1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Peridon

    Peridon Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    La circolare n°26, a pag.13, rimarca che nel caso in cui l'opzione esercitata in sede di registrazione del contratto e, quindi all'inizio della prima annualità, sia revocata a valere dalla seconda annualità, resta comunque valida la rinuncia al locatore agli aggiornamenti del canone per un periodo corrispondente a quello della prima annualità per il quale il locatore si è avvalso di tale regime. Pertanto il locatore non può richiedere gli aggiornamenti del canone relativi alla seconda annualità.

    Contratto 01/08/2011. Canone mensile € 700,00. Opzione cedolare attivata.

    Ad agosto 2012 revoco l'opzione. Non applico l'ISTAT, chiamiamola, per comodità, ISTAT 1, che mi consentirebbe un aumento di (ipotizziamo) € 10,00 mensili.

    Ad agosto 2013 applico l'ISTAT 2, che mi consente di aumentare il canone mensile di (ipotizziamo) € 12,00.

    Una volta che si revoca il regime, il canone applicato, da quel momento in avanti, è semplice su ISTAT 2 (€ 712,00) o composto per stratificazione su ISTAT 1, anche tenendo conto delle quote di ISTAT, maturate nelle annualità della cedolare, sia pure fino a quel momento non richieste al conduttore (ovviamente per chi resta nel regime della cedolare)? :domanda:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina