzia. Ok.Non è pagando un mediatore nel caso ne avesse coinvolti altri che si é al riparo dalle pretese di altri mediatori Non siamo solidali ..... Anche in questo caso bisogna dimostrare il nesso casuale tra la propria opera e la conclusione dell'affare. Qui si applicherà la pluralità dei mediatori con la suddivisione della provvigione in quote. Io fossi in te inizierei a scrivere una letterina dall'avvocato così da capire cosa é successo e perché. Devono rispondere entrambi ....
     
  4. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    È chiaro che non esiste alcuna seconda agenzia e che hanno concluso privatamente. Secondo me si sono messi d'accordo sin da quando si sono incontrati ed hanno atteso solo la scadenza dell'incarico, ritenendo di essersi liberati dal vincolo. Certo che non è piacevole lavorare con il dubbio che ci sia sempre qualcuno pronto a fregarti.
     
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non sono tutti così ..... Però bisogna cercare di avere le carte in regola. Qui c'e il foglio visita non è poco.
     
  6. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Si bisogna prevenire........
     
  7. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Non mi sembra proprio che in questo caso il foglio visita si sia dimostrato un deterrente tanto efficace.....
     
  8. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Purtroppo quando c'e la malafede ......... Anziché funzionare da deterrente in questo caso assolverà all'onere della prova. É comunque utile o prima o dopo.
     
  9. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Il fatto è che la via legale dovrebbe essere sempre l'extrema ratio, sarebbe meglio non ricorrervi mai, anche perchè gli esiti non sono mai certi. Quando avvengono episodi di "scavalco" simili, talvolta la malafede è evidente (come in questo caso), talora però i clienti non pensano affatto di agire scorrettamente, c'è solo ignoranza. Forse allora non sarebbe sbagliato prevenire questi inconvenienti, consegnando magari ai potenziali clienti un documento in cui sono elencati tutti i possibili comportamenti scorretti da evitare, evidenziando anche le conseguenze cui possono andare incontro (più in dettaglio rispetto a quello che è scritto sul foglio visita e sull'incarico di vendita).
     
    A Ponz e topcasa piace questo messaggio.
  10. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ottima idea e consiglio. Penso proprio che ne valga la pena. Tu hai già preparato qualche bozza su come impostare questa avvertenza?[DOUBLEPOST=1375936130,1375936110][/DOUBLEPOST]
    Ottima idea e consiglio. Penso proprio che ne valga la pena. Tu hai già preparato qualche bozza su come impostare questa avvertenza?
     
  11. Abakab

    Abakab Ospite

    Recenti sentenze hanno dato ragione all'agenzia che di fatto ha chiuso l'affare!
     
    A Tobia e Ponz piace questo messaggio.
  12. Nicola71

    Nicola71 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Ma se l'affare viene concluso tra di loro senza agenzia, mi spetta sicuramente il compenso!
    Secondo te dopo che ho scoperto tutto ciò, loro fanno comparire una agenzia "amica" nell'atto definitivo di compravendita, per evitare di pagarmi, dimostrando che il preliminare non è stato registrato all'agenzia delle entrate (operazione obbligatoria per gli agenti immobiliari), mi spetta lo stesso il compenso per il mio operato?
     
  13. Abakab

    Abakab Ospite

    Devi dimostrare la malafede .. una volta fatto non è detto che il giudice ti dia ragione.
     
  14. Nicola71

    Nicola71 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Non avendo registrato il preliminare non è un segnale di malafede avendoci comunicato già in precedenza che gli acquirenti erano amici di famiglia e che quindi non c'era nessuna agenzia da tramite?
    Certamente devo attendere l'atto definitivo di compravendita per poter visionare i documenti.
     
  15. agenzialeonardo

    agenzialeonardo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    La mia esperienza insegna che la giustizia non funziona :triste: per cui conviene sempre trovare un accordo bonario.
     
    A od1n0, Rosa1968, Abakab e 1 altro utente piace questo messaggio.
  16. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    L'obbligo di registrazione c'e anche tra i privati.....
     
  17. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Si alessandro anche se mi sembra evidente la malafede...... Ora loro devono dimostrare di essersi avvalsi di un altro mediatore di aver pagato la commissione e bla bla bla bla. Per questo bisogna non avere parole ma uno scritto a cui loro devono rispondere con esibizione di documenti fatture.
     
    A od1n0 piace questo elemento.
  18. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Non ho preparato nulla, perchè faccio un mestiere del tutto diverso, anche se in qualche modo sono legato alla vs. attività e mi piacerebbe vederla sempre più agevolata e semplificata. Però secondo me l'obiettivo dovrebbe essere quello di far presente ai clienti venditori ed acquirenti soprattutto i casi limite, quelli che rientrano in una "zona grigia", quelli cioè che possono far credere alla gente di agire correttamente o quantomeno possono dare adito a dubbi. Non serve a molto nei casi di scavalco eclatante (come in questa discussione), anche perchè chi lo fa è sicuramente in malafede e sa già bene di comportarsi scorrettamente; per prevenire casi come questo sarebbe forse più utile rimarcare come deterrente le conseguenza di tali azioni.
     
  19. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io concordo con la necessità di informare, e nel mio piccolo ho sempre fatto informazione, sul blog aziendale, sui social, sulla mia rivista (quando ce l'avevo)... in questi giorni stiamo studiando un depliant che contenga informazioni (diritti-doveri-servizi-convenzioni).... ma è difficile renderlo "leggero" :triste:
     
    A Tobia piace questo elemento.
  20. maresa

    maresa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ciao Nicola71, dalla mia esperienza personale ti consiglio di non procedere per vie legali, rischi di andare avanti con la causa per 3/4 anni e se non trovi un avvocato con le p...le ti trovi a dover pagare più spese di quanto dovresti percepire di provvigioni..... sia che ci sia un'altra agenzia o che abbiano concluso direttamente, non cambia.
     
    A Ponz piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina