• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Abat

Membro Junior
Privato Cittadino
Un saluto a tutti.
Quando ho acquistato nel 2019, tra le spese straordinarie di manutenzione c'erano anche quelle dell'ascensore per le quali era stato fatto un preventivo di spesa nel 2018, ma per le quali a oggi non è stato fatto alcun lavoro.
In pratica, l'intervento straordinario era già noto al vecchio proprietario.

Ora si è presentato un nuovo preventivo per gli stessi lavori, ovviamente maggiore, e sempre di natura straordinaria.
Nel caso si dovesse decidere di fare l'intervento, chi pagherebbe il dovuto? Io o il vecchio proprietario visto che la spesa era già stata deliberata? Grazie.
 

francesca63

Oggi è il mio Compleanno!
Privato Cittadino
Io o il vecchio proprietario visto che la spesa era già stata deliberata?
Sei sicuro che sia stata deliberata ?
Se era già stata deliberata, avrebbe dovuto pagarla il venditore prima del rogito.
Di solito a rogito si arriva con quietanza dell’amministratore , che attesta essere state pagate tutte le spese che competono al venditore, comprese quelle straordinarie già deliberate.
Ora potresti avere difficoltà a farti pagare dal venditore.
Forse ne avevano parlato, ma senza deliberare l’entità della spesa ?
 

Abat

Membro Junior
Privato Cittadino
Sei sicuro che sia stata deliberata ?
Se era già stata deliberata, avrebbe dovuto pagarla il venditore prima del rogito.
Di solito a rogito si arriva con quietanza dell’amministratore , che attesta essere state pagate tutte le spese che competono al venditore, comprese quelle straordinarie già deliberate.
Ora potresti avere difficoltà a farti pagare dal venditore.
Forse ne avevano parlato, ma senza deliberare l’entità della spesa ?
No. L'entità della spesa era stata definita. I lavori non sono stati effettuati. Ovviamente oggi il costo è raddoppiato. C'è una nuova fattura, ma bisogna decidere se fare i lavori oppure no.
 

francesca63

Oggi è il mio Compleanno!
Privato Cittadino
No. L'entità della spesa era stata definita. I lavori non sono stati effettuati. Ovviamente oggi il costo è raddoppiato. C'è una nuova fattura, ma bisogna decidere se fare i lavori oppure no.
Cerchiamo di usare termini corretti, altrimenti non ci si capisce.
"L'entità della spesa era stata definita" significa che c'è una regolare delibera assembleare in cui hanno votato di affidare il lavori alla ditta X, per la somma Y, con spese per i condomini secondo il riparto approvato ?
"C'è una nuova fattura" credo sia una frase sbagliata ; le fatture arrivano a lavori eseguiti ( o almeno cominciati). Forse intendi un nuovo preventivo ?
"ma bisogna decidere se fare i lavori oppure no"; questa affermazione lascia intendere che non fosse ancora stato deciso concretamente di farli.

Devi leggere i verbali vecchi, e capire meglio come è stata gestita la cosa; ma se dici che c'è un nuovo preventivo in base a cui decidere , temo proprio che , se deciderete per i lavori, la spesa spetti a te.
 
Ultima modifica:

Abat

Membro Junior
Privato Cittadino
Cerchiamo di usare termini corretti, altrimenti non ci si capisce.
"L'entità della spesa era stata definita" significa che c'è una regolare delibera assembleare in cui hanno votato di affidare il lavori alla ditta X, per la somma Y ?
"C'è una nuova fattura" credo si una frase sbagliata ; le fatture arrivano a lavori eseguiti ( o almeno cominciati). Forse intendi un nuovo preventivo ?
"ma bisogna decidere se fare i lavori oppure no"; questa affermazione lascia intendere che non fosse ancora stato deciso concretamente di farli.

Devi leggere i verbali vecchi, e capire meglio come è stata gestita la cosa; ma se dici che c'è un nuovo preventivo in base a cui decidere , temo proprio che , se deciderete per i lavori, la spesa spetti a te.
Sì, hai ragione. Intendo preventivo.
 

cristian casabella

Membro Senior
Agente Immobiliare
Un saluto a tutti.
Quando ho acquistato nel 2019, tra le spese straordinarie di manutenzione c'erano anche quelle dell'ascensore per le quali era stato fatto un preventivo di spesa nel 2018, ma per le quali a oggi non è stato fatto alcun lavoro.
In pratica, l'intervento straordinario era già noto al vecchio proprietario.

Ora si è presentato un nuovo preventivo per gli stessi lavori, ovviamente maggiore, e sempre di natura straordinaria.
Nel caso si dovesse decidere di fare l'intervento, chi pagherebbe il dovuto? Io o il vecchio proprietario visto che la spesa era già stata deliberata? Grazie.
Mi sembra da quello che scrivi, che sapevi già delle spese straordinarie prima del rogito, quindi non vedo perché, oggi, che sono aumentate e non ancora deliberate dovrebbe pagarle il vecchio proprietario. Mi spieghi dove sbaglio o come pensi di aver la possibilità che te le paghino i vecchi proprietari?
 

Abat

Membro Junior
Privato Cittadino
No
Mi sembra da quello che scrivi, che sapevi già delle spese straordinarie prima del rogito, quindi non vedo perché, oggi, che sono aumentate e non ancora deliberate dovrebbe pagarle il vecchio proprietario. Mi spieghi dove sbaglio o come pensi di aver la possibilità che te le paghino i vecchi proprietari?
Mi è capitata tra le mani una delibera vecchia. Sapevo di alcune spese straordinarie ma non di questa che però non è stata eseguita.
Ma a quanto ho capito non è stata ancora deliberata, c'era solo un preventivo di spesa ma il condominio non aveva dato il mandato per l'esecuzione.
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Da me nella mia seconda casa è successo un fatto incredibilmente identico: abbiamo un preventivo di spesa del 2018 che si è fermato lì, nel senso che è stato esposto in assemblea e in assemblea è stato verbalizzato di rimandare la spesa. Oggi abbiamo un nuovo preventivo aumentato, che andra' discusso in assemblea a brevissimo. In ogni caso, non essendoci un verbale di approvazione assembleare, nella fattispecie la spesa spetta al nuovo proprietario. La semplice esposizione di un preventivo in assemblea non vuol dire nulla, se l'assemblea rimanda la spesa o, comunque, non la approva a maggioranza.
 

Abat

Membro Junior
Privato Cittadino
Da me nella mia seconda casa è successo un fatto incredibilmente identico: abbiamo un preventivo di spesa del 2018 che si è fermato lì, nel senso che è stato esposto in assemblea e in assemblea è stato verbalizzato di rimandare la spesa. Oggi abbiamo un nuovo preventivo aumentato, che andra' discusso in assemblea a brevissimo. In ogni caso, non essendoci un verbale di approvazione assembleare, nella fattispecie la spesa spetta al nuovo proprietario. La semplice esposizione di un preventivo in assemblea non vuol dire nulla, se l'assemblea rimanda la spesa o, comunque, non la approva a maggioranza.
Grazie. È molto chiaro. Infatti se non c'è una decisione a maggioranza in millesimi è solo un pezzo di carta.
 

possessore

Membro Senior
Privato Cittadino
Grazie. È molto chiaro. Infatti se non c'è una decisione a maggioranza in millesimi è solo un pezzo di carta.
Di solito, quando non c'è una decisione a maggioranza, sul verbale di assemblea viene scritto che la relativa decisione viene rinviata, motivando: "In merito alla manutenzione straordinaria dell'impianto ascensore, dal momento che è stata deliberata la spesa per la piattaforma aerea per agevolare lo sbarco marziani, viene deciso di rinviare l'argomento"
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno , una mia nipote,ha intenzione di acquistare una casa di cui siamo proprietari io (al 12,5%) le mie sorelle ( 2, al 12,5%) e mia madre al 62,5%. Vorrebbe sottoscrivere un compromesso avvalendosi della firma solo di mia madre e di sua madre, per iniziare i lavori di ristrutturazione, avendo la quota maggioritaria favorevole. Puo’ iniziare i lavori ? Grazie
Domanda. Può un condomino comproprietario di un garage, di pochi metri quadrati di propria quota , bloccare tutto il condominio non consentendo di approvare con atto del notaio la ricognizione catastale a tutti gli altri proprietari?
Alto